venerdì 17 novembre 2017

Lia Apollonio

Lia Apollonio
(2 Aprile 2002)
Come ben sapete qui da me trovate i migliori giovani talenti dello sport al femminile.
Oggi sono molto contento di poter pubblicare l'intervista a una ragazza di cui sentiremo molto parlare nei prossimi anni.
Mi è stato segnalato il suo nome circa un mese fa ed in questo periodo di tempo ho avuto modo di apprezzare le doti atletiche e umane della splendida Lia.
Prima di iniziare ringrazio sin da ora la mia ospite di oggi per la sua disponibilità nonostante tantissimi impegni di studio e di pallavolo.

Ciao Lia,benvenuta nel mio blog.
E' mia abitudine presentare le ragazze di cui scrivo partendo dalle origini,quindi anche a te chiedo quando e perchè hai scoperto il mondo del volley.
"Ciao Luca!
Ho iniziato a giocare a pallavolo all'età di 8 anni nella categoria del minivolley e nel team Ankaran-Hrvatini.
Però facevo già da 4 anni un altro sport:la danza.
Devi sapere che mio padre è un campione di ju-jitsu e quando ero bambina lo seguivo durante i suoi allenamenti all'Arena Bonifika di Koper.
Proprio nella stessa palestra si allenava la squadra di pallavolo di Capodistria.
Mentre aspettavo mio padre mi capitava di sedermi ad osservare le ragazze mentre facevano la loro preparazione.
Guardandole ho capito che mi piace molto questo sport e mi ha colpito in maniera particolare Sara Valencic che in quegli anni era la più giovane atleta del Koper.
Un giorno mentre le guardavo mi è stato chiesto se volevo provare anche io e così ho cominciato con la pallavolo iniziando proprio con Sara."
Che bello!!!!!
Lia ci stai portando dentro ai tuoi ricordi!

In quale posizione giochi e come mai hai scelto proprio il ruolo per cui tanti mi dicono che sei bravissima?
"Sono una palleggiatrice.
Devo questo alla mia allenatrice di quando giocavo nella u12.
Natasa Stanic,che vedete qui nella foto assieme a me,prima di andare ad allenare negli Stati Uniti ha voluto vedermi alla prova in questo ruolo.
Lei in quegli anni mi diceva che ho le mani d'oro.
All'inizio non ero molto contenta,sai io ero la più alta della squadra e avrei voluto giocare come attaccante.
Poi allenandomi ho capito che essere alzatrice è proprio quello che più si adatta a me."

In quali squadre hai giocato e come è la tua esperienza attuale nel massimo campionato di Slovenia?
"Sin dall'inizio della mia carriera ho sempre fatto parte dell'Ankaran-Hrvatini.
Con la u11 nel 2013 abbiamo vinto il campionato nazionale al quale hanno partecipato 70 squadre.
In quella stagione la Federazione Slovena di pallavolo mi ha premiata come la migliore giocatrice della sezione u11 di tutta la nazione."
"Nel 2015 sono stata scelta come migliore palleggiatrice alla quarta edizione del Torneo nazionale della pallavolo di Portoroz.
Poi nel 2016,quando avevo 14 anni mi hanno premiata come best player u16 in una manifestazione organizzata dalla Volleybas."
Cercando informazioni su di te mi è proprio capitato di leggere l'articolo dove si parla di queste partite e del tuo riconoscimenteo personale.
"Sempre nel 2016 sono stata la più giovane giocatrice della serie B slovena.
Anno molto importante per me in quanto oltre all'esordio con la prima squadra ho fatto parte del roster della u14,u16,u18.
Per fare tutto questo avevo anche 5 allenamenti alla settimana.
Un'altra cosa che voglio aggiungere è che sono stata chiamata anche per le selezioni per la nazionale u14."
Sei giovanissima ok,ma tra le ragazze della tua età sei la numero 1!
"Grazie!
A conclusione dell'anno scorso è arrivata la prima,incredibile,storica promozione dell'Ankaran-Hrvatini nella serie A di Slovenia."
Complimenti a te,a tutte le ragazze e agli amici del tuo club.
Allora adesso aggiornami,sei in serie A,come sono andate le prime partite?
"Con i miei soli 15 anni sono la più giovane palleggiatrice del campionato e sicuramente anche questa stagione è molto importante per me.
Le prime partite le abbiamo giocate contro le squadre che adesso si trovano nei primi 3 posti della classifica.
Abbiamo fatto buoni match e adesso siamo al sesto posto e ci siamo anche qualificate agli ottavi di finale della coppa slovena."
Che brave!!!
Quali obiettivi ti sei posta per questa stagione?
"Personalmente voglio continuare a migliorarmi come alzatrice e contribuire a raggiungere il miglior risultato possibile per il mio team.
Voglio precisare che nell'Ankaran-Hrvatini giocano esclusivamente ragazze della nostra zona e che siamo una grande famiglia dentro ma anche fuori dal club."
Mi fai un piccolo ritrattino di te come ragazza?
"Il mio nome è Lia,ho 15 anni e sono nata il 2 Aprile del 2002.
Vivo con i miei genitori e con il mio fratellino Mark anche lui appassionato di sport.
Frequento il primo anno del Ginnasio di Economia a Koper.
Parlo diverse lingue come lo sloveno,l'italiano e l'inglese.
Mi piace ascoltare musica,frequentare le mie amicizie,andare al cinema ma in generale proprio guardare films."
Cose molto semplici vedo.
Riguardo alle lingue devo dire che l'italiano lo sai veramente molto ma molto bene.
Un pò sarà per la vicinanza al confine con l'Italia ma molto credo sia dovuto al fatto che tu mi sembri sveglia ed intelligente in ogni cosa che fai.
Ultima foto:doverosissimo ringraziare papà Damjan per avermi concesso di intervistare Lia.
In questa immagine anche il piccolo e simpaticissimo Mark.
Raccontiamo Talenti
vi ha presentato:
Lia Apollonio.
In conclusione di pagina rinnovo ringraziamenti e complimenti alla mia brava e bella ospite di oggi.
Aggiungo anche un caro saluto a tutto lo staff dell'Ankaran-Hrvatini di cui sono tifosissimo!!!
La ragazza che avete appena visto e di cui avete letto la storia è un vero talento,vedrete che già nei prossimi mesi stupirà ognuno di voi.
Io sarò qui a raccontare i trionfi che sicuramente arriveranno.








Nessun commento: