martedì 19 settembre 2017

Polina Shemanova

Polina Shemanova
(21 Gennaio 2001)
Da dove iniziare?
Ho incontrato Polina quasi per caso durante i recenti Campionati del Mondo u18 giocati in Argentina.
Incuriosito dal roster della forte nazionale russa ho contattato la mia ospite di oggi e da allora non abbiamo mai smesso di scriverci.
E' mio desiderio ringraziare questa ragazza per avermi fatto vivere il mondiale come se anche io fossi a Santa Fe prima e a Rosario poi,Polina è riuscita a coinvolgermi sin da subito e a portarmi nella sua vita di atleta.
Ne è nata una meravigliosa amicizia ed è un piacere e un onore poter pubblicare qui la storia di questa ragazza.

Fatta questa premessa vado subito al dunque e chiedo a Polina come si fa a diventare atleta e campionessa nel nostro meraviglioso sport in quel di San Pietroburgo.
"Ho iniziato già all'età di 8 anni e quindi sono 8 anni che pratico la pallavolo.
Devi sapere che sia mio padre che mia madre sono pazzi per il volley e ancora adesso si divertono a giocare.
E' capitato che durante un allenamento di mia mamma il suo coach mi ha vista e di comune accordo con la mia famiglia mi ha provata.
Da quel momento non ho più smesso."


In quale club hai giocato?
"Nella stagione 2015/2016 sono stata nel Severyanka Cherepovets,poi purtroppo nel mese di Agosto 2016 ho avuto un infortunio al ginocchio,sono stata operata e ho avuto un tempo di recupero di circa 8 mesi.
E' stato un periodo difficile per me e a causa di questo non ho potuto partecipare al campionato europeo vinto dalle mie compagne della nazionale russa.
E' strano a dirsi ma nella stagione scorsa mi sono allenata solamente con il coach della scuola sportiva di San Pietroburgo."
Un coach che ti ha preparata come si deve visto e considerato che hai giocato molto bene il mondiale in Argentina e che hai impressionato tanta gente con delle meravigliose giocate.
Ho visto tutte le tue partite e devo dire che mi hai conquistato sia come atleta che come ragazza.
Hai grandi doti in tutti i fondamentali della pallavolo e credo che tu sia una futura star di livello planetario.
Me le dici le tue caratteristiche di giocatrice?
"Oh questa è una domanda davvero interessante per me.
In nazionale ho ricoperto diversi ruoli,il principale è stato quello della schiacciatrice/ricevitrice(tu mi hai vista in questa posizione ai mondiali)ma sono stata schierata anche in posto 2 e qualche volta come libero.
Libero perchè si vuole sfruttare le mie capacità in difesa e ricezione."

A questo proposito pubblico le tue statistiche di un match recentissimo dei campionati del mondo.
E' un dato reale,ho visto la partita...
Quello che vedete qui è assolutamente incredibile!
"Esatto!
Proprio per questo motivo l'allenatore della Russia mi ha detto che in futuro giocherò come libero.
A me va bene proprio perchè credo di essere brava a difendere e anche perchè non sono altissima e per essere competitiva in attacco a livello internazionale mi servirebbe qualche centimetro in più.
Col tempo vedrai che mi adatterò alla mia nuova posizione,posso dire già oggi di ritenermi soddisfatta anche per l'eccellente risultato dei mondiali dove sono arrivata seconda in ricezione dietro solamente al libero del Giappone."

Ho messo qualche tua foto anche di qualche tempo fa per fare vedere a tutti i miei lettori che oltre che bravissima come atleta sei anche una ragazza meravigliosa.
Tornando al volley,da quanto tempo giochi nella nazionale della Russia?
"La mia prima volta con le giovanili del mio paese è stata nel mese di Agosto 2015.
Abbiamo vinto la medaglia d'argento all'Eevza u16 e in questa competizione sono stata premiata come migliore giocatrice.
Ah in questa occasione ho giocato come opposto."
Sei eclettica,sei molto più che universale.
La pallavolista che tutti gli allenatori vorrebbero...

Arriviamo così all'ultima tua impresa:la medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo,sei contenta?
"A dirti la verità non molto.
Cioè il terzo posto è buono come risultato ma non posso dirmi soddisfatta in quanto avrei voluto giocare la finalissima contro l'Italia.
Pensa che il nostro allenatore era talmente deluso che abbiamo fatto il viaggio di ritorno dall'Argentina alla Russia tristi e silenziose."
A me personalmente sembra esagerata come situazione,avendovi viste in tutte le partite confermo che avete giocato un eccellente mondiale e che avete perso la testa solo con la Repubblica Dominicana in semifinale.
Credo che alla vostra giovane età possa starci farsi vincere dall'emozione.
Tecnicamente e tatticamente siete tutte fortissime,tu più di ogni altra.

Ribadisco il concetto che secondo me tu sei la più forte giovane(giovanissima)atleta del mondo e guarda che di solito ci vedo bene eh...
Ora però voglio che mi racconti qualcosa di te fuori dal mondo della pallavolo,in questi giorni io e te ci siamo scritti tantissime cose e ora vorrei che me ne riportassi qualcuna qui.
"Ok!
La scuola:sono all'undicesimo anno e sono un'ottima studentessa.
Devo ammettere che è difficile mantenere alta la contemporanea efficienza sia nella sport che nello studio."
Polina tu sei eccellente in ogni cosa che fai.
"Grazie!
Cosa dire di altro di me:mi piace molto cantare e lo faccio sia a casa con la mia famiglia che anche a concorsi musicali ai quali partecipo."
Ragazzi io ho sentito alcuni brani interpretati da Polina,ad esempio con "Halleluiah" di Leonard Cohen mi ha steso:brividi ed emozioni a non finire.
"Grazie ancora.
Oltre che a cantare mi diletto anche a suonare e l'ukulele è il mio strumento preferito."

"Posso dire una cosa su di te?"
Vai...
"E' così importante per me avere un amico perfetto come sei tu perchè possiamo discutere su tutti gli argomenti e possiamo anche scambiarci consigli reciproci in base alle nostre diverse esperienze.
Sei gentile,socievole ed amichevole.
Ti ringrazio per le nostre sessioni di chat."
Piango.
Polina se volevi farmi emozionare te lo dico che ci sei riuscita tantissimo.
Sono io che devo ringraziare te per avermi portato nel tuo incredibile mondo.
Dove la trovo un'altra ragazza intelligente come te???

A tema ringraziamenti colgo l'occasione per mandarne uno gigantesco anche alla tua famiglia che mi consente di mettere online questa pagina.
Spero un giorno ci sia la possibilità di incontrarci tutti assieme!
"Loro sono importantissimi per me,noi ci aiutiamo e ci sosteniamo a vicenda in ogni cosa che facciamo,che realizziamo."

Amica mia come ti vedi nel futuro?
"Penso che il meglio per me sia continuare a impegnarmi con lo studio e magari provare ad andare a giocare fuori dalla Russia.
Voglio far combinare e combaciare le due cose:pallavolo e università.
L'ideale per me è andare nei college U.S.A. ma ti dico che anche nazioni come l'Italia e la Turchia mi interessano molto.
Farò di tutto,metterò il massimo impegno perchè tutto ciò si avveri."
Per quanto riguarda gli Stati Uniti ti ho già messa in contatto con chi ti può fornire tutte le informazioni necessarie per andare a studiare negli U.S.A.
Per l'Italia facciamo che chi è interessato a te può tranquillamente contattarmi o contattarti o contattarci hehe.
Sei la più forte di tutte tu.

Con quest'ultima immagine saluto la mia ospite di oggi(tanto ci scriviamo tra 5 minuti in chat eh....)e le mando un grande grande abbraccio.
Colgo l'occasione per ringraziare anche voi fedelissimi e sempre numerosi lettori per credere in quello che viene pubblicato qui e per sostenere sempre le belle persone di cui scrivo.
Da oggi potete/dovete innamorarvi anche di Polina Shemanova.
Scrivetevelo,memorizzatelo questo nome:ne sentiremo parlare molto nei prossimi anni.

Nessun commento: