sabato 23 settembre 2017

Irina Soboleva

Irina Soboleva
(18 Maggio 2000)
La mia centrale preferita!
Quando ho chiesto a Irina se volesse far parte del mio mondo non avevo mica in mente di poter scrivere di un'atleta di caratura mondiale già ampiamente garantita.
Vi faccio una domanda:secondo voi cosa si prova ad avere messo giù come punto il pallone della vittoria in una competizione come il Campionato Europeo?
Giuro che non me lo ricordavo eh,sono andato a cercare l'azione vittoriosa e ho potuto vedere un fantastico primo tempo decisivo,molto decisivo.
Mi sono emozionato io,chissà lei....
Dopo glielo chiediamo nè,buona lettura!

,
Ciao campionessa,nonostante tu sia molto giovane hai già fatto tanto nella tua carriera di atleta,mi dici come mai la pallavolo è entrata nel tuo mondo?
"Certamente!
Sai che sono già 10 anni che gioco?
Ho cominciato durante il mio secondo anno scolastico,quando mi hanno chiesto se volevo provare questo sport e da allora,sin dal primo allenamento,ho subito amato il volley."
In quale club giochi?
"Dal 2015 sono nel roster del Severyanka e dopo che hanno provato a schierarmi in diverse posizioni adesso sono stabilmente una centrale."
Ruolo nel quale ti sei tolta già molte soddisfazioni nonostante tu abbia oggi solamente 17 anni.

Caspita ma quanto salti,complimenti!!!!
Guardando questa splendida immagine si capisce buona parte del tuo potenziale,complimenti!
Come ho scritto nella prima didascalia,colgo l'occasione per domandarti cosa si prova a mettere giù il punto che vale la medaglia d'oro in una competizione importantissima come il campionato europeo.
Io descrivo l'azione tu mi dici le emozioni provate ok??
Finale Italia-Russia,2-2 e quindi si va al tie break.
Quinto set che gira subito bene per la Russia,sul 14-10 va in battuta l'italiana Elena Pietrini che serve su Shevchuk la quale con perfezione assoluta appoggia sulla palleggiatrice russa che innesca un bellissimo primo tempo di Irina Soboleva.
Azione da manuale del volley...
Ecco,ora tocca a te!
"E' stato uno spettacolo memorabile,mi rendo conto di avere messo a segno il punto decisivo ovvero quello che ci ha dato la medaglia d'oro.
Non credo sia stato il mio colpo migliore o quello più forte però posso dire di avere messo tutto il mio cuore !"
188 cm di pura classe e di grande potenza,la mia nuova amica primeggerà per molti anni nel ruolo di centrale.

Ma che bella questa foto con la carissima Polina!!!
Qui dove eravate??
"Questa immagine risale alla cerimonia di apertura di un'altra importante manifestazione alla quale ho partecipato:l'Olympic Festival di Gyor in Ungheria."
Ne hai di cose da raccontare Ira,starei ad ascoltarti per ore!
Tra l'altro sei molto simpatica e sei davvero una bella ragazza.
Se ti chiedo del Campionato del Mondo in Argentina cosa mi rispondi?
"Abbiamo preso parte al mondiale da campionesse d'Europa in carica e inevitabilmente avevamo il ruolo di favorite.
Abbiamo preso il terzo posto e la medaglia di bronzo è sicuramente un buon risultato ma certamente un poco siamo rimaste ferite dal non poter giocare la finale per vincere la competizione."

Cara Irina si cresce sportivamente parlando,ma vale per la vita,anche in questa maniera.
Irina mi chiede di pubblicare 2 foto della sua città:San Pietroburgo.
Lo faccio molto volentieri chiedendole però se vive ancora in questo importante luogo della Russia.
"Sono nata a San Pietroburgo ma adesso vivo e mi alleno a Cherepovetz.
In entrambi i luoghi la pallavolo è molto ben sviluppata."
Oltre al mondo del volley so che sei una studentessa,entriamo un poco nella tua vita privata?
"Ho finito la scuola superiore e da poco sono entrata nella facoltà di design e architettura a livello universitario.
Nel mio tempo libero,quando non sono impegnata con il volley,mi piace molto disegnare.
Altro mio hobby è la lettura e amo molto anche rilassarmi passeggiando per la città dove vivo.
Tra pochissimo inizierà la nuova stagione e non vedo l'ora di mettermi alla prova con la mia nuova squadra."
Me ne sono accorto anche quando ho intervistato Polina,tra noi italiani e voi della Russia ci sono tante differenze a livello studentesco.
Di sicuro voi avete meno anni di scuola superiore e di conseguenza entrate nel mondo universitario che siete più giovani rispetto a noi.
Per esempio tu hai solamente 17 anni e già mi parli di facoltà di architettura...
Approfondirò questa cosa,mi incuriosisce.
Prima di salutarti ti chiedo come pensi possa essere il tuo futuro.
"Non sto a guardare molto a come sarà il mio domani.
Al momento il mio unico desiderio è quello di continuare a giocare per la nazionale della Russia e di crescere assieme a loro.
Spero di arrivare a far parte anche del roster della squadra maggiore,lo so che è difficile e che ci vorrà tempo e tanti sforzi in più.
Però questo è il mio vero obiettivo."
E' stata mia ospite oggi Irina Soboleva!
Alla simpaticissima Ira va un grande ringraziamento per la disponibilità e per avermi reso partecipe delle sue emozioni.
Sei una persona eccezionale e sei una ragazza che conquista subito tutti.
Sono felice di averti qui con noi!!!
Vedrai che nel futuro ci incroceremo spesso e che ci saranno ancora tanti tuoi trionfi da raccontare.
Sei un'atleta fantastica ma anche una persona meravigliosa!!!





giovedì 21 settembre 2017

Iza Mlakar

Iza Mlakar
(14 Novembre 1995)
La mia top player preferita!
Ospito per la terza volta nel mio blog la splendida Iza e sono lieto di farlo ora,a pochi giorni dal suo trionfo personale ai Campionati del Mondo u23 nei quali la nazionale slovena ha vinto un incredibile ma meritata medaglia d'argento.
Ottimo tutto il lavoro di squadra ma molto più che fantastico il riconoscimento per Mlakar eletta miglior opposto del mondiale.
Periodicamente io e Iza ci sentiamo e in queste ore abbiamo deciso assieme di aggiornarvi con le ultime novità e le ultime emozioni vissute da questa mia cara amica.
Non mi resta che augurare buona lettura a tutti voi.

Ho scritto di te l'ultima volta nel 2015,è d'obbligo quindi chiederti come prima domanda cosa è successo nella tua carriera in questi 2 anni?
"Sicuramente sono migliorata e sono diventata più forte non solo fisicamente ma anche mentalmente.
Ho imparato molto e sono anche più esperta come giocatrice rispetto a prima.
La prova di quanto affermo è che questa ultima stagione è stata la mia migliore di sempre."
Spiegami il perchè...

"Con il Maribor abbiamo vinto il campionato in Slovenia e anche la coppa nazionale.
Tra tutte le partite disputate abbiamo perso solamente 2 volte.
Anche in Europa siamo andate molto bene in coppa e siamo state eliminate solamente dal Galatasaray che però abbiamo battuto qua da noi per 3-2.
E' stato un grande onore per me poter giocare contro una formazione di così alto livello e sono orgogliosa di tutto quello che siamo riuscite a fare in ambito internazionale."

Bravissima!!
Ora raccontami della tua esperienza con la nazionale di Slovenia,so che hai giocato sia con le senior che con l'u23.
"Devo dire che ho solamente cose positive da dire.
Con l'arrivo di Alessandro Chiappini come allenatore ho trovato nuove motivazioni soprattutto grazie alla spinta emotiva e ai consigli che lui mi ha dato.
Gli allenamenti sono stati sempre piuttosto intensi,anche sessioni di 5/6 ore ma ne è valsa di sicuro la pena.
Con le ragazze siamo diventate come una famiglia e anche con le atlete che non conoscevo adesso siamo come sorelle.
Penso mi mancheranno molto."
Com'è Chiappini come allenatore,e come ti sei trovata con lo staff italiano?
"Alessandro è un grande!!!!
Ha autorità e conosce tutti i dettagli su come affrontare allenamenti e partite.
Mi sento onorata ad averlo come coach.
Anche con il resto dei ragazzi è andata benissimo,sono tutti molto professionali e sono sempre riusciti a farci svolgere il nostro lavoro con intensità ma anche mantenendoci serene e rilassate."
Credo non sia da tutti e quindi mi complimento con tutti loro per il risultato davvero eccezionale ottenuto ai mondiali u23.

Come dicevo prima,pochi giorni fa hai vinto la medaglia d'argento e sei stata premiata come miglior opposto dei mondiali,come ci si sente dentro dopo questo importantissimo riconoscimento?
"Mi sento come se ho raggiunto tutto quello che ho sempre sognato!
Tutto il duro lavoro ha pagato.
Per raggiungere questi obiettivi bisogna fare sacrifici,ad esempio con le ragazze siamo state insieme a fare la preparazione tutta l'estate e ho potuto vedere poco famiglia e amici.
Piangevo dalla felicità durante la cerimonia di premiazione,non pensavo di poter ottenere un risultato del genere ma mi sono concentrata su me stessa e sulla pallavolo e senza distrazioni sono arrivata a quello che volevo.
Un grande grazie va ai miei genitori per tutto l'amore e il sostegno che mi danno."
Io ti seguo da sempre,praticamente da quando eri una bambina,credo che ora ti conoscano tutti nel mondo della pallavolo.
Hai ricevuto qualche proposta interessante?
"Si,devo dire che ne ho ricevute molte di offerte per andare a giocare fuori dalla Slovenia.
Ma non è ancora il tempo giusto in quanto il momento di andare via arriverà quando avrò terminato i miei studi."

Scelta molto intelligente e saggia la tua,brava Iza!
Vuoi ricordarci il tuo percorso di studente??
"Ho altri 3 anni di università e poi diventerò medico.
Voglio intraprendere la carriera di chirurgo quando avrò smesso con la pallavolo.
E' un'altra parte della mia vita che amo molto,inoltre mi piace rendermi utile ed aiutare le persone.
Anche in questo caso devo dire grazie alla mia famiglia per come mi stanno vicini anche in questo percorso di studi.
L'anno scorso sono stata premiata da Leon Stukl all'Università di Medicina e sono molto fiera anche di questo."
Che sia sport o che sia scuola noto con piacere che sei sempre apprezzata!
Brava davvero per ogni cosa che fai,tra l'altro se me lo concedi aggiungo che sei diventata anche molto bella.

Ecco qui si vede tutta la tua bellezza eh...
So che sei molto riservata come ragazza perciò non ti chiedo niente della tua vita privata,anzi inizio già adesso a ringraziarti perchè credo ti piaccia proprio passare da questo blog a raccontare dei tuoi successi.
"Hai ragione su questo,di me e di cosa faccio dico sempre molto poco.
Posso comunque dirti che sono felice di avere tanti buoni amici,sono contenta della mia vita e della mia famiglia.
Ho anche due splendidi cagnolini che riempiono le giornate che vivo di pura gioia."

Confermo,ho visto le foto di Iza con i suoi affettuosi animali e sono davvero belli e simpatici.
Hai già vinto tanto in carriera nonostante tu sia ancora molto giovane,come ti vedi tra qualche tempo?
"Voglio giocare sempre più ad alto livello,mi piacerebbe poter dimostrare il mio valore in paesi come l'Italia e la Turchia.
Così anche da poter sfidare le migliori giocatrici del mondo in competizioni come la Champions League.
Penso che se continuerò a lavorare come sto facendo potrò un giorno raggiungere tutto questo."
Ora,io apprezzo la tua semplicità e la tua umiltà però va che tra le migliori giocatrici del mondo tu ci sei già adesso.


Con questa splendida avvenente immagine saluto Iza.
"E' una foto di questa estate,nei pochi giorni di belle vacanze che ho fatto.
Mi piace tanto,è una delle mie preferite."
Saranno contenti in tanti di questo scatto vedrai.
Ti mando un grande grande abbraccio amica mia,è sempre un piacere ospitarti qui da me,non ti dico torna quando vuoi perchè noto che mi consideri un buon amico e che ti piace passare a trovarmi per mantenere aggiornati i tuoi fans.
Fans che crescono di numero giorno dopo giorno e che aumenteranno ancora dopo questa bella intervista.

martedì 19 settembre 2017

Polina Shemanova

Polina Shemanova
(21 Gennaio 2001)
Da dove iniziare?
Ho incontrato Polina quasi per caso durante i recenti Campionati del Mondo u18 giocati in Argentina.
Incuriosito dal roster della forte nazionale russa ho contattato la mia ospite di oggi e da allora non abbiamo mai smesso di scriverci.
E' mio desiderio ringraziare questa ragazza per avermi fatto vivere il mondiale come se anche io fossi a Santa Fe prima e a Rosario poi,Polina è riuscita a coinvolgermi sin da subito e a portarmi nella sua vita di atleta.
Ne è nata una meravigliosa amicizia ed è un piacere e un onore poter pubblicare qui la storia di questa ragazza.

Fatta questa premessa vado subito al dunque e chiedo a Polina come si fa a diventare atleta e campionessa nel nostro meraviglioso sport in quel di San Pietroburgo.
"Ho iniziato già all'età di 8 anni e quindi sono 8 anni che pratico la pallavolo.
Devi sapere che sia mio padre che mia madre sono pazzi per il volley e ancora adesso si divertono a giocare.
E' capitato che durante un allenamento di mia mamma il suo coach mi ha vista e di comune accordo con la mia famiglia mi ha provata.
Da quel momento non ho più smesso."


In quale club hai giocato?
"Nella stagione 2015/2016 sono stata nel Severyanka Cherepovets,poi purtroppo nel mese di Agosto 2016 ho avuto un infortunio al ginocchio,sono stata operata e ho avuto un tempo di recupero di circa 8 mesi.
E' stato un periodo difficile per me e a causa di questo non ho potuto partecipare al campionato europeo vinto dalle mie compagne della nazionale russa.
E' strano a dirsi ma nella stagione scorsa mi sono allenata solamente con il coach della scuola sportiva di San Pietroburgo."
Un coach che ti ha preparata come si deve visto e considerato che hai giocato molto bene il mondiale in Argentina e che hai impressionato tanta gente con delle meravigliose giocate.
Ho visto tutte le tue partite e devo dire che mi hai conquistato sia come atleta che come ragazza.
Hai grandi doti in tutti i fondamentali della pallavolo e credo che tu sia una futura star di livello planetario.
Me le dici le tue caratteristiche di giocatrice?
"Oh questa è una domanda davvero interessante per me.
In nazionale ho ricoperto diversi ruoli,il principale è stato quello della schiacciatrice/ricevitrice(tu mi hai vista in questa posizione ai mondiali)ma sono stata schierata anche in posto 2 e qualche volta come libero.
Libero perchè si vuole sfruttare le mie capacità in difesa e ricezione."

A questo proposito pubblico le tue statistiche di un match recentissimo dei campionati del mondo.
E' un dato reale,ho visto la partita...
Quello che vedete qui è assolutamente incredibile!
"Esatto!
Proprio per questo motivo l'allenatore della Russia mi ha detto che in futuro giocherò come libero.
A me va bene proprio perchè credo di essere brava a difendere e anche perchè non sono altissima e per essere competitiva in attacco a livello internazionale mi servirebbe qualche centimetro in più.
Col tempo vedrai che mi adatterò alla mia nuova posizione,posso dire già oggi di ritenermi soddisfatta anche per l'eccellente risultato dei mondiali dove sono arrivata seconda in ricezione dietro solamente al libero del Giappone."

Ho messo qualche tua foto anche di qualche tempo fa per fare vedere a tutti i miei lettori che oltre che bravissima come atleta sei anche una ragazza meravigliosa.
Tornando al volley,da quanto tempo giochi nella nazionale della Russia?
"La mia prima volta con le giovanili del mio paese è stata nel mese di Agosto 2015.
Abbiamo vinto la medaglia d'argento all'Eevza u16 e in questa competizione sono stata premiata come migliore giocatrice.
Ah in questa occasione ho giocato come opposto."
Sei eclettica,sei molto più che universale.
La pallavolista che tutti gli allenatori vorrebbero...

Arriviamo così all'ultima tua impresa:la medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo,sei contenta?
"A dirti la verità non molto.
Cioè il terzo posto è buono come risultato ma non posso dirmi soddisfatta in quanto avrei voluto giocare la finalissima contro l'Italia.
Pensa che il nostro allenatore era talmente deluso che abbiamo fatto il viaggio di ritorno dall'Argentina alla Russia tristi e silenziose."
A me personalmente sembra esagerata come situazione,avendovi viste in tutte le partite confermo che avete giocato un eccellente mondiale e che avete perso la testa solo con la Repubblica Dominicana in semifinale.
Credo che alla vostra giovane età possa starci farsi vincere dall'emozione.
Tecnicamente e tatticamente siete tutte fortissime,tu più di ogni altra.

Ribadisco il concetto che secondo me tu sei la più forte giovane(giovanissima)atleta del mondo e guarda che di solito ci vedo bene eh...
Ora però voglio che mi racconti qualcosa di te fuori dal mondo della pallavolo,in questi giorni io e te ci siamo scritti tantissime cose e ora vorrei che me ne riportassi qualcuna qui.
"Ok!
La scuola:sono all'undicesimo anno e sono un'ottima studentessa.
Devo ammettere che è difficile mantenere alta la contemporanea efficienza sia nella sport che nello studio."
Polina tu sei eccellente in ogni cosa che fai.
"Grazie!
Cosa dire di altro di me:mi piace molto cantare e lo faccio sia a casa con la mia famiglia che anche a concorsi musicali ai quali partecipo."
Ragazzi io ho sentito alcuni brani interpretati da Polina,ad esempio con "Halleluiah" di Leonard Cohen mi ha steso:brividi ed emozioni a non finire.
"Grazie ancora.
Oltre che a cantare mi diletto anche a suonare e l'ukulele è il mio strumento preferito."

"Posso dire una cosa su di te?"
Vai...
"E' così importante per me avere un amico perfetto come sei tu perchè possiamo discutere su tutti gli argomenti e possiamo anche scambiarci consigli reciproci in base alle nostre diverse esperienze.
Sei gentile,socievole ed amichevole.
Ti ringrazio per le nostre sessioni di chat."
Piango.
Polina se volevi farmi emozionare te lo dico che ci sei riuscita tantissimo.
Sono io che devo ringraziare te per avermi portato nel tuo incredibile mondo.
Dove la trovo un'altra ragazza intelligente come te???

A tema ringraziamenti colgo l'occasione per mandarne uno gigantesco anche alla tua famiglia che mi consente di mettere online questa pagina.
Spero un giorno ci sia la possibilità di incontrarci tutti assieme!
"Loro sono importantissimi per me,noi ci aiutiamo e ci sosteniamo a vicenda in ogni cosa che facciamo,che realizziamo."

Amica mia come ti vedi nel futuro?
"Penso che il meglio per me sia continuare a impegnarmi con lo studio e magari provare ad andare a giocare fuori dalla Russia.
Voglio far combinare e combaciare le due cose:pallavolo e università.
L'ideale per me è andare nei college U.S.A. ma ti dico che anche nazioni come l'Italia e la Turchia mi interessano molto.
Farò di tutto,metterò il massimo impegno perchè tutto ciò si avveri."
Per quanto riguarda gli Stati Uniti ti ho già messa in contatto con chi ti può fornire tutte le informazioni necessarie per andare a studiare negli U.S.A.
Per l'Italia facciamo che chi è interessato a te può tranquillamente contattarmi o contattarti o contattarci hehe.
Sei la più forte di tutte tu.

Con quest'ultima immagine saluto la mia ospite di oggi(tanto ci scriviamo tra 5 minuti in chat eh....)e le mando un grande grande abbraccio.
Colgo l'occasione per ringraziare anche voi fedelissimi e sempre numerosi lettori per credere in quello che viene pubblicato qui e per sostenere sempre le belle persone di cui scrivo.
Da oggi potete/dovete innamorarvi anche di Polina Shemanova.
Scrivetevelo,memorizzatelo questo nome:ne sentiremo parlare molto nei prossimi anni.

sabato 9 settembre 2017

Roberta Monticelli

Roberta Monticelli
(15 Settembre 2000)
Forte,ma forte forte forte eh!
Ve lo dico in apertura di pagina,l'ospite di oggi è una promettentissima giocatrice e avrò la fortuna di poterla seguire e di ammirare le sue doti atletiche nel corso dei prossimi mesi.
Sono onorato e anche molto felice di avere Roberta qui con noi.
Segnatevelo il suo nome,negli anni a venire ne sentirete parlare spesso.

Ciao Roberta,come è consuetudine inizio le mie interviste chiedendo dei vostri esordi nel mondo del volley.
Mi dici come è nata la tua passione per questo sport?
"Ho iniziato a giocare a pallavolo 4 anni fa, precedentemente ho praticato 9 anni di danza classica.
La pallavolo mi ha sempre affascinato moltissimo,sin da quando da bambina andavo con mio padre a vedere le partite della serie A italiana."
Come me insomma,anche a me l'amore per il volley è nato cominciando a seguire Novara e Busto,ma ti parlo di un pò di anni fa.

In che ruolo giochi e quali sono le tue qualità e caratteristiche atletiche?
"Da due anni gioco nel ruolo di banda e ogni tanto anche come opposto, prima ho ricoperto il ruolo di centrale per due stagioni.
In campo sia in allenamento che in partita sono sempre molto determinata e do il massimo di me stessa.
Lo stesso riesco a farlo anche quando non vengo schierata sostenendo egualmente a più non posso le mie compagne.
Come dote atletica ti dico che ho una buona elevazione e per quanto riguarda gli aspetti tecnici sono in costante miglioramento:l'impegno e il lavoro mi hanno consentito di raggiungere buoni standard in ricezione e difesa."
In effetti mi hanno parlato in molti di come stai crescendo,credo che nel giro di poco tempo tu possa ambire ai principali palcoscenici nazionali.
O magari anche di più.
Intanto però sei arrivata in una società che io considero tra le più serie e meglio gestite nella nostra zona.
Informo quindi i miei lettori del tuo passaggio al Volleyteam Castellanza,aggiungendo che a parere personale hai fatto una scelta azzeccatissima:in questo sodalizio avrai la possibilità di migliorarti dal punto di vista fisico ma anche di perfezionarti come persona non facendo mancare il divertimento.
Detto questo,come si è svolta sinora la tua carriera di pallavolista?





"Prima di arrivare a Castellanza ho giocato per le squadre del Consorzio Vero Volley,un anno nel Volley Milano e gli altri 3 nel Viscontini.
Nel corso dell'ultima stagione ho disputato il campionato di serie D  e quello per le under 18 dove ci siamo qualificate per disputare l'eccellenza."
Brava Roberta!
Come ti trovi nel tuo nuovo club?
"Dai primi allenamenti del mese di Giugno scorso ho avuto un'ottima impressione della società e del gruppo della squadra.
Per me è una nuova esperienza e sono molto felice di iniziare questa stagione con un gruppo di ragazze con tanta voglia di lavorare.
Durante il prossimo anno sportivo ambisco a migliorarmi sotto ogni punto di vista."





Immagino tu sia impegnatissima...
"Si!
Le mie giornate sono prettamente impegnate attorno all'attività scolastica e a quella della pallavolo.
La mattina vado a scuola e solitamente frequento dalle 8 alle 14,successivamente ho gli allenamenti.
Due ore,due ore e mezza di preparazione che svolgo a Castellanza,luogo che devo raggiungere da Milano(dove vivo con la mia famiglia).
Per cui a tutto questo aggiungi il tempo che spendo per andata e ritorno."
Quindi tempo libero zero??
"Sai,sono studentessa al quarto anno di un liceo scientifico a indirizzo sportivo qui a Milano e devo far conciliare il mio impegno scolastico con la mia attività di atleta.
Questo mi porta a dover sacrificare quasi tutto il mio tempo libero,anche in considerazione del fatto che spessissimo gioco le partite al sabato sera e di conseguenza non esco spesso con amici e compagni di classe.
Però mi piace molto viaggiare,mi piace la musica e andare ai concerti dei miei cantanti preferiti.
In estate mi diverto moltissimo a giocare a beach volley e amo rilassarmi facendo lunghe passeggiate."
Una tua bellissima foto in versione beacher l'ho messa qui sopra.
Sarà apprezzata da molti vedrai.

Ultime domandine,mi sei piaciuta tantissimo sai??
Hai un modo molto semplice di esporre i tuoi pensieri.
E' semplice ma conquista!
Come ti vedi nel futuro??
Hai qualche sogno da realizzare?
"Il mio sogno più grande è sicuramente quello di poter visitare e scoprire il mondo assieme alle persone che amo.
Per quanto riguarda il futuro posso dire che sono molto lusingata che ci siano persone che parlino bene di me,spero tanto di non deludere le loro aspettative.
Nei prossimi mesi voglio togliermi più soddisfazioni possibili in under 18 ma soprattutto in serie C."
Sono sicuro che avverrà tutto questo e sappi che da oggi puoi annoverare me e la mia famiglia tra i tuoi sostenitori.
Verremo sicuramente a vederti giocare!

E' stata mia ospite oggi la splendida e strepitosa Roberta Monticelli!
A lei va un gigantesco ringraziamento per la gentilezza e per la disponibilità nel rispondere ai quesiti che le ho posto.
Ringraziamento che giro anche alla sua famiglia che mi ha permesso tutto ciò.
Ci vedremo presto nei palazzetti del nord Italia.
Per ora eh,io sono certissimo che Roberta conquisterà tutti e primeggerà nell'olimpo del volley.
Solo questione di tempo...

Alice Donatiello

Alice Donatiello
(1 Gennaio 2000)
Oggi sono particolarmente contento.
Lo sono perchè il mio blog si arricchisce della presenza di una giovanissima e splendida atleta.
Non conoscevo Alice ma è arrivata a me con tanta tanta energia positiva e voglia di raccontarsi.
Ho preso subito la palla al balzo e le ho lasciato campo libero nel portare qui da noi tutta la sua voglia di pallavolo.
Se vi emozionate ancora come succede a me sono certo che apprezzerete molto le parole della mia nuova amica.
Buona lettura.

Da dove hai voglia di iniziare??
Dai tuoi esordi?
"Ho cominciato a giocare all'età di 10 anni in una polisportiva vicino a casa.
Devi sapere che prima di praticare questo sport facevo ginnastica artistica nella stessa polisportiva appunto e che la mia istruttrice di allora mi propose di provare la pallavolo.
Da allora non ho più smesso.
Ho giocato nella u12-u13 poi ho deciso di trasferirmi al Viscontini,in pratica la società del Consorzio Vero Volley su Milano giocando con loro l'u14,l'u14 eccellenza,u16,u18,u18 eccellenza e serie D.
Questa stagione sono invece nel roster di diverse squadre del Vero Volley Monza e disputerò il mio ultimo anno nelle giovanili ma anche l'u18 eccellenza e la serie B2."
In quale ruolo giochi?

"Ho provato un pò tutte le posizioni tranne che nel ruolo di centrale ma da un anno e mezzo gioco stabilmente come libero e devo dire che mi sta dando molte soddisfazioni questo ruolo."
In mezza giornata sei riuscita a dimostrarmi tutta la tua determinazione,io sono sicuro che arriverai molto in alto nel nostro sport preferito,a questo proposito ti chiedo di dirmi che cosa rappresenta la pallavolo per te?

"La pallavolo prima di tutto è sempre stato un divertimento è ancora più importante per me una valvola di sfogo.
La palestra è diventata ormai la mia seconda casa, e la squadra la mia seconda famiglia.
 Quando entro in campo rivivo spesso tutti gli attimi che precedono la partita e tutto il percorso che ho svolto; sono piena di energia e il mio obbiettivo è sempre dare il massimo e aiutare la squadra."
Ho visto che ti alleni molto...
"Ho ripreso il 30 agosto e abbiamo svolto doppia seduta  per riiniziare a prendere ritmo e conoscerci meglio.
Con l'inizio della scuola ci alleneremo solo la sera, circa 2h e mezza, senza togliere il tempo che impiego ad arrivare nelle rispettive palestre."
Sei impegnatissima,ma riesci a fare anche altro?

"Diciamo che ho imparato ad organizzarmi, ma il tempo per il fidanzato e per gli amici è sempre troppo poco."

Intanto pubblico qualche tua foto in versione beacher,so che sei molto ma molto brava anche in questa disciplina.
Mi dici quali sono i punti fermi che ti sei posta da dover raggiungere nei prossimi mesi?
"Per la prossima stagione spero di togliermi un po' di soddisfazioni a livello di squadra: speriamo di arrivare in finale regionale come minimo riguardante la u18.
In B2 punto molto a crescere e fare molta esperienza...il cammino sará molto faticoso ma sono e siamo pronte!"

"Per quanto riguarda le mie ambizioni personali, spero di continuare a giocare sia a pallavolo che a beach ad alto livello, e come obbiettivo per la prossima estate è fare più tappe possibili del campionato italiano under di beach,cosa che ho fatto poco quest estate a causa degli impegni scolastici per la scuola-lavoro."
Molto bene,adesso mi racconti qualcosa di te su come sei caratterialmente ad esempio??

Chi è Alice?
"Allora, Alice è prima di tutto una ragazza molto testarda e vivace.
Devo frequentare la classe 4 del liceo linguistico, studio tedesco,francese e inglese.
Amo viaggiare, anche se con la pallavolo non mi è molto possibile a causa del poco tempo libero che mi resta."

"Sono molto solare ma anche molto orgogliosa e un po' lunatica (come dice il mio fidanzato). 
Amo stare con i miei migliori amici che sono anche i miei compagni di classe,sono fortunata in questo senso.
 Sono molto scaramantica e ho molti gesti e rito da fare soprattutto pre partita, senza averli fatti tutti non riuscirei ad entrare in campo."
Sei di una semplicità che conquista!!!
Ma ti vedo anche come una persona ostinata e che mette il massimo impegno nelle cose in cui crede.
Prima di chiudere l'intervista mi sia consentito mandare un grande saluto a mamma Roberta,la gentile signora che mi ha consentito e autorizzato la pagina dedicata a Alice.
Roberta hai una figlia meravigliosa!!!!!

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Alice Donatiello!!!!!
Sono certo,sicurissimo che sentiremo nei prossimi anni parlare molto di questa ragazza.
Io mi sono divertito ed emozionato grazie alla purezza di questa persona e al suo incredibile amore per la pallavolo.
Sono fiero di averla proposta a voi con la consapevolezza che in futuro tornerò a raccontarvi le sue gesta sportive.

lunedì 4 settembre 2017

Francesca Alupei

Francesca Alupei
(30 Gennaio 2003)
Si si,avete letto bene,la ragazza mia ospite oggi è nata nel 2003 e quindi ad oggi ha solamente 14 anni.
14 anni per 190 centimetri di classe purissima e cristallina,ve lo garantisco.
Con il permesso della sua famiglia ci siamo divertiti a metter su l'intervista che state per leggere.
Campionessa del futuro del volley mondiale,Franceschina è anche una persona gentile disponibile e adorabile.

Intanto che i lettori vedranno le tue immagini con la maglia della nazionale rumena ti chiedo com'è che ti è venuta in mente l'idea di diventare giocatrice di pallavolo...
"5 anni fa ho provato con i primi allenamenti in questo sport che comunque mi è sempre piaciuto.
Durante la preparazione ho capito di amarlo sempre di più ed eccomi qui ora."

Eccoti qui sui palcoscenici sportivi più importanti d'Europa e del mondo intero,a 14 anni.
Mi sa che lo scriverò più volte.

Considerata la tua giovane età cosa mi puoi dire dei teams nei quali sei stata?
"Il mio primo club è stato il C.S.S.5 Bucharest e con loro ho giocato sino al 2016,anno in cui mi sono trasferita al C.S.M Bucharest dove ho potuto fare parte del roster della prima squadra."
Esattamente!
Avevi anche tra l'altro il nostro grande libero italiano Luna Carocci come compagna di squadra.
E anche la mia amicona Ivana Lukovic.
A entrambe vanno tanti cari saluti.
A proposito di ruoli,la tua posizione in campo qual è?

"Come si può vedere dalle foto che hai messo sono una centrale."
Centrale di 190 cm a 14 anni,hai forse intenzione di crescere ancora in altezza??
Battute a parte,cosa mi racconti delle tue esperienze con atlete molto più grandi di te come età?
"Penso che nella squadra nazionale ho potuto progredire tanto e lo stesso posso dire di avere fatto giocando a fianco delle senior.
Queste ragazze mi hanno aiutato a compiere passi importanti nella mia carriera."

Carriera appena iniziata e che ti porterà dove?
"Farò di tutto per poter disputare i principali tornei come europei,mondiali e anche i giochi olimpici.
Il mio sogno è quello di diventare una giocatrice di pallavolo importante e conosciuta,ti garantisco che farò di tutto perchè questo possa avverarsi.
Ma è altrettanto vero che nessuno potrà impedirmi di continuare a divertirmi facendo ciò che più mi piace."

Sei molto determinata,complimenti!
Immagino tu sia sempre impegnata tra scuola e pallavolo,riesci a trovare tempo anche per fare altro?
"Posso dire che mi piace questa situazione di essere sempre impegnata come hai scritto tu.
Quando non sono presa con lo studio o con il volley mi mantengo comunque sempre attiva provandomi in altri sports,anche se sono in vacanza non sto mai ferma e porto avanti i miei hobby e le mie passioni."

Va che bel premio come miglior centrale,i tuoi genitori saranno molto contenti...
"Si lo sono!
Ma tu non lo sai,io provengo da una famiglia di sportivi.
Sono ex vogatori,sono stati campioni di canottaggio e hanno preso parte ai campionati del mondo e olimpiadi.
Mi fa piacere che tra qualche tempo io potrò superare i loro risultati e così renderli fieri di me."
Sei un personaggione!!!!
Che bello averti portata qui.

E' stata mia ospite oggi la giovanissima Francesca Alupei!
Grazie per la simpatia,grazie per la semplice e vera umanità e voglia di raccontarsi.
Grazie anche per la gentile concessione delle tue foto.
GRAZIE DAVVERO PER TUTTO!!!!
Aggiungo in conclusione che gli esperti di pallavolo parlano già tutti benissimo di te ma che io ho la certezza e la consapevolezza di avere intervistato una persona che scriverà la storia di questo sport.
Vi terrò aggiornati sul futuro di questa meravigliosa atleta.