giovedì 12 novembre 2015

Britt Herbots

Britt Herbots
(Sint-Truiden,24 Settembre 1999)
Ospite per la seconda volta del nostro blog la giovanissima campionessa belga Britt Herbots.
Dopo il grande grande successo della sua prima intervista siamo rimasti in contatto con lei,riuscendo a costruire nei mesi una bella amicizia.
Ci è sembrato giusto quindi dare di nuovo la parola a questa fantastica ragazza,a parere nostro il miglior posto 2 in prospettiva futura attualmente in circolazione.
Dove eravamo rimasti?
Ogni volta che ti vediamo giocare metti a segno un numero incredibile di punti,ti va di raccontarci cosa hai fatto negli ultimi mesi??
"Certamente!!!
Quest'anno è stato tutto davvero fantastico,ho fatto delle bellissime esperienze giocando in importanti e a volte anche impressionanti competizioni come il Campionato Europeo,il Campionato del Mondo e anche l'EYOF,ovvero le Olimpiadi giovanili.
Ho imparato così tanto che tutto questo mi sta servendo come spinta per continuare a migliorarmi e a ottenere sempre migliori risultati.
Per questo posso dire di avere passato dei mesi molto belli."
Raccontaci come sono state queste esperienze con le giovani compagne della Nazionale del tuo paese,il Belgio.
"Abbiamo avuto tutta la scorsa estate impegnata tra i Mondiali e i Giochi Olimpici della nostra categoria,però devo dire di avere apprezzato ogni singolo momento di tutto ciò.
Siamo anche state brave e mi piace ricordarvi che all'Europeo siamo arrivate al terzo posto e io sono stata premiata come miglior opposto,anche se devo dire che ero molto più felice per il risultato di squadra che per il mio riconoscimento personale;nessuno si aspettava questo tipo di risultato da noi."
Ottimo!
Agli altri tornei invece come vi siete classificate?
"Ai Campionati del Mondo dodicesime,non un grande risultato,alle Olimpiadi invece siamo arrivate al quarto posto.
Io credo che ogni competizione possa insegnare qualcosa di diverso e possa farci migliorare partita dopo partita,specialmente quando si incontrano avversarie più forti e con maggiore esperienza."
E ora??
Come sta andando l'inizio della tua nuova stagione?
Proprio ieri ti abbiamo ammirata in Challenge Cup con il tuo consueto altissimo numero di punti.
"Sono nel roster dell'Asterix Kieldrecht,un team molto forte con nel suo organico alcune giocatrici davvero fantastiche.
Sono molto felice di potermi allenare e anche giocare con loro."
Già,perchè nonostante i suoi soli 16 anni,Britt è titolare di quella che noi riteniamo la squadra numero 1 in Belgio.
"Sono sicura che oltre al nostro campionato nazionale sapremo fare bene anche nelle coppe europee.
Abbiamo iniziato nelle scorse ore e anche se sarà molto difficile noi vorremmo andare avanti il più possibile.
Siamo una squadra molto giovane ma al tempo stesso unita,e questo insieme alla nostra energia potrebbe darci un buon vantaggio nelle partite che verranno."
Qui da noi sei seguitissima e secondo molti nostri lettori sei il talento del futuro,com'è dalle tue parti??
Hai molti fans?
"Si,ho alcune persone che amano vedermi giocare e mi rende tanto felice quando si avvicinano a me per una firma,per un autografo.
Sono piccole cose ma mi piace che la gente possa divertirsi vedendo il modo in cui gioco.
Sappiate che questo è un grande sostegno e supporto per me.
Aggiungo però che i miei più grandi tifosi li ho in famiglia:mio padre,mia madre e mia sorella fanno di tutto per assistere alle mie partite,e quando non possono mi seguono online."
Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
Quali competizioni ti aspettano??
"Il ciclo con le ragazze della pre-juniores,le Young Tigers,è terminato.
Ora giocherò con la juniores e ci aspettano le qualificazioni ai prossimi Campionati Europei.
Dovremo giocare contro Austria,Danimarca e Repubblica Ceca.
Se riusciremo ad ottenere la qualificazione avremo poi altri mesi dove impegnarci al massimo per continuare a migliorare e a crescere.
Non abbiamo avuto modo di vedere recentemente le altre squadre ma sono sicura che tutte loro avranno fatto passi avanti,ora quello che sarà da stabilire è chi lo ha fatto meglio.
Noi lavoriamo sempre duramente e quindi credo nella grande forza della squadra in cui gioco."
Noi però vogliamo vederti al più presto con la Nazionale maggiore...
"Questo per ora è un sogno davvero grande e penso che tutti coloro che vogliono portare avanti una cosa del genere devono impegnarsi e lavorare molto ogni giorno.
Questo è l'unico modo per raggiungere un tale obiettivo e non so quando questo accadrà.
Sicuramente quando l'allenatore penserà di avere bisogno di me io mi farò trovare pronta a dare il meglio."
Il meglio di Britt generalmente sono delle medie-punti altissime!
Mentre mandiamo un saluto a Dominika Strumilo qui in questa bella foto assieme a te,visto che sei cliccatissima e molto ricercata,ti chiediamo se vuoi lasciare un messaggio ai tuoi tifosi.
"Voglio dire GRAZIE a tutte le prrsone che mi sostengono e che credono in me.
E' davvero una forte spinta per continuare a lavorare e a non mollare mai.
Voglio anche dire grazie a Luca per tutto l'interesse che ha verso di me e per come ben realizza le sue interviste.
Mi sostiene moltissimo anche lui."
Si conclude così la seconda pagina dedicata alla talentuosa e bellissima Britt Herbots.
Ricambiamo i suoi ringraziamenti e anche i complimenti!
Sei una ragazza meravigliosamente unica,forte di carattere in ogni cosa che fai.
Sei la nostra Numero 1,stai ottenendo già molti successi nel mondo dello sport,siamo certi che saprai vincere di tutto anche nella vita di ogni giorno.










sabato 7 novembre 2015

Mabel Caro Garcia

Mabel Caro Garcia
(L'Ametila del Valles,13 Marzo 1991).
Con grande piacere ed onore oggi vi presentiamo una bella e talentuosa atleta spagnola.
Ricercatissima sul web,la splendida Mabel ha detto immediatamente si alla nostra proposta per un'intervista.
Nel ringraziarla sin da ora invitiamo voi lettori a non perdervi una sola parola di quello che ci ha dichiarato.


Benvenutissima,come prima domanda ti chiediamo come quando e perchè ti sei avvicinata al mondo del volley.
"Ho iniziato a giocare a pallavolo quando avevo 12 anni.
Ho sempre praticato molti sports nel corso della mia vita,come il tennis,il nuoto ed il pattinaggio.
A quel tempo ero molto alta per l'età che avevo,così su consiglio dei miei familiari ho pensato che era giunta l'ora di provare con il volley.
Da allora la mia vita è cambiata."
La nostra ospite è una centrale di ruolo di 184 cm.
Nelle prossime righe che leggerete Mabel ci racconterà un poco della sua carriera,tipo le squadre in cui ha giocato...
"Fino a pochi mesi fa tutte le mie esperienze nella pallavolo le ho vissute a Barcellona,la vittà dove vivo.
Ho iniziato con L'Ametila del Valles,questo prima di trasferirmi nell'High Performance Center chiamato Joaquim Blume,luogo nel quale ho davvero imparato molto.
Successivamente ho fatto parte delle squadre di Esplugues,Vall d'Hebron e infine Barca."

Qui ti ammiriamo appunto con la maglia della squadra catalana che ti ha lanciata come campionessa del volley,in qualche immagine successiva che vedremo a breve ti vediamo anche indossare la divisa della nazionale spagnola,vuoi raccontarci qualcosa anche di questa tua esperienza?
"Certamente!
Non ho mai pensato ad una convocazione così importante,è stato incredibile quando sono stata selezionata per la prima volta.
Si tratta di una squadra ancora giovane ma con al suo interno molte buonissime atlete.
Siamo affiatate tra di noi e sappiamo tutte quante quali sono gli obiettivi da raggiungere.
Se devo trovare una cosa speciale in noi,vi dico che è proprio il feeling la chiave dei nostri continui miglioramenti."
Mabel,com'è il livello della pallavolo in Spagna?
"Direi che è buono,abbiamo tante ragazze brave,specialmente nei clubs più importanti.
Anche se devo dire che vi è molta differenza tra queste squadre e le società minori.
A causa della crisi economica la Spagna non è più competitiva come lo era qualche anno fa,periodo nel quale abbiamo visto nel nostro campionato le migliori atlete del mondo."



Adesso ti sei trasferita in un altro paese della nostra Europa,il Belgio,dove stai giocando nel Dauphines de Charleroi squadra che milita nel maggiore campionato di questo paese.
Come ti stai trovando?
"Il livello è sicuramente più alto rispetto alla Spagna.
Una cosa buonissima è che ci sono tanti team che si equivalgono tra di loro.
Questo rende la competizione alta e molto bella da seguire,in ogni partita si lotta sempre su ogni pallone sino alla fine per avere la meglio sulle avversarie."
"A Charleroi sono stata accolta molto bene.
E' la prima volta che sono lontana da casa e sono felice di poter vivere questa esperienza.
Non è stato difficile abituarmi e ambientarmi perchè il mio allenatore e alcune mie compagne arrivano come me dalla Spagna.
Sono 3 e io vivo con 2 di loro,le quali fanno anche parte insieme a me della nazionale del mio paese,
Il Charleroi è formata da mplte ragazze nuove,abbiamo atlete di Spagna,Brasile,Lituania oltre che ovviamente Belgio.
Nonostante l'inizio del campionato sia avvenuto da poco posso dire che per il momento andiamo molto bene,anche se dobbiamo impegnarci e migliorarci sempre di più."
Molto bene,ora informaci su di te e sulla tua vita fuori dall'ambito sportivo.
"Ok!
Ho 24 anni,come oramai sapete sono di Barcellona anche se ho origini argentine,paese che amo molto e nel quale vorrei ritornare un giorno.
Ho finito l'anno scorso i miei studi e adesso sono un odontoiatra.
Mi piace molto viaggiare per conoscere posti nuovi,le culture di questi luoghi e le loro lingue.
Amo anche molto cucunare e sperimentare inventando nuovi piatti."
Siamo quasi in conclusione,come ultima curiosità ci piacerebbe sapere come immagini sia il tuo futuro.
"Al giorno d'oggi ho ancora qualche dubbio su come vorrei fosse il mio domani.
Vorrei raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissata con la nazionale spagnola,ma anche poter continuare a giocare all'estero.
Nei miei sogni mi vedo giocare contro le migliori formazioni d'Europa.
Parallelamente a questo mi piacerebbe anche impormi nell'odontoiatria per portare a compimento ciò che ho studiato.
E' difficile lo so,ma andando per gradi penso che riuscirò ad ottenere molte soddisfazioni."
Info Web
Raccontiamo Talenti
vi ha presentato la meravigliosa Mabel Caro Garcia!!
Scriviamo oramai da anni,raramente,molto raramente ci era capitato di raccontare le gesta di una persona così umile nonostante le sue infinite capacità atletiche e nonostante la sua avvenenza.
Alla nostra amica,ospite di oggi vanno tanti complimenti anche per questo suo lato caratteriale.
Aggiungiamo un super abbraccio e la promessa a voi lettori del tenervi aggiornati nei prossimi mesi sui successi che Mabel otterrà di sicuro.






domenica 1 novembre 2015

Sofia Starikov

Sofia Strikov
(Kiryat-Ata,Hefa 1 Giugno 1994)
Considerato l'altissimo numero di lettori israeliani,oggi come omaggio a questi veri appassionati di sport vi presentiamo la bravissima e avvenente Sofia.
Interpellata qualche settimana fa dalla nostra redazione,ha accettato sin da subito con entusiasmo la nostra proposta di intervista.

Quando hai iniziato a giocare a pallavolo e per quale motivo?
"Ho cominciato a praticare il volley 8 anni fa.
Un allenatore mi ha vista durante degli esercizi scolastici e mi ha invitato in un campo di addestramento presso il Wingate."
Cos'è il Wingate?
"E' il luogo centrale,più importante di Israele dove ci si prepara al meglio per la maggior parte degli sport,tra cui naturalmente c'è anche la pallavolo."
"Sono sempre stata un'atleta,sin da piccola.
Tra le mie caratteristiche spicca la velocità nei movimenti,cosa che si notava particolrmente in me rispetto ad altri ragazzi e altre ragazze.
Questa mia dote insieme all'altezza mi hanno aiutata ad entrare nel mondo della pallavolo."
A questo aggiungo la forte spinta avuta da tutti i miei allenatori."
Qual'è il tuo ruolo e in quali squadre hai giocato?
"Sono una schiacciatrice ricevitrice,un posto 4.
Per 4 anni ho fatto parte del team di Even Yehuda e ora sono nel roster del Maccabi Haifa XT."
Oltre alle squadre di club sappiamo che sei un punto di forza della Nazionale del tuo paese,recentemente abbiamo potuto ammirarti in azione...
"Si giusto!
Gioco già da 5 anni per Israele.
Quest'anno come è capitato spesso siamo state impegnate in diverse competizioni tra cui l'European League,torneo internazionale nel quale abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissate."
In effetti siete arrivate quasi in fondo alla competizione arrendendovi soltanto di fronte alla forte Turchia.
Brave!
"Grazie!
La nostra è una squadra ancora giovane che inizia solo ora a costruire qualcosa di importante.
Prima dell'esperienza in EuroLeague abbiamo anche partecipato alla Yeltsin Cup in Russia giocando contro team forti come le padrone di casa russe,il Kazakhstan,la Cina e la Repubblica Ceca.
Prossimamente avremo le partite di qualificazione ai prossimi Campionati Europei."
Com'è il livello della pallavolo in Israele?
"Non ci sono molte squadre da noi.
Il volley non è molto ben sviluppato come in Europa.
Abbiamo un campionato formato da 8 squadre,ma di queste solo 3 sono veramente competitive:il Maccabi Haifa XT dove gioco io,il Kfar Saba e il Kiryat Ata."
Grazie per averci fornito queste informazioni!
Ora ti chiediamo di raccontarci di te oltre al mondo dello sport.
"Ok!
Sei mesi fa ho finito la scuola e ora mi sto preparando per il SAT."
(il SAT per chi non lo sapesse è un test attitudinale di ingresso che viene richiesto nei principali college del mondo)
"Vorrei iniziare a studiare bene per questo però è anche vero che non è facile scegliere per il meglio in quello che sarà il mio futuro oltre gli studi."
"Per quanto riguarda il resto,la pallavolo prende la maggior parte del mio tempo e lo fa 7 giorni su 7.
Per questo motivo non ho molti hobby da poter praticare."
Sappiamo però che sei interessata al mondo della moda,e si vede...
"Si è vero,mi piacerebbe molto provarmi come modella.
Credo però che sia molto difficile far conciliare il mio essere atleta con il mondo della moda.
Poi penso che almeno per quanto riguarda il paese in cui sono nata e in cui vivo sono troppo alta per poter andare avanti.
Sono 183 cm,e non so come sarei considerata in Europa ma qui è secondo me una statura eccessiva per la moda."
Se lo dici tu...
Come ultima domanda ti chiediamo di dirci con semplicità come vedi il tuo domani,il tuo futuro.
"Voglio continuare a giocare a pallavolo.
Voglio arrivare in campionati migliori come quelli che ci sono in Europa e naturalemente non voglio trascurare gli studi,quindi mi vedo molto impegnata anche con l'università."
Benissimo!
Ti salutiamo ringraziandoti per la disponibilità e per la simpatica collaborazione,fondamentale per la costruzione di questa pagina.
A te cara Sofia va un grande augurio per il tuo futuro,sei determinata e siamo certi che ci saranno molti successi nella tua carriera sportiva e anche nella tua vita.
Mi raccomando,passa di qui a raccontarceli.