venerdì 25 marzo 2016

Hillary Hurley

Hillary Hurley
(Redding,7 Novembre 1989)
Ciao!
Avete presente il vero significato della parola "sport"?
La nostra meravigliosa amica ed ospite di oggi rappresenta alla perfezione tutto quello che si deve fare e si deve essere per raggiungere l'eccellenza in ambito sportivo.
Contattata qualche giorno fa,Hillary si è subito messa a disposizione per la realizzazione di questa pagina fornendo un significativo e importante contributo.
E' un personaggione,ve lo diciamo sin da ora!
Benvenuta a lei e buona lettura a voi.
Ciao Hillary,come prima domanda ti chiedo quand'è che hai iniziato a giocare a pallavolo?
"Ho cominciato con il volley a 13 anni,devi sapere che io sono sempre stata una giocatrice di basket fino a quando un giorno un allenatore di pallavolo mi volle provare come atleta in questa disciplina.
E' stato subito amore al primo attacco."
In effetti è verissima questa cosa del basket,se cercate in internet informazioni su questa ragazza potete trovare anche qualche immagine di lei impegnata con la palla a spicchi.
Ma torniamo alla pallavolo..
Hillary inizia la sua carriera nei tornei scolastici statunitensi giocando nella Enterprise High School e successivamente per la University of Hawaii at Hilo con la quale prende parte alla Ncaa.
Siamo negli anni tra il 2007 e il 2011.
Dopo cosa è successo?
"Mi sono trasferita in Europa dove finalmente ho potuto giocare a livello professionale."
"Sono stata 2 anni in Svezia nello Svedala e una stagione nel campionato finlandese.
Poi mi sono concessa un breve trasferimento per giocare 6 mesi a Portorico nelle Mayaguez Indias e adesso sono di nuovo nel vostro continente dove sto vivendo una bella esperienza in Svizzera."
Mentre vi proponiamo alcune immagini di Hillary con le diverse maglie delle sue squadre le chiedo di raccontarci le sue esperienze in questi posti tanto diversi tra di loro.
"Vivere e giocare alle Hawaii è stato sicuramente tra i migliori periodi della mia vita,la spiaggia e le meraviglie del luogo lo hanno reso un posto perfetto per me.
Oltre a questo ho avuto la possibilità di allenarmi con dei tecnici molto preparati e di frequentare una piccola scuola dove tutti mi facevano sentire come a casa.
Mi piacerebbe tornare a viverci in futuro!"

"Ho amato molto anche la Svezia per gli stessi motivi:anche nello Svedala la gente del luogo è riuscita a farmi sentire come se fossi a casa e come se fosse la mia seconda famiglia.
Piccola città,ma con un club bellissimo e sempre pieno di amore per lo sport."
Questo lo so benissimo visto che seguo da tempo questa squadra,anzi colgo l'occasione per mandare un saluto a dirigenti e atlete dello Svedala.
Ora la bella Hillary è in Svizzera e l'argomento d'obbligo è come si trova in questo campionato...
"Il livello è buono e il torneo è divertente.
Ci sono tante squadre competitive e spesso le partite hanno un esito incerto.
La pallavolo in questo paese è in costante crescita ed è stato anche molto bello giocare le coppe europee dove siamo andate avanti per ben 3 turni.
Adesso con il mio team,il NUC(Neuchatel University Club)sto disputando i play off,siamo attualmente al secondo posto e spero che ci possiamo qualificare per entrare nelle prime 4."
Attaccante molto potente e precisa,Hillary primeggia in tutte le statistiche della NLA svizzera.
Ha secondo me la giusta maturità per affrontare a breve i migliori campionati del mondo.
Da tenere assolutamente in considerazione!
A parte il lato sportivo,vi sarete sicuramente accorti della bellezza estetica di questa ragazza.
E' avvenente ma al tempo stesso simpaticissima,quindi ora voglio sapere qualcosa in più di lei e della sua vita di ogni giorno.
"Chi sono io??
Sicuramente sono una ragazza amante del divertimento.
Ho così tanto amore da dare e da condividere con tutti i miei amici e con la mia famiglia ogni volta che ne ho l'occasione.
Tutte le persone che ho attorno sanno che farei qualunque cosa per loro."

"Mi piace conoscere nuove persone e viaggiare in giro per il mondo.
Credo che la pallavolo sia stato un buon mezzo per farlo e ti assicuro che in ogni luogo in cui sono stata ho imparato qualcosa e ho aggiunto esperienza alla mia personalità."
"Come avete visto dalle foto sono fidanzata,il mio ragazzo si chiama Luke Reynolds ed è un allenatore professionista.
In questo periodo sta lavorando a Cipro nel campionato maschile."
A Luke va un caro saluto da parte mia.
Cosa fai quando non giochi a pallavolo?
"Mi piace mantenermi in forma praticando altri sport come il basket e il tennis.
Nei mesi estivi mi piace stare con la famiglia.
Sai,io sono di Redding un bel paese della campagna del nord della California e quindi quando ho tempo mi piace stare all'aria aperta.
Mi piace anche molto la pittura,una delle cose che amo di più fare è disegnare magari in compagnia di qualche amico e di un buon bicchiere di vino.
Nel complesso mi posso definire una persona felice e con la vita piena di sorrisi."
Prima di salutarti ho la mia ultima consueta domanda:come vedi il tuo futuro?
"Sicuramente giocherò ancora per qualche anno continuando a sperimentare ciò che la vita avrà da offrirmi.
Mi vedo sposata con il mio amore e immagino di girare il mondo con lui grazie alla sua professione di allenatore.
Anche io un giorno lo diventerò,al termine della mia carriera di atleta ho il desiderio di tornare negli U.S.A. e di diventare prima fisioterapista e poi allenatrice.
Amo troppo la pallavolo per pensare di dovere dire addio un giorno."
E' stata ospite del nostro seguitissimo sito
Hillary Hurley!
Hillary sei assolutamente meravigliosa,il tuo entusiasmo contagia e la tua voglia di vivere è infinita.
E' stato un grande onore per me intervistarti e nel ringraziarti voglio dirti che ogni volta che vorrai sarò a tua disposizione per raccontare a tutti della tua carriera di sportiva e anche di come sei splendidamente unica.
Ti mando un grande saluto e un gigantesco abbraccio!
Grazie davvero di tutto.










lunedì 7 marzo 2016

Lucia Nikmonova

Lucia Nikmonova
(Levice,13 Ottobre 1993)
Ospite per la seconda volta del nostro sito e tra le migliori amiche di chi scrive per voi,la bellissima Lucia è da sempre tra le atlete più amate al mondo.
A partire dai Campionati del Mondo disputati in Perù nell'ormai lontano 2011 questa ragazza ha fatto breccia nei cuori di tanti appassionati di pallavolo.
Prima di aggiornarvi con le sue ultime novità vi offriamo un ripasso con la prima intervista a Lucia realizzata nel 2013.
Per visualizzarla è sufficiente cliccare qui

Ciao grande amica,cosa è successo nella tua carriera nel mondo del volley dal 2013 ad oggi?
"Ciao!
Grazie per l'ospitalità e per concedermi di spiegare quali sono stati i passi compiuti negli ultimi anni.
Come prima cosa ti racconto che per quanto riguarda la Slovacchia,il paese dal quale provengo,ho giocato come libero in un solo club professionistico:il Doprastav Bratislava."

"In precedenza ho fatto parte del Cop Nitra che praticamente era la squadra del liceo e che mi è servita per fare esperienza e per prepararmi a quella che poi è diventata vera pallavolo.
Il mio primo anno al Doprastav Bratislava non è stato facile:tutto era cambiato per me,si facevano molti allenamenti e si giocava già per l'Extraliga,il campionato più importante della Slovacchia.
Questo succedeva mentre io ero ancora una bambina.
Mi sono trasferita a Bratislava quando avevo 17 anni e lo ricordo come un periodo davvero pazzesco della mia vita.
Tutto era nuovo per me,nuova città,nuove compagne di squadra e anche nuova scuola.
Ma ho imparato tanto della vita in quei mesi,non rimpiango nulla e sono felice della decisione presa ai tempi."
"Le difficoltà più grandi le ho avute in ambito scolastico,era molto impegnativo riuscire a mettere insieme il tempo per studiare e allenarsi.
La mia giornata era così:sveglia alle 6,un paio di ore di lezione e poi l'allenamento del mattino;poi ancora scuola fino al momento della seconda sessione di preparazione atletica.
Alla fine di tutto ciò rientravo a casa ma avevo da studiare per il giorno dopo.
Per fortuna questa situazione l'ho vissuta solo per il primo dei miei 3 anni al Doprastav,infatti nella seconda stagione ho avuto modo di poter saltare qualche volta la scuola.
A livello di competizioni ti dico che appunto nel secondo anno abbiamo vinto il campionato e anche la coppa di Slovacchia ed è stata per me l'annata di maggiore successo.
Dopo il terzo campionato a Bratislava ho deciso che era arrivato il momento di provare le mie capacità altrove e mi sono trasferita in Svizzera dove gioco nel VC Kanti Schaffhausen."

Mentre ti ammiriamo nelle tue meravigliose immagini sportive ti chiedo di raccontarmi come si trova una ragazza slovacca in Svizzera...
"Cosa posso dirti?
Vediamo...
Qua rispetto a da dove provengo io tutto è molto diverso,però mi trovo bene!
La gente mi fa stare bene e ho molti fans che rendono molto bella l'atmosfera attorno a me e ci sono anche persone davvero capaci nella gestione del club dove gioco.
La cosa più interessante per me è stata la qualità del campionato.
Se è vero che qui c'è una squadra che vince su tutte,il Volero Zurich,è altrettanto vero che tutte le altre si equivalgono tra di loro rendendo lo svolgimento del campionato imprevedibile e interessante.
Qui a Sciaffusa mi trovo bene,è un piccolo paese vicino al confine con la Germania e con la squadra pur tra alti e bassi abbiamo fatto abbastanza bene.
Quello che conta di più per me però è che ho un'ottima allenatrice che può insegnarmi tante cose e farmi migliorare allenamento dopo allenamento.
Melanie Pauli è stata per molti anni il libero della nazionale svizzera e miglior giocatrice del suo paese,quindi oggi che allena può aiutare a crescere le sue ragazze anche grazie alla sua esperienza."
Fai parte anche della nazionale della Slovacchia,quali sono gli appuntamenti più importanti dei prossimi mesi?
"Si giusto,sono il libero della nazionale del mio paese e a Giugno abbiamo la partecipazione all'European League,torneo importante sicuramente anche se però il  nostro obiettivo principale resta la qualificazione ai Campionati Europei che ci sarà subito dopo l'Euroleague.
Per me,per noi è fondamentale per misurare la nostra crescita contro le squadre più forti e titolate del nostro continente."

Come ho scritto a inizio pagina tu sei molto molto seguita in ogni angolo del mondo,vuoi dire qualcosa ai tuoi numerosissimi fans?
"Voglio salutarli tutti,ciao a tutti!!!!!
Non avrei mai pensato che qualcuno possa essere interessato a me ma devo dire che tutto questo è semplicemente fantastico e che lo apprezzo molto.
Quindi GRAZIE RAGAZZI!!
Non smettete mai di seguire la pallavolo perchè è lo sport più bello che ci sia.
Vi abbraccio!!!"

Sei di una gentilezza e di una semplicità unica Lucia!
Ora ti chiedo qualcosa in più su di te,sui tuoi studi e sulla tua vita privata.
"Sono studentessa all'Università Comenius di Bratislava e sono al terzo anno,quindi se tutto andrà bene e passerò i prossimi esami a breve è prevista la mia laurea.
Sono stata molto fortunata in questo:ho avuto piani di studio individuali in modo da non dover frequentare le lezioni ogni giorno.
Detto così sembra un bel vantaggio e una cosa facile ma non è così.
Se è vero che posso comunicare coi miei professori grazie a internet è altrettanto vero che devo prepararmi da sola,studiare da sola a casa e poi presentarmi a fare gli esami come tutti gli altri studenti.
Vuoi che ti dico quali sono i miei piani al termine della stagione sportiva??
Studiare studiare studiare!"

Con questa tua vita piena di impegni,come riesci a relazionarti con il fidanzato,con gli amici?
"Eeeh,devo dire che in entrambi i casi è molto difficile.
La maggior parte del mio tempo libero lo ho nei momenti in cui non sono vicina a queste persone,cioè non nella mia Slovacchia.
Ho molti amici che vivono nella mia città natale e anche tanti altri che fanno parte del mondo della pallavolo ma che però sono in giro in tante parti diverse del mondo."
"Con il mio fidanzato anche ci vediamo poco,lui è in Slovacchia a causa del suo lavoro ed io sono qui in Svizzera.
Non è molto facile quindi come potete immaginare,ma tra poco in Aprile la stagione sarà conclusa e io e lui potremo stare insieme per tutta l'estate!"
Dopo l'esperienza al Kanti Schaffhausen come vedi il tuo futuro?
"Dopo l'estate e dopo le partite con la nazionale inizierà quella che sarà soltanto la mia seconda stagione all'estero,quindi posso dire che io ho bisogno di un club dove posso crescere e imparare qualcosa di nuovo per continuare a migliorarmi.
Non ne faccio una questione di denaro,la mia maturità sportiva è molto più importante e proprio per questo al momento non so ancora se rimarrò qui o se andrò a giocare da qualche altra parte.
In Svizzera mi trovo bene,c'è una buona tradizione nella pallavolo e competitività.
Mi piacerebbe però anche provarmi in altri paesi come Germania,Romania,Polonia e Italia.
Quindi se nel mio futuro ci sarà una di queste nazioni io sarò felicissima."

Vieni in Italia!!!!!
Colgo l'occasione per salutare il padre di Lucia presente in questa bella foto gentilmente concessa dall'ospite di oggi.
Siete arrivati alla conclusione della pagina dedicata a questa splendida ragazza nonchè strepitosa amica di chi scrive per voi.
Vi è piaciuta vero??
Info Web
Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
(e per la seconda volta)
Lucia Nikmonova.
A Lucia cosa posso dire d'altro che non le dico sempre??
E' meravigliosamente unica e sono felicissimo di poter periodicamente scrivere di lei.
Le voglio bene e sicuramente nei prossimi mesi tornerò ad aggiornare voi,altrettanto fantastici lettori sulla sua carriera e sulla sua vita.





martedì 1 marzo 2016

Tabitha Love

Tabitha Love
(Brandon,11 Settembre 1991)
Dal Canada al nostro sito passando per America centrale ed Europa dell'est.
Queste le zone del mondo che hanno ospitato la simpatia di Tabitha e le sue giocate di altissimo livello fino al suo approdo nel campionato tedesco.
Interpellata dalla nostra redazione si è resa disponibile con entusiasmo e ha risposto alle nostre domande.
Come è nostra abitudine cominciamo la parte inerente allo sport chiedendo alle nostre atlete come si sono avvicinate al mondo del volley,lo abbiamo fatto anche con la bella Tabi.
"Ho iniziato con la pallavolo quando avevo 12 anni.
Mio padre allora era allenatore di una squadra maschile di una scuola superiore.
Ma entrambi i miei genitori sono stati in precedenza giocatori e mia madre ha anche preso parte ai campionati universitari."
Molto bene!
Come abbiamo accennato poco fa sei stata in molte zone del mondo,vuoi essere più precisa?
"Certamente!
La mia prima esperienza lontana dal Canada è stata a Portorico dove ho fatto parte del roster del Caguas Criollos.
Successivamente mi sono trasferita in Europa andando a giocare nel Budowlani Lodz,squadra che partecipa al campionato polacco."

"La terza destinazione della mia carriera è stata l'Azerbaijan,nazione nella quale sono stata ingaggiata dall'Azeryol Baku."
Potete ammirare alcune immagini inerenti le esperienze di Tabi di qualche anno fa.
Dopo le belle partite disputate nel campionato azero e nelle coppe europee,la nostra amica cambia ancora team andando a giocare per la blasonata formazione tedesca dello Schweriner,club considerato tra i favoriti per la vittoria finale in Bundesliga.
Opposto dal braccio pesante Tabitha sta facendo come sempre molto bene.
Dal 2013 è entrata anche a far parte della nazionale canadese.
A questo proposito le chiediamo di raccontarci com'è il livello della pallavolo nel suo paese.
"Siamo costantemente in crescita!!
Sia a livello tecnico che anche per quanto riguarda l'interesse.
Ogni anno che passa le squadre del campionato nazionale diventano sempre più forti e sono sempre di più le nostre atlete che vanno a giocare all'estero.
Molte di noi partecipano al maggior campionato statunitense,la Ncaa migliorandosi continuamente."
Tabi ha vinto la Ncaa nel 2011 con l'Università della California.
Ci hai raccontato del campionato nel Canada(ecco la tua nazionale),ora ti domandiamo invece cosa pensi della pallavolo in Germania,la nazione che attualmente ti sta ospitando.
"Il livello della Bundesliga questa stagione è molto consistente.
Ci si deve impegnare sempre al massimo in ogni partita perchè altrimenti alla prima distrazione si rischia di uscire sconfitte,e questa cosa ci è già anche successa.
Ma queste sono anche lezioni che ci aiutano a crescere.
Quali sono i ricordi delle varie squadre nelle quali sei stata?
"Ogni luogo e ogni team nel quale sono stata ha contribuito a rendermi la giocatrice che sono ora.
E' stato un privilegio per me e non so se riuscirei a scegliere dove sono stata più bene.
In ogni posto ho avvertito il calore dei fans e questo mi ha sempre aiutata molto.
Posso anche dire una cosa su quanto riguarda la nazionale canadese,ecco,forse il fatto di essere arrivate alle qualificazioni alle Olimpiadi dopo avere lavorato tutte duramente per raggiungere questo obiettivo,è a livello sportivo la cosa più importante da me realizzata sinora.
Mentre con i clubs ogni estate ho cambiato allenatore e compagne con la nazionale ho sempre giocato con le stesse persone attorno ed è stato magnifico vincere assieme a loro."
Chi è la splendida Tabitha quando non gioca?
"Con lo stile di vita di noi atlete non è che abbiamo molto tempo libero,abbiamo spesso 2 allenamenti al giorno e poi ci sono anche gli spostamenti per le trasferte.
Però posso dire che quando riesco mi piace molto cucinare leggere e uscire con gli amici e la famiglia.
Nei mesi estivi mi piace partecipare ai vari camp dove posso incontrare giovani ragazze e insegnare loro tutte le cose belle del nostro sport."
Ultima domanda:come lo immagini il tuo futuro?
"Dopo la pallavolo ho intenzione di continuare gli studi e anche di mettere su famiglia.
Ma per adesso sono concentrata nel migliorarmi il più possibile nel volley e ottenere il massimo.
Massimo che per me si chiama fantasticamente Olimpiade."
E' stata nostra ospite oggi la brava e bella
Tabitha Love!
A Tabi mandiamo un grande grande ringraziamento per la gentilezza e anche un augurio per un futuro ricco di successi nella vita e nello sport.
Grazie anche a tutti i bravi fotografi autori dei pregevoli scatti che avete potuto ammirare in questa pagina.