sabato 7 novembre 2015

Mabel Caro Garcia

Mabel Caro Garcia
(L'Ametila del Valles,13 Marzo 1991).
Con grande piacere ed onore oggi vi presentiamo una bella e talentuosa atleta spagnola.
Ricercatissima sul web,la splendida Mabel ha detto immediatamente si alla nostra proposta per un'intervista.
Nel ringraziarla sin da ora invitiamo voi lettori a non perdervi una sola parola di quello che ci ha dichiarato.


Benvenutissima,come prima domanda ti chiediamo come quando e perchè ti sei avvicinata al mondo del volley.
"Ho iniziato a giocare a pallavolo quando avevo 12 anni.
Ho sempre praticato molti sports nel corso della mia vita,come il tennis,il nuoto ed il pattinaggio.
A quel tempo ero molto alta per l'età che avevo,così su consiglio dei miei familiari ho pensato che era giunta l'ora di provare con il volley.
Da allora la mia vita è cambiata."
La nostra ospite è una centrale di ruolo di 184 cm.
Nelle prossime righe che leggerete Mabel ci racconterà un poco della sua carriera,tipo le squadre in cui ha giocato...
"Fino a pochi mesi fa tutte le mie esperienze nella pallavolo le ho vissute a Barcellona,la vittà dove vivo.
Ho iniziato con L'Ametila del Valles,questo prima di trasferirmi nell'High Performance Center chiamato Joaquim Blume,luogo nel quale ho davvero imparato molto.
Successivamente ho fatto parte delle squadre di Esplugues,Vall d'Hebron e infine Barca."

Qui ti ammiriamo appunto con la maglia della squadra catalana che ti ha lanciata come campionessa del volley,in qualche immagine successiva che vedremo a breve ti vediamo anche indossare la divisa della nazionale spagnola,vuoi raccontarci qualcosa anche di questa tua esperienza?
"Certamente!
Non ho mai pensato ad una convocazione così importante,è stato incredibile quando sono stata selezionata per la prima volta.
Si tratta di una squadra ancora giovane ma con al suo interno molte buonissime atlete.
Siamo affiatate tra di noi e sappiamo tutte quante quali sono gli obiettivi da raggiungere.
Se devo trovare una cosa speciale in noi,vi dico che è proprio il feeling la chiave dei nostri continui miglioramenti."
Mabel,com'è il livello della pallavolo in Spagna?
"Direi che è buono,abbiamo tante ragazze brave,specialmente nei clubs più importanti.
Anche se devo dire che vi è molta differenza tra queste squadre e le società minori.
A causa della crisi economica la Spagna non è più competitiva come lo era qualche anno fa,periodo nel quale abbiamo visto nel nostro campionato le migliori atlete del mondo."



Adesso ti sei trasferita in un altro paese della nostra Europa,il Belgio,dove stai giocando nel Dauphines de Charleroi squadra che milita nel maggiore campionato di questo paese.
Come ti stai trovando?
"Il livello è sicuramente più alto rispetto alla Spagna.
Una cosa buonissima è che ci sono tanti team che si equivalgono tra di loro.
Questo rende la competizione alta e molto bella da seguire,in ogni partita si lotta sempre su ogni pallone sino alla fine per avere la meglio sulle avversarie."
"A Charleroi sono stata accolta molto bene.
E' la prima volta che sono lontana da casa e sono felice di poter vivere questa esperienza.
Non è stato difficile abituarmi e ambientarmi perchè il mio allenatore e alcune mie compagne arrivano come me dalla Spagna.
Sono 3 e io vivo con 2 di loro,le quali fanno anche parte insieme a me della nazionale del mio paese,
Il Charleroi è formata da mplte ragazze nuove,abbiamo atlete di Spagna,Brasile,Lituania oltre che ovviamente Belgio.
Nonostante l'inizio del campionato sia avvenuto da poco posso dire che per il momento andiamo molto bene,anche se dobbiamo impegnarci e migliorarci sempre di più."
Molto bene,ora informaci su di te e sulla tua vita fuori dall'ambito sportivo.
"Ok!
Ho 24 anni,come oramai sapete sono di Barcellona anche se ho origini argentine,paese che amo molto e nel quale vorrei ritornare un giorno.
Ho finito l'anno scorso i miei studi e adesso sono un odontoiatra.
Mi piace molto viaggiare per conoscere posti nuovi,le culture di questi luoghi e le loro lingue.
Amo anche molto cucunare e sperimentare inventando nuovi piatti."
Siamo quasi in conclusione,come ultima curiosità ci piacerebbe sapere come immagini sia il tuo futuro.
"Al giorno d'oggi ho ancora qualche dubbio su come vorrei fosse il mio domani.
Vorrei raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissata con la nazionale spagnola,ma anche poter continuare a giocare all'estero.
Nei miei sogni mi vedo giocare contro le migliori formazioni d'Europa.
Parallelamente a questo mi piacerebbe anche impormi nell'odontoiatria per portare a compimento ciò che ho studiato.
E' difficile lo so,ma andando per gradi penso che riuscirò ad ottenere molte soddisfazioni."
Info Web
Raccontiamo Talenti
vi ha presentato la meravigliosa Mabel Caro Garcia!!
Scriviamo oramai da anni,raramente,molto raramente ci era capitato di raccontare le gesta di una persona così umile nonostante le sue infinite capacità atletiche e nonostante la sua avvenenza.
Alla nostra amica,ospite di oggi vanno tanti complimenti anche per questo suo lato caratteriale.
Aggiungiamo un super abbraccio e la promessa a voi lettori del tenervi aggiornati nei prossimi mesi sui successi che Mabel otterrà di sicuro.






5 commenti:

Anonimo ha detto...

Brava Mabel... giovane e simpatica ! Coraggio per il campionato Belga
Silvano Renna, supporter dei Dauphines Charleroi...

Luca Cabrini ha detto...

Commento bellissimo Silvano!!!!!!!
Grazie!!!!!!
Mabel è fantastica!

Unknown ha detto...

Bravissima Mabi!!! Enhorabuena por todo. Sono una collega di università di Mabel ed è odontoiatra o dentista non odontotecnico ;)
Complimenti per l'articolo

Luca Cabrini ha detto...

Grazie per i complimenti e per la precisazione!!!!!
Correggo subito!

Luca Cabrini ha detto...

Oltre a ringraziarti ti chiedo anche scusa per il ritardo nella pubblicazione del tuo commento.