mercoledì 7 giugno 2017

Srna Markovic

Srna Markovic
(6 Giugno 1996)
Lo ammetto,mi sono sportivamente innamorato di questa ragazza!
Ciao a tutti,inizio così la pagina dedicata a un'eccezionale atleta che ho visto giocare qualche giorno fa.
Nel corso dell'intervista alla mia nuova amica pubblicherò qualche dato statistico che ha dell'incredibile e che mi ha spinto a chiedere a questa ragazza se volesse far parte del mio blog.
Oltrechè dal punto di vista pallavolistico Srna mi ha colpito per umanità e simpatia,doti che la collocano sin da ora tra le mie giocatrici preferite.

Ciao Srna,come con tutte le mie ospiti anche con te comincio chiedendoti della tua prima volta nel mondo del volley...
"6 anni è l'età quando da bambina ho deciso di emulare mio fratello e di provare la pallavolo assieme a lui.
Lui che allora era proprio il mio idolo.
Da qui è iniziato tutto."
Qual è la tua posizione in campo,definiscimi anche le tue caratteristiche di giocatrice.
"Sono una schiacciatrice/ricevitrice.
Posso essere schierata sia come s1 che anche come s2.
Devo dire che le mie doti migliori le esprimo come s2 garantendo equilibrio e stabilità al team grazie alle mie difese,"

E che difese eh....
Pubblico un dato statistico registrato settimana scorsa durante un match del torneo di qualificazione ai campionati del mondo 2018.
Come potete vedere Srna ha l'89% in ricezione con il 78% di perfetta,ma anche 16 punti con l'83% in attacco.
Ok direte voi,frutto di un caso o di un avversario particolarmente abbordabile...
Non è così,se avete tempo e se siete curiosi andate a cercare questa fuoriclasse nel sito Cev:71% in ricezione anche contro l'Ungheria e 23 punti,75% e 19 punti contro la Grecia.
Vi basta??

Ma quali sono state negli ultimi anni i fortunati clubs che hanno avuto la fortuna di poterti schierare?
"Per quanto riguarda i primi periodi della mia carriera ho giocato per il Svs a Vienna,ma ero molto giovane ancora.
A 18 anni mi sono trasferita in Germania dove ho fatto parte del roster delle Ladies in Black di Aachen,team con il quale ho avuto modo di disputare la finalissima della Coppa di Germania davanti a ben 10.000 spettatori.
Esperienza questa che credo non potrò mai dimenticare."
Quindi primo anno lontana da casa e prima finale conquistata,direi proprio un bel traguardo raggiunto!
E poi??

"Poi,dopo questo primo campionato in Germania sono rimasta in Bundesliga giocando per 2 stagioni consecutive con il Rote Raben Vilsbiburg."
Sai già dove proseguirà la tua carriera?
"Per il momento non ho ancora firmato con nessuno,mi piacerebbe poter trovare una nuova occasione per mettermi alla prova,imparare e crescere ancora come giocatrice."
Amici procuratori di tutte le parti del mondo non fatevi sfuggire l'infinito talento di questa ragazza,vi garantisco che Srna è una top player e sono strasicuro che il tempo mi darà ragione al riguardo.

Mentre i nostri lettori,miei e tuoi,continuano ad ammirare le tue intense immagini di gioco ti chiedo di raccontarmi com'è la tua esperienza con la nazionale austriaca,io vi ho trovate molto cambiate in questi ultimi tempi:siete cresciute tantissimo!
"Esatto!!
Tutto è migliorato con l'arrivo di Svetlana Ilic come allenatrice.
Prima facevano poche sessioni di preparazione,magari solamente quando dovevamo prendere parte a qualche competizione internazionale.
Adesso con Svetlana ci impegniamo duramente e tutte noi abbiamo bene capito quali possono essere i nostri obiettivi.
Nelle ultime partite che abbiamo giocato abbiamo avuto ottime esperienze e buoni risultati contro squadre di alto livello.
Questo mi aiuta anche nel migliorare la mia mentalità di leader del team e devo dire che anche le mie compagne di squadra stanno crescendo in maniera sorprendente ed è un piacere per me essere la loro guida."

Chiacchierando con te in questi giorni ho scoperto che sei una ragazza fantastica e anche davvero particolare,quali sono le tue passioni oltre ovviamente alla pallavolo?
"Bè ad esempio ho studiato per ben 10 anni violino e sono stata anche al Conservatorio ma sai,il tempo libero è poco è ho dovuto scegliere tra la musica e il portare avanti il mio sogno sportivo.
Quindi più volley e meno strumenti musicali,anche se voglio aggiungere che mi piace molto anche suonare il pianoforte.
Mi piacciono i concerti di musica classica e le opere,mi rilassano molto.
Diciamo che amo tutto ciò che è cultura.
Oltre a questo vorrei avere il modo di viaggiare per il mondo e di esplorare posti nuovi facendo conoscenze tra le genti di ogni luogo.
Con la pallavolo mi sono allontanata presto dalla famiglia,anche se so che in qualsiasi momento posso contare su di loro.
Come ho detto prima quando sento il bisogno di staccare cerco di svagarmi seguendo eventi culturali ma magari anche più semplicemente leggendo qualche rivista scientifica."
Sei un personaggione Srna!
Complimenti!!
Il tuo domani come lo vedi?
"Ho molti sogni,ma adesso non riesco a immaginare cosa può succedere,cosa accadrà e cosa no.
Sicuramente nella pallavolo voglio avere persone attorno che possano contribuire a farmi crescere ancora.
Voglio anche una famiglia tutta mia,ma questo per il momento è un pensiero lontano.
Adesso voglio vivere giorno per giorno e rendere i miei momenti nel modo migliore possibile."

Chiudo l'intervista con questa bella foto con la divisa austriaca.
Srna sei stata meravigliosa e ti ringrazio di cuore per la tua disponibilità.
Vedi che bello che è essere un blogger come me??
Avevo il desiderio di entrare nella tua vita e tu hai esaudito questo mio sogno.
Va che adesso ti tocca tenermi come tuo tifoso eh,ma credo anche che dopo l'intervista saranno in molti a diventare tuoi nuovi fans!
Abbraccione a te e grazie ancora per la gioia che mi hai regalato.

Nessun commento: