mercoledì 12 dicembre 2018

Greta Galli

Greta Galli

Per la mia ospite di oggi avrei dovuto cambiare il nome al blog:la giovanissima Greta oltre che essere talentuosa è nella maniera assoluta un genio!
Genio è proprio la parola che più la descrive,nelle ultime ore ho scoperto tante cose su di lei e le ho chiesto se volesse entrare nel mio/nostro mondo.
Alla sua risposta immediata abbiamo realizzato assieme un'intervista molto intensa e particolare che parla dell'incredibile invenzione della mia nuova amica:una mano robotica costruita interamente con il Lego!

Colpitissimo da tutto quello che fai come prima domanda ti chiedo quando nasce la tua passione per i mattoncini più famosi del mondo...
(Non vi ho anticipato niente proprio perchè voglio sia Greta a portarvi nella sua mente e nella sua vita.)

"La passione per il Lego nasce a tre anni quando mia zia mi regalò per Natale una scatola di Duplo.
Da lì è partito tutto e Natale dopo Natale,compleanno dopo compleanno,regalo dopo regalo ora la mia collezione vanta all'incirca 130 differenti set.
A 11 anni ad un evento chiamato "Sleghiamo la fantasia" ho conosciuto Mindstorm,il Lego robotico.
Unendo i vari soldi ricevuti in dono dalle nonne ho comprato questo kit che da 5 anni a questa parte non mi ha mai abbandonata."

Come si intuisce di poter creare qualcosa di unico come hai fatto tu??
"Non è facile da intuire,alcuni dicono che per la mia giovane età(ho 16 anni)sono già avanti,altri si soffermano sul fatto che "Wow ma è tutto Lego,si muove e funziona.
Io penso che sia l'unione di entrambe le cose insieme alla passione e al desiderio di aiutare gli altri,perchè quanto da me realizzato in futuro magari può diventare più di un'idea."
Entriamo nello specifico,mi spieghi in cosa consiste quello che tu hai inventato e costruito?
Confesso che leggendo di te e osservandoti sul web mi sono proprio emozionato...
"Cyborgr3 è il nome della mia mano.
Sono circa 250 pezzi interamente Lego.
Possiede 4 motori e 3 sensori più il "cervello".
Ogni sensore muove un dito mentre il terzo muove le ultime due dita assieme.
Sensore di pressione:premuto chiude,rilasciato apre.
Sensori di colore:tappati chiudono,scoperti aprono.
La ragione:il sensore di colore emette una luce,se noi proviamo a mettere un dito vicino ad una lampadina o anche alla torcia del cellulare vedremo il dito rosso per i vasi sanguigni che scorrono al suo interno.
Il sensore di colore quindi rileva il colore rosso del dito quando è vicino e di conseguenza chiude le dita."

Ho visto che hai partecipato a numerose manifestazioni,che tipo di approccio ha la gente con quello che tu hai creato e presenti?
"Per ora ho preso parte a 4 eventi Lego e ad un concorso del Politecnico di Milano.
I 4 eventi sono stati organizzati da vari gruppi Afol(Adulti fan dei Lego).
Il concorso era per minorenni e sono arrivata quarta nella mia categoria,ma parteciperò ugualmente agli Internazionali di Dublino a Maggio per rappresentare l'Italia con Cyborgr3."

"Le reazioni della gente sono abitualmente di stupore perchè la mia creazione è appunto fatta interamente da mattoncini Lego.
Alcuni sai che si spaventano?
Solo dopo che la vedono in movimento realizzano che è innocua e ci giocano assieme."

Allora vediamola la tua creatura:pubblico qui di seguito il link dove poter osservare bene quanto da te costruito.
Per accedere al video Clicca qui.

Che tipo di ragazza sei?
Che scuola frequenti e quali sono i tuoi hobbies e le tue passioni?
"Sono al terzo anno Itis,informatica e telecomunicazioni al Geymonat di Tradate.
I miei hobbies se non si era capito sono la robotica ed il Lego.
Se devo dirti qualcosa inerente la mia persona posso affermare di avere avuto difficoltà nella vita,ho sofferto perchè sai,quando sei sempre un passo avanti agli altri,quando a me riuscivano sempre facili le cose che per altri erano impossibili ecco che si diventa vittima di bullismo sia nella vita di ogni giorno che anche in internet..
Adesso vedo il mio Cyborgr3 come una salvezza e come una spinta per il futuro.
Farò di tutto per portare avanti il più possibile il mio sogno e la mia creatura."
Hai accennato al bullismo,grave piaga sociale spesso sottovalutata.
Pensa che io mi sono permesso di contattarti in queste ore che non sono esattamente facili per voi giovani.
Eppure....
Eppure ci sono personalità,cervelli e cuori di notevole valore.
Grazie per avermi portato nel mondo delle tue infinite doti.

Sei ambiziosa?
Vorrei conoscere i tuoi obiettivi per i mesi a venire e anche qual è il sogno nel tuo cassetto??
"Non sono ambiziosa ma mi dò dei traguardi da raggiungere,sempre e in qualsiasi situazione.
Non sono una che si arrende facilmente o alla prima difficoltà.
I miei obiettivi?
Ho un sogno inerente la maturità ma per ora rimane segreto.
Con Mindstorm sto realizzando il leone meccanico di Leonardo e durante le vacanze di Natale inizierò a cimentarmi con micro.bit e quindi penso usciranno tantissime altre cose tipo Cyborgr3."

Bene,molto molto bene!!!
Tienimi aggiornato mi raccomando.

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Greta Galli!
Alla giovanissima Greta e alla sua famiglia va un grande abbraccio e un sincero ringraziamento per avermi fatto scrivere questa pagina che reputo singolare ed interessantissima.
Cara amica,ogni volta che vorrai sappi che qui le tue invenzioni avranno sempre lo spazio che si meritano.

venerdì 23 novembre 2018

Giada Bilanzola

Giada Bilanzola
(19 Ottobre 1995)

Ho realizzato poche ore fa questa bella intervista con la brava e talentuosa Giada e ho ancora nei miei pensieri le parole della mia ospite di oggi.
Ciao a tutti,sono contento di poter scrivere di atletica e sono onorato di farlo con una ragazza assolutamente eccezionale!!!
Le doti di Giada sono molteplici,io sono rimasto particolarmente colpito dalla sua semplicità e dalla sua determinazione.
Buona Lettura.

Quando nasce la tua passione per l'atletica?
A che età hai capito di avere le qualità necessarie per cimentarti in questo sport?
"Tutto nasce quando facevo la scuola media.
Ho praticato in precedenza tantissimi sport:nuoto,calcio femminile,pallamano.
Dopo un pò di tira e molla,come in tutte le storie d'amore,mi sono appassionata sempre di più e adesso sono già 10 anni che sono nel mondo dell'atletica leggera italiana."

Di quali gruppi sportivi hai fatto parte?
Spiega a un neofita come me dove come e quando ci si allena...
"Sono da sempre tesserata con la squadra della mia città:l'Atletica Gran Sasso Teramo.
Ho ricevuto alcune proposte da altre società ma nutro un forte attaccamento alla maglia biancorossa,anche grazie al Presidente e a tutti i dirigenti che sono sempre presenti per ogni necessità.
E' come stare in una grande famiglia.
Com'è la preparazione:ci si allena tutti i giorni tra la pedana,la pista e la palestra.
In atletica non ci si può permettere grandi periodi di stop:l'obiettivo principale di un agonista è quello di migliorarsi nei risultati.
Anche se ci sono periodi ben definiti dove ci si può rilassare di più come ad esempio tra fine Settembre e l'inizio degli allenamenti invernali(circa metà Ottobre).
Questi giorni sono fondamentali per ricaricare le batterie."
Quanto incide tutto questo sulla tua vita di ogni giorno?
"Il periodo invernale è quello più difficile da gestire in quanto ci si allena ogni giorno e anche per più volte.
I sacrifici che faccio sono tanti ma sono tutti ben ripagati.
Ho avuto modo di riprendere gli studi universitari e di riuscire a gestire bene la mia attività sportiva con lo studio.
Una cosa che non sai:sono anche istruttrice per i bambini delle scuole elementari."
Io è dal primo momento che sono entrato in contatto con te che ho capito che hai energia da vendere.
La trasmetti questa energia,sei coinvolgente!

Quali sono le discipline nelle quali eccelli?
"Nel salto triplo!
Nel 2010 sono stata vice campionessa italiana nella categoria cadette(14/15 anni),nello stesso anno ha stabilito il record regionale e ho collezionato diverse finali ai campionati italiani di categoria sia nel salto triplo che anche nel salto in lungo.
Le cose sono diventate più serie quando ho vinto la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani indoor con 12,87 metri.
Ho anche un altro bel risultato:quarto posto e ai piedi del podio ai Campionati Italiani indoor assoluti e quest'anno ho vinto il bronzo agli assoluti outdoor con 13,10 metri."
Brava Giada!
Salto triplo e salto in lungo,quali sono le differenze tecniche?
"Chi è stato atleta conosce bene le differenze tra le due discipline,altri fanno fatica a capire il gesto tecnico.
Il salto triplo viene considerato più difficile e ad alto rischio di infortuni in quanto a differenza del salto in lungo si effettua una fase di stacco ma poi prima di arrivare sulla sabbia bisogna atterrare tre volte su di un arto,ma la parte più particolare è il primo balzo dove si stacca e si atterra in forma successiva sullo stesso arto.
Tra le due discipline preferisco il salto triplo e non solo per i miei risultati."
Grazie della precisissima spiegazione.

Quali sono i tuoi obiettivi per i mesi che verranno?
"Attualmente sotto la guida dei miei allenatori Claudio Mazzaufo e Marco Di Marco,del mio fisioterapista Emiliano De Luca e della mia nutrizionista Bianca Canaletti,stiamo lavorando per arrivare in forma ai prossimi Campionati Italiani indoor che si terranno ad Ancona nel prossimo mese di Febbraio.
Successivamente nella stagione estiva ci saranno i Campionati Universitari e i Campionati Italiani outdoor dove ho un obiettivo da inseguire.
Però per scaramanzia preferisco non dire niente ora."

Ho sbirciato i tuoi profili social,oltre che essere un'ottima atleta sei anche una gran bella ragazza.
Chi è Giada?
A inizio pagina ho scritto che sei semplice ma anche decisa e determinata.
Confermo tutte le mie impressioni.
"Giada è una ragazza che impiega tutta se stessa in ciò che ama fare.
Sono ambiziosa e piena di sogni da vedere realizzati come credo tante ragazze della mia età.
Come ti dicevo prima ho ripreso gli studi e adesso sono al terzo anno di Scienze delle Attività Motorie e Sportive all'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara.
Nel tempo libero indubbiamente la cosa che mi piace fare di più è stare con i miei nipoti.
Ho la passione per la storia dell'arte e amo viaggiare assieme al mio fidanzato.
Oltre che con lui mi piace uscire e divertirmi con gli amici."
Grazie Giada,mi è piaciuto molto entrare nel tuo mondo.
Guarda che adesso si fa tantissimo il tifo per te eh...
"Grazie mille per questa bella chiacchierata."

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Giada Bilanzola!!!!
Sono contento di questa nuova intervista,la ragazza di cui avete letto è davvero super.
A lei va un grande abbraccio e un ringraziamento per la gentilezza e la disponibilità.
Ne sentiremo parlare in futuro.
Sarà un piacere tenere aggiornato ognuno dei miei cari lettori con i risultati di Giada che sono certo arriveranno.

lunedì 12 novembre 2018

Karoline Pichler

Karoline Pichler

Sono passati cinque anni e mezzo da quando ho pubblicato nel blog la tua prima intervista.
E' incredibile come vola il tempo...
Dal 2013 a oggi ti sono successe davvero tante cose,alcune belle altre decisamente meno.
Sai Karoline io quando penso a te la prima parola che mi viene in mente è "coraggio",ovviamente la associo al tuo percorso sportivo.
La tua prima volta qui da me raccontava di una sciatrice giovane e lanciatissima,ora SEI PRONTA A RIPRENDERTI TUTTO CON GLI INTERESSI,sei praticamente a un nuovo inizio.
Quali sono le tue sensazioni ed emozioni?
Cosa brucia dentro di te??
"Negli ultimi cinque anni è cambiato tanto.
Ho iniziato a fare i miei primi risultati a livello internazionale,primi podi e vittorie in Coppa Europa e primi punti in Coppa del Mondo,
Purtroppo sono arrivati anche tanti infortuni....
In questo periodo sono cresciuta tanto,sia come atleta che come persona.
Ma una cosa non è cambiata per niente:il mio entusiasmo e il mio amore per questo sport."
Ti adoravo allora,ti adoro adesso!
Nel mondo dello sci alpino sei sicuramente la mia atleta preferita.
Non mi soffermo sui tuoi infortuni,scrivo solamente che è arrivato il momento del riscatto e che è un grandissimo piacere ospitarti di nuovo.

Ti ho sempre considerata una persona meravigliosa,mi dicevi nella tua precedente risposta che sei cambiata,cresciuta...
"Questi infortuni mi hanno tolto tanto ma allo stesso tempo mi hanno dato la possibilità di conoscere la vita al di fuori dello sci.
Ho imparato che non esiste soltanto lo sport.
Gli infortuni mi hanno fortificata,ora so perfettamente cosa voglio e sono più consapevole delle mie qualità.
La cosa più importante è avere scoperto attorno a me persone fantastiche che danno l'anima insieme a me per raggiungere i nostri obiettivi."

Non molli mai niente tu eh...
Dove si trova la forza per resistere e per dire a se stessa ce la farò?
"A dire la verità non lo so nemmeno io dove ho trovato la forza per rialzarmi sempre.
Sono stati anni difficili ma insieme al mio team mai ho pensato di smettere o di non farcela.
Abbiamo lavorato tantissimo e curato ogni minimo dettaglio,se sono ancora qua a giocarmela è sicuramente merito di tutto il mio team:dottori,fisioterapisti,preparatori ma anche famiglia e amici."
Ricordo ai nostri lettori che sei stata lontana dalle piste e dalle competizioni per oltre due anni.

Mi sto emozionando io nel realizzare questa intervista,chissà cosa hai dentro te...
Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
"L'obiettivo di tornare alle gare l'ho raggiunto al cancelletto di partenza di Soelden.
Ma non mi accontento di certo di questo.
Voglio fare una stagione alla ricerca della continuità cercando di dare sempre il massimo.
Cercherò anche di crescere giorno dopo giorno e sono convinta che così facendo i risultati arriveranno."
Ho questa convinzione anche io,più che convinzione certezza.
Aspetto di vederti primeggiare sia in velocità che anche in gigante.

Cuore,grinta,carattere e testa.
Queste parole ti rappresentano alla perfezione.
E' tempo di raccogliere cara Karoline,per fare questo stai sostenendo qualche tipo di preparazione particolare?
"Devo dire di avere curato ogni minimo dettaglio e di non vedere l'ora di provarci.
Ogni gara per me sarà qualcosa di speciale,sono molto ambiziosa e voglio ottenere sempre il massimo ma devo anche darmi del tempo e non dimenticare quanto mi è accaduto nelle scorse stagioni.
A livello di preparazione so di avere dato tutto per essere qua ora e adesso voglio godermi questi momenti per me tanto importanti."
Sei in formissima e sei diventata una splendida donna!
Sci e sfiga a parte,cos'è successo nella tua vita in questi anni?
"Oltre al tanto lavoro svolto per tornare in forma mi sono laureata:ho studiato management del turismo,dello sport e degli eventi a Brunico.
Mi è piaciuto molto e sono fiera di avere ottenuto questa laurea contemporaneamente alla mia carriera sportiva."

Sei meravigliosa!
Da tuo super tifoso da sempre non vedo l'ora di festeggiarti con un tuo super risultato...
Hai qualche progetto o sogno da vedere realizzato?
"Il mio sogno si sta già avverando in realtà.
Per tanto tempo ho sognato il mio ritorno alle gare,la possibilità di giocarmela con le migliori al mondo.
Sono pronta!!!
Ho tanta voglia di continuare a lavorare per raggiungere importanti traguardi sciistici.
Ho davanti ancora tanti anni di carriera e sono convinta saranno pieni di successi."
Caspita,mi sono dimenticato di scrivere che hai appena compiuto 24 anni.
Solo 24 anni...
Hai perfettamente ragione su tutto:hai tempo per riprendere tutto quello che ti spetta!

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Karoline Pichler!!!

Karoline grazie davvero di cuore per la tua infinita gentilezza,per la simpatia e per essere sempre disponibile.
Abbraccione e tanti sorrisi per te e per tutte le belle persone che ti circondano!
Tifo al massimo per te da qui,non vedo l'ora di aggiornare i miei lettori con i tuoi sicuri trionfi futuri.

mercoledì 24 ottobre 2018

Lauren Pulciano

Lauren Pulciano

Ciao!
Ho incrociato la mia ospite di oggi qualche giorno fa e senza perdere tempo ho immediatamente cercato informazioni su di lei.
E' pazzesca,ve lo garantisco!!!!
E' tantissime persone in una sola.
Mi ha colpito tantissimo e chiedendole l'intervista ho avuto la fortuna di rapportarmi ed interagire con un piccolo grande genio.
Leggeteci!!!!

Ciao Lauren,benvenuta nel mio blog!
Hai un cognome italiano,ho visto però in internet che sei nata negli Stati Uniti d'America.
Come prima domanda ti chiedo quali sono le origini della tua famiglia?
"Ciao Luca,è un piacere conoscerti!
La famiglia di mio padre è di Bari e mia madre è di Napoli.
Mamma ha anche sangue spagnolo e filippino.
Quindi questo mi rende un mix di Italia,Spagna e Filippine.
Sono di Los Angeles in California ma sono cresciuta mantenendo vive le tradizioni italiane."

Ho visto che sei una ragazza sportiva,raccontami delle tue esperienze nella pallavolo e nel calcio.
"Ho un profondo amore per lo sport e sono crescita praticandone molti.
I miei tre sport preferiti sono pallavolo,calcio e atletica.
Ho praticato questi sport durante la scuola media o anche nella scuola superiore.
All'Università ero il capitano delle Alpha Chi Omega."

Ho trovato queste tue splendide immagini mentre giochi sia a pallavolo(foto precedente)sia a calcio.
Oltre a questo voglio sapere dei tuoi studi.
Anche perchè guardandoti nei tuoi profili social la prima cosa che mi viene in mente è che tu sei sicuramente una ragazza con tanto cervello.

"Ho frequentato la Baylor University di Waco in Texas e ho studiato cinema.
Durante questo periodo sono stata anche a Maastricht nei Paesi Bassi.
Dopo 4 anni di università mi sono laureata e sono tornata a Los Angeles per intraprendere la carriera di attrice e produttrice."

Sei incredibile!!!!
A parte la tua meravigliosa bellezza esterica,hai già fatto davvero moltissimo nella tua vita per essere così giovane.
Mi complimento con te e ti chiedo di raccontarmi di più della tua professione.
"Come ti dicevo dopo essermi laureata ho iniziato immediatamente a lavorare per la NBC e nello specifico mi sto occupando della post produzione della sit com Will&Grace."
Sit com popolarissima anche in Italia!
Cari lettori,se siete curiosi vi linko dove vedere quanto sta facendo nel mondo delle tv series la nostra amica: Lauren Pulciano IMDb

Chi è la bella Lauren?
Sei travolgente davvero,dimmi qualcosa di più di te e della tua vita:come passi il tempo libero,quali sono i tuoi hobbies e le tue passioni?
"Sono una ragazza molto determinata che vive per raccontare storie e creare commedie.
Ho un passato misterioso e particolare,forse un giorno condividerò questa storia con tutti voi...
Amo viaggiare e sono molto appassionata delle mie origini italiane.
Recentemente ho visitato l'Italia e mi è sembrato tutto come se fosse il mio ritorno a casa.
Adoro tutto ciò che riguarda il modo di vivere delle persone europee..
Le mie passioni:io continuo a recitare,scrivere e produrre ogni giorno e non vedo l'ora di mostrare i miei progetti al mondo."

Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
Come vedi il tuo futuro?
"Voglio completare ciò che sto facendo,ovvero i miei corsi presso Groundlings and Upright Citizens Brigade dove sto imparando a migliorare le mie commedie.
Devo dirti che qui hanno studiato e si sono perfezionati molti comici americani come ad esempio Will Ferrel e Melissa McCarthy.
Attualmente sto finendo la produzione della seconda stagione di Will&Grace.
Nei prossimi mesi spero di finire l'episodio pilota di una serie che sto scrivendo e alla quale sto lavorando con mia sorella e con un collega.
Per quanto riguarda il mio futuro spero di vedere realizzato quanto sto scrivendo:devo imparare bene come affrontare il lato business di Hollywood."
Qualcuno di voi ha dubbi sulle doti e sul talento di Lauren?
Io no e credo tu sia anche davvero tanto coraggiosa!!!!

Ammirandoti sui tuoi profili social mi sono innamorato di questa foto e non ho resistito.
In conclusione di pagina linko anche il tuo sito:Laurenpulciano.com
Ti ringrazio davvero di cuore per la disponibilità e per la tua simpatia.
Non ti perderò un solo secondo di vista,sei giovane giovane e hai tante doti da mostrare ad ognuno di voi.
Raccontiamo Talenti oggi si arricchisce con te,vera perla di persona!

venerdì 14 settembre 2018

Magdalena Stysiak

Magdalena Stysiak
(3 Dicembre 2000)
Ciao a tutti!
Chi mi segue da tempo sa che nel corso degli anni ho avuto la splendida opportunità di interagire e intervistare i migliori talenti del mondo dello sport.
Nel caso di Magdalena io ve lo scrivo oggi:segnatevi il suo nome,è fortissima ed esprime già oggi una pallavolo di alto profilo e livello.
17 anni(quasi 18)per 202 cm di pura potenza,ho osservato attentamente giocate e statistiche della mia ospite durante i recenti Campionati Europei u19 apprezzandone notevolmente le sue magnifiche doti.
Durante la manifestazione io e Magdalena ci siamo accordati per la sua intervista,realizzata poi nella giornata di ieri.
Buona lettura.

Cara nuova amica,sportivamente parlando mi sono innamorato di te e quindi sono molto curioso di scoprire come hai cominciato con il volley...
"Ho iniziato a giocare a pallavolo quando avevo 12 anni e frequentavo la scuola primaria.
Un anno dopo sono entrata nel club Siatkarz Wielun.
E' stato mio fratello a convincermi a provare con questo sport,lui è un giocatore adesso purtroppo fermo per infortunio."
Grande intuito da parte di tuo fratello,lui ha visto per primo tutto il tuo talento.
A lui va il mio saluto ed un grande abbraccio.
In quali teams sei stata sinora?
"Sono stata a Wielun per 3 anni,successivamente sono entrata in una scuola di sport: SMS PZPS SZCZYRK.
Qui a causa di un infortunio al ginocchio ho dovuto lasciare presto ma,grazie all'aiuto del mio manager,sono stata chiamata dal CHEMIK POLICE e sono già da 3 anni con loro.
Ho fatto parte della squadra junior chiamata SMS POLICE,attualmente sono nel roster della prima squadra del CHEMIK e giocherò nel principale campionato polacco.
Sono molto contenta di questa possibilità."
In quale posizione giochi?
"Sono un opposto,quindi sono in posizione offensiva.
Onestamente sono un tipo di atleta che non molla mai e che persegue sempre il proprio obiettivo."
Ho visto...

Hai avuto un grande successo ai Campionati Europei u19,ma quando ha avuto inizio il tuo percorso con la nazionale polacca?
"Sono stata giocatrice per le selezioni giovanili polacche da quando avevo 14 anni.
E' stato allora che ho cantato per la prima volta l'inno della mia nazione prima di una partita.
Come hai ricordato tu,negli ultimi giorni ho partecipato agli Europei dove abbiamo ottenuto il terzo posto con la medaglia di bronzo.
Siamo molto felici:è stato un risultato molto importante per noi."
Siete state tutte bravissime,complimenti!
Però Magdalena tu sei stata incredibile!!!!

Eccoti qui dopo l'ultimo decisivo punto nel tie break contro la Turchia.
Dopo i 34 punti nella semifinale contro la Russia ti sei ripetuta giocando un match fantastico contro le turche.
C'è un tuo dato statistico che mi impressiona,8 punti nel quinto set vinto praticamente da sola.
Come ti ho detto tipo 10 volte in 3 giorni nei miei occhi ho proprio questa azione di gioco finale e la tua successiva reazione con il tuo bellissimo emozionante pianto di liberazione.
"Sai,nell'ultima partita ero molto stanca e penso che questo sia stato anche visibile.
Sono contenta di tutto quello che è successo,del risultato finale e anche di aver potuto dimostrare che possiamo giocare una buona pallavolo.
Sono stata premiata come miglior attaccante del Campionato Europeo e sono molto felice di questo riconoscimento."

Adesso cosa farai?
"Da lunedì inizio con la preparazione con il CHEMIK POLICE.
Abbiamo due sessioni di allenamento oltre alla scuola che mi aspetta anch'essa.
Mi impegnerò duramente e farò di tutto per giocare il più possibile nel campionato polacco,questo nonostante la mia giovane età."
Pallavolo a parte,che tipo di ragazza sei?
"Magdalena è una persona amichevole è simpatica!
Apprezzo molto quanto ottenuto sinora con i miei risultati.
Nella mia vita ho due migliori amici e so che posso contare sempre su di loro.
Il mio hobby è il ciclismo e mi piace andare a pescare con mio zio.
Queste che ti ho detto sono le cose che faccio oltre al volley."

Sei come mi arrivavi da internet:semplice ma al tempo stesso convinta della proprie qualità e anche ambiziosa.
In conclusione ti chiedo come vedi il tuo futuro?
Hai qualche sogno in particolare da vedere realizzato??
"Vorrei diventare una famosa ed importante giocatrice di pallavolo,spero tanto di riuscire in questo.
Un'altra cosa importante è mantenermi in salute,sai con la mia altezza qualche problema in passato l'ho avuto.
Con gli allenamenti e con lo sport ce ne sono e ce ne saranno sempre di meno e sono sicura di essere in grado di raggiungere i miei obiettivi."

Sono sicuro anche io,ho scoperto una ragazza meravigliosa anche come persona non solo come atleta.




Con l'immagine della felicità delle ragazze della Polonia saluto la mia ospite.
Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Magdalena Stysiak.
Magda,grazie grazie grazie!
Grazie per aver reso possibile questa pagina,grazie per le belle emozioni che mi hai regalato negli ultimi giorni(sia in campo sia per come sei gentile).
Tu sei una super atleta e diventerai una campionessa capace di scrivere la storia della pallavolo.
Lo dico a te,lo dico a tutti!

martedì 11 settembre 2018

Samantha Middleborn

Samantha Middleborn
(10 Novembre 1990)
Il nostro blog si arricchisce notevolmente grazie alla cortesia e disponibilità della nostra ospite di oggi.
Seguivo Samantha già prima della sua esperienza italiana ed è davvero un grande onore per me poterla intervistare.
Campionessa in campo ma anche nella vita ha carattere,grinta e carisma come raramente ho potuto notare.
Mamma di due meravigliose gemelline la brava e bella Sam sta per iniziare la sua seconda stagione a Chieri.

Come si inizia a giocare a pallavolo?
Cosa ti ha spinta a diventare giocatrice del nostro fantastico sport?
"Ho cominciato quando avevo 14 anni,quando ho provato il volley nella squadra della scuola superiore che frequentavo.
Ho amato sin da subito questo sport."
In quale posizione giochi e quali sono le tue migliori qualità come atleta?
"Sono una centrale,mi piace attaccare la palla veloce e ho una buona elevazione per cui mi piace molto saltare.
Una delle mie caratteristiche è anche il saper trasmettere positività alle mie compagne di squadra."

Vedo da questo scatto strepitoso come ti piace colpire...
Passiamo ora alla tua carriera,quali sono i fortunati teams che hanno potuto averti nei loro roster?
"Ho giocato in molti clubs nel corso degli anni.
E in ogni paese ho potuto provare esperienze e livelli di competizione diversi.
Il mio periodo in Francia nel Terville è stato difficile perchè era per me la prima volta in un campionato straniero e anche ero distante dalla mia famiglia.
Mi sono sentita sola e quindi non è stato facile.
Successivamente mi sono trasferita in Svizzera dove sono stata davvero benissimo.
Sono stata per due stagioni nel Kanti Schaffausen e tutti sono stati cordiali con me.
Mi è piaciuto molto giocare per loro.
Buon livello di gioco ma velocità diversa rispetto all'Italia.
In Corea è stato tutto intenso:il club dove sono stata nel 2016/2017 è stato gentile e mi ha aiutata in tutto quello di cui avevo bisogno.
Però ti dico che gli allenamenti sono stati molto difficili:a volte anche per 3 volte in un giorno!
In Corea ho imparato diversi modi di attaccare e sono migliorata molto come atleta."
Adesso sei in Italia...
"Si!
Adoro stare qui!!
Gli allenatori,il presidente coi dirigenti,tutto lo staff ma soprattutto le mie compagne di squadra sono ottime persone con cui vivere e giocare.
Direi che stare con loro mi rende felice e fa anche la differenza in campo."
Una differenza notevole considerato che avete ottenuto la promozione dal campionato di A2 e che adesso state per iniziare una bella esperienza nella massima serie italiana.
"Non solo amo l'Italia per il bel paese che è,questa è stata la prima volta nella mia carriera dove ho ottenuto un risultato così importante.
Sono contenta di aver potuto giocare gli ultimi due mesi e anche i play off con Chieri:è stato un bel esperimento."
Sei destinata a ripeterlo considerato che ti fermerai in Piemonte anche nella stagione 2018/2019.
Farò sicuramente il tifo per te!

Come ho scritto a inizio pagina sei mamma di due bellissime e super simpatiche gemelline.
Vi seguo quotidianamente sui social e Andy e Penny sono proprio adorabili.
Come riesci a conciliare la vita di madre con quella di atleta?
"La vita qui con le mie figlie è sempre incredibile!
Non è sempre facile,a volte mi capita che mi manca un pò di sonno ma sai,non sono mai stata così felice ed è fantastico tornare a casa la sera e trovare loro."
Sei di una dolcezza infinita,proprio come le tue bimbe.
"Sono una persona che ama trascorrere il proprio tempo con la propria famiglia e con gli amici.
Amo stare all'aria aperta e anche in spiaggia.
 Anche portare le mie bambine a provare cose nuove per la prima volta.
Amo tutti gli sports,mi piace il cioccolato e il caffè.
L'Italia è il luogo perfetto per me!"

Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
"Voglio contribuire a mantenere la mia squadra in serie A1 e penso proprio che possiamo farcela."
E per il tuo/vostro futuro cosa vuoi ottenere?
"Voglio mostrare più cose possibili alle mie ragazze:altri paesi,altre lingue.
Per cui il poter viaggiare con la mia famiglia è il sogno più grande che ho da realizzare."

Siamo arrivati alla conclusione di questa interessante intervista.
Samantha hai da aggiungere qualcosa ancora?
"Si!
Voglio dire che anche se può sembrare apparentemente facile essere contemporaneamente pallavolista e mamma devo dire che non sono molte le squadre che ingaggerebbero una mamma con due figlie come sono io.
Quindi sono grata a Chieri per questo e per darmi la possibilità di mostrare alla gente che si può essere atleta professionista e madre allo stesso tempo.
E' possibile realizzare tutto!"
Grazie per queste belle parole nei confronti del club dove giochi.
Complimenti allo staff dirigenziale di Chieri per questa scelta intelligente:Middleborn è un'ottimissima centrale e farà vedere grandi giocate anche in A1.
A Samantha va un grande ringraziamento per la disponibilità e un triplo abbraccio:uno per lei e uno a testa per le sue gemelline.
Super super pagina questa,sono davvero felice!

venerdì 7 settembre 2018

Eryn Mathieu

Eryn Mathieu
(27 Luglio 2002)
Aggiornamento in corso...
Ciao a tutti,pochi mesi fa ho pubblicato nel blog la prima intervista a questa giovanissima atleta belga.
E' successo che io e Eryn ci siamo affezionati l'uno all'altra.
Come mi dice suo padre sono diventato nel corso dei mesi un punto di riferimento importante per le tante cose della vita della mia ospite di oggi.
Già,proprio in nome della nostra splendida amicizia ho deciso di rendervi partecipi di tutte le sue novità.
Buona lettura!

Ciao Eryn,avendo stabilito con te un contatto più che quotidiano so praticamente tutto di quanto ti è capitato in questo periodo.
Hai voglia di raccontarlo ai miei lettori?
"Ciao Luca,certo!
Con molto piacere.
Dopo la tua prima intervista sono successe molte cose.
Con il mio club nei tornei provinciali abbiamo finito la stagione con il titolo di campionesse.
Ho giocato importanti competizioni con le selezioni U17 e U18 e con entrambe le squadre ho ottenuto due secondi posti.
Come ti ho spiegato l'altra volta in Belgio ci sono campionati suddivisi per lingua parlata,in quello dedicato al francese ci siamo classificate al terzo posto.
Ho però vinto la coppa giovanile e disputato le finali in quella dedicata alle persone adulte."
Non sei mai stata ferma un attimo...

"Esattamente!
Tutti questi risultati positivi hanno fatto in modo di attirare l'attenzione di tante persone.
Mi hanno cercata dei teams professionali in Belgio e anche qualche agente straniero(anche dall'Italia).
Anche se mi piacerebbe già ora mettermi alla prova in un livello più alto ho deciso per la permanenza nella mia squadra attuale:qui sono davvero felice e ho la possibilità di apprendere ancora molto.
Vedremo in futuro se ci saranno altre opportunità.
Sono stata anche ricevuta dalle autorità locali del posto dove vivo e mi hanno assegnato una bella medaglia."
Tutto questo assieme a dei notevoli articoli di giornale dedicati a te giovanissima campionessa.

Sei stata molto in giro per l'Europa...
"Giusto,ora ti dico dove.
A Pasqua durante le vacanze prima abbiamo ricevuto la visita del Regional Talent Center di Groningen e successivamente siamo andate a giocare in Repubblica Ceca."
Uh,i miei amici di Groningen!!!!!
"Come in tutte le squadre si condividono le cose belle e le cose tristi e ti dico che l'inizio della mia esperienza a Praga non è stato affatto facile anche se sono riuscita a mantenere alta la concentrazione.
Abbiamo giocato contro la nazionale ceca,contro la squadra pro league di Praga e contro un terzo team.
E' stato un buon torneo anche se abbiamo vinto solamente due partite.
Sai credo non sia facile giocare a buoni livelli con selezioni di ragazze che stanno assieme solo pochi giorni all'anno.
Complessivamente però è stata una buona esperienza di vita."

Questa foto è più recente...
"Si,poche settimane fa siamo state a giocare a Kaunas in Lituania.
E' stato bello e difficile affrontare due squadre pro di questa nazione.
E' stata una buona competizione e abbiamo vinto tutte le quattro partite disputate.
Io ho preso anche il riconoscimento personale come MVP di tutta la manifestazione.
Non ho avuto molto tempo per visitare la Lituania ma nei miei ricordi mi porto la fantastica atmosfera dei posti dove abbiamo giocato.
A livello personale sono stata molto felice anche perchè alla mia seconda esperienza in Lituania ho avuto modo di incontrare di nuovo un'atleta che avevo conosciuto l'anno scorso.
E' stato emozionante ritrovarci e scambiarci dei regali.
Riguardo al torneo posso dire sia stato uno dei meglio disputati ed è stato un bel successo per me.

Questa me l'hai mandata tu proprio dalla Lituania se non mi ricordo male.
Considerando che sei lanciatissima come pallavolista,quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
"Sicuramente voglio continuare a migliorare me stessa e diventare uno dei leader del team dove gioco.
Questo nonostante la mia età.
Mi piacerebbe dimostrare a tutti le mie capacità e far vedere alle persone quello che potrei diventare in futuro.
Credo sia difficile per una ragazza come me decidere il momento giusto per salire di categoria.
Cioè ad esempio andare a giocare in una squadra dove magari non troverei spazio non penso sia la scelta giusta.
Non so come sia in altre nazioni ma ad esempio qui da me abbiamo i campionati sia per le ragazze titolari che per le riserve,questo per fare in modo che tutte possano giocare e divertirsi."

Tu sei di un livello superiore cara Eryn.
Ti ho fatto qualche domandina sulla tua vita privata ma so che sei riservata quindi aggiungo io che sei bravissima a scuola e che hai appena cominciato la tua nuova avventura da studentessa.
"Grazie!!
Ho passato una buona estate,ho studiato e ho passato gli esami che avevo da fare a Settembre e ora sono pronta per il nuovo anno.
E' stata una buona estate anche per le mie belle vacanze che ho passato in Grecia nel mese di Luglio."
Quindi ricapitolando,pronta a stupire a scuola ma soprattutto nelle palestre e nei palazzetti del Belgio.
Non ti chiedo di tenermi aggiornato perchè già lo fai tutti i giorni e ti ringrazio davvero molto per questo.

Ringrazio anche papà Axel per l'opportunità concessami nello scrivere questa seconda pagina dedicata a Eryn.
Siete meravigliosi entrambi,siete due persone fantastiche ed è un privilegio e un onore esservi amico.
A Eryn voglio dire di continuare così come sta facendo,sei un'atleta eccezionale.
La tua grinta,il tuo carisma e la tua voglia di vincere arrivano a me ogni volta che mi scrivi.

giovedì 30 agosto 2018

Silvia Nativi

Silvia Nativi
(26 Giugno 2002)
Dopo l'eccezionale intervista di ieri con Caterina Gilli pubblico quest'oggi un'altra giovanissima atleta reduce dal trionfo di Kaunas al Campionato Europeo U16 di basket.
Prima di riportarvi fedelmente quanto mi ha dichiarato Silvia mi piace poter premettere che state per leggere una pagina davvero tanto tanto bella.
Esattamente quanto dolce e disponibile è stata la mia ospite di oggi.
Senza perdere ulteriore tempo inizio con le mie curiosità.

Quando hai iniziato a giocare a basket e per quali ragioni ti sei innamorata di questo sport?
"A 5 anni ho cominciato a fare ginnastica artistica ma francamente non mi entusiasmava.
Vedendo mio fratello più grande che si divertiva sul campo da basket e essendo mia madre istruttrice di minibasket ed ex giocatrice di serie A ho deciso di provare anche io.
Dopo un'ora di allenamento mi sono completamente innamorata della pallacanestro.
Amo gli sport di squadra perchè è possibile condividere le emozioni con tutte le compagne e poi trovo sia atleticamente completo."
Credo che tu ne abbia provate molte di emozioni nelle ultime ore...

In quale club hai mosso i tuoi primi passi con la palla a spicchi e come si sta sviluppando la tua carriera?
"Ho iniziato minibasket nell'Aurora Grosseto poi a 8 anni mi sono trasferita a Ferrara.
Lo stesso giorno che sono arrivata ho conosciuto Caterina Gilli e ho deciso di andare a giocare a Mirabello assieme a lei e ancora oggi sono in questo team.
Per tre anni oltre al campionato femminile io e Cate abbiamo partecipato anche a quello maschile con la Vis 2008.
A livello giovanile abbiamo vinto quasi tutti i campionati regionali,un titolo italiano join the game e conquistato due finali nazionali under 16.

Dalla scorsa stagione  sono stata inserita nel roster della serie A1 di Vigarano e oltre a questo continuerò il mio percorso con le giovanili."

In che ruolo giochi e quali sono le tue principali caratteristiche tecniche?
"Il mio ruolo è il playmaker ma all'occorenza posso giocare anche da guardia.
Mi piace gestire la squadra e ho un discreto tiro da fuori.
Amo correre in contropiede trovando soluzioni nei primi secondi dell'azione.
Considerata la mia altezza per il ruolo che rivesto so di dover migliorare molto il ballhendling e ovviamente i passaggi.
La mia caratteristica principale è la difesa:amo questo fondamentale di gioco perchè credo sia la chiave per costruire un buon attacco."


Da quanto tempo fai parte del roster delle selezioni della nazionale italiana?
"Più o meno da due anni.
Nell'estate del 2016 ero stata convocata nel ritiro della under 14 a Udine e l'anno scorso ho partecipato al torneo in Grecia in estate e a uno in Spagna a Dicembre.
Infine sono stata convocata agli Europei quest'anno."

Campionessa d'Europa in carica da pochissimi giorni,com'è stato vincere??
Quali emozioni si provano nel diventare regine continentali?
"Vincere è sempre bellissimo!
Ho realizzato quello che io e le mie compagne abbiamo fatto solo il giorno dopo.
Le emozioni che si provano sono indescrivibili!
Forse eravamo così felici e orgogliose da non avere neanche realizzato cosa avessimo raggiunto.
Questi momenti mi rimarranno sempre impressi nel cuore e nella mente."
Com'è il rapporto con le tue compagne di squadra?
Hai costruito nel tempo rapporti di amicizia??
"Il bello degli sports di squadra sta proprio nel fatto di condividere assieme gioie e delusioni,perciò credo non si possa non essere amiche delle proprie compagne.
In nazionale dopo aver vissuto per 45 giorni assieme il rapporto è diventato quasi fraterno.
E questo lo abbiamo dimostrato anche in campo.
Senza questa unione non avremmo mai potuto raggiungere questo risultato.
Ho un rapporto speciale con Caterina Gilli e Giulia Natali.
Sono come sorelle per me.
Siamo compagne di squadra,di scuola e di vita.
Spero che il nostro rapporto non cambi mai."
Un grande saluto da parte mia a Caterina e Giulia!

Appurato che sei dolce ma al tempo stesso determinatissima ti chiedo di raccontarmi di te:scuola,passioni,hobbies e anche come sei caratterialmente.
"Sono una ragazza semplice.
La mia caratteristica è quella di essere sempre solare e ottimista con tutti.
Sono spesso permalosa.
Sono una precisina,amo l'ordine e sono testarda nel fare sempre le cose nel miglior modo possibile.
Finchè non ottengo i risultati che mi sono prefissata io non mi accontento.
A scuola frequento un liceo scientifico di autonomia sportiva.
Indirizzo tosto,ma a me è sempre piaciuto studiare e per adesso sto ottenendo tutti i risultati per i quali mi impegno quotidianamente.
Al termine delle scuole superiori mi piacerebbe continuare con gli studi universitari:uno dei miei sogni nel cassetto è quello di diventare veterinaria.
Amo stare con la mia famiglia visto che non ci sono molte occasioni di farlo.
Quando ho del tempo libero di solito esco con i miei amici.
Ho una grande passione per tutti gli sports e oltre al basket amo particolarmente l'atletica nella quale ho raggiunto buoni risultati."
Come vedi i tuoi prossimi mesi?
Uno dei tuoi sogni da realizzare me lo hai già detto,però dato che mi sembri una ragazza molto coi piedi per terra voglio chiudere l'intervista chiedendoti dei tuoi obiettivi futuri.
"So che questa nuova stagione sarà molto dura.
Sono onorata di essere il secondo play di una squadra di serie A1.
Sarà una grande sfida ma spero di vincerla.
Nei prossimi mesi le mie case saranno la palestra e la scuola,non credo ci possa essere spazio per altro.
Però sai,è quello che mi piace fare ed è una mia scelta.
Il mio sogno sportivo più grande è ovviamente quello di affermarmi ai massimi livelli come giocatrice.
Inoltre vorrei laurearmi tra qualche anno e anche andare a vivere in Australia!"

Avete appena letto le bellissime parole di Silvia Nativi,neo campionessa d'Europa u16 di basket.
Grazie davvero per tutto,sei una ragazza fantastica.
Sai,credo ti sia aperta nel raccontarti come raramente mi è capitato di assistere.
La tua pagina mi piace molto e sono certo che piacerà ai miei tanti affezionati lettori.
Devo proprio dirti nuovamente grazie per avermi fatto scrivere un capolavoro!!!!
Sono certo che avrai tanto successo nello sport come anche nella vita di ogni giorno,ti seguirò nella tua carriera nel basket pronto,prontissimo a scrivere ancora di te negli anni che verranno.

mercoledì 29 agosto 2018

Caterina Gilli

Caterina Gilli
(10 Febbraio 2002)
Con immenso piacere e con grande grande onore ospito oggi la neo Campionessa d'Europa u16 di basket nonchè MVP dell'intera manifestazione continentale.
Doppio trionfo che mi ha spinto a chiedere a Caterina l'intervista che tra poco leggerete.
Ho avuto modo di interagire nelle scorse ore con una ragazza semplice,solare e disponibile,quindi prima che delle sue vittorie sportive mi piace rimarcare la bellezza e l'educazione di questa giovanissima campionessa.
Benvenuta nel mio blog!!!!

Prima domanda:quando hai iniziato a giocare a basket e quale ne è stata la ragione principale?
"Ho cominciato a giocare a pallacanestro all'età di 5 anni seguendo le orme di mia madre.
Ero sempre in palestra a vedere le sue partite e la palla a spicchi mi incantava sempre di più,praticamente sono nata con la palla in mano."
Si nota eh,hai grinta,bravura e carisma come poche volte mi è capitato di vedere in una ragazza della tua età.
Andando a ritroso negli anni ti chiedo di dirmi in quali clubs sei stata nei primi anni della tua carriera e in quale team giocherai nella prossima stagione.
"Sono cresciuta e sono rimasta sempre nella società mirabellese che ora si chiama Basket Academy.
Ho giocato per due anni con la società maschile di Ferrara(Vis) e dall'anno scorso sono stata inserita nella rosa della Meccanica Nova Vigarano in serie A1.
Per l'imminente nuova stagione continuerò a giocare sia nella giovanile di Basket Academy che anche nella massima serie a Vigarano."
Doppio impegno che ti consentirà di accrescere ulteriormente il tuo già notevole palmares:1 titolo Esordienti,2 U13,2 U14,2 U16 e 2 U18.
A queste vittorie ottenute con la BK Mirabello vanno aggiunti 2 titoli nazionali(anche MVp),
Senza dimenticare le 4 finali nazionali disputate,5 interzona,2 titoli di vice campione u16(2017 e 2018) e un quinto posto u18 pochi mesi fa.
Ah già,da 3 giorni sei la migliore giocatrice d'Europa e campionessa continentale!!!!

La mia curiosità aumenta e mi porta a domandarti:quale è il tuo ruolo in campo e quali sono le tue principali caratteristiche/qualità come atleta?
"Come ruolo ho sempre praticato il 4 e la mia caratteristica principale direi che è la versatilità in campo,anche se adesso sto cercando sempre di più di ampliare e migliorare i movimenti vicino a canestro."
Se vuoi chiedo alle spagnole eh,25 tuoi punti in semifinale contro di loro....
Quanto tempo è che giochi con le varie selezioni della nazionale italiana?
"Il mio esordio con l'Italia è datato 2015,da allora sono stata chiamata tutte le estati."
Campionessa d'Europa e MVP,quali sono state le tue emozioni/sensazioni durante e dopo il trionfo?
"Spiegare le emozioni che ho e che abbiamo provato non è affatto semplice,ancora adesso faccio fatica a realizzare il tutto.
Appena è suonata la sirena finale non ho pensato a niente,solo a gioire con le mie compagne e con lo staff."

Tanti tanti complimenti a tutte voi!
E adesso?
Cosa cambierà nel tuo approccio al basket?
"Nulla direi.
Quanto vissuto è una motivazione in più per continuare a lavorare duramente  e cercare di migliorarmi sempre di più."

Chi è la splendida Caterina?
Cosa studi e quali sono i tuoi hobbies e le tue passioni?
"Frequento il liceo scientifico sportivo A. Roiti a Ferrara da due anni.
Di hobbies particolari non ne ho,sono una ragazza molto festaiola e che ama stare in compagnia.
Allo stesso tempo però adoro dormire:senza il riposino pomeridiano non so come farei ha ha.
Passioni?
Beh ovviamente la mia passione più grande è il basket,ho sacrificato e sacrificherò tanto per il mio sport."
Ultimi quesiti:come vedi il tuo futuro?
Hai sogni nel cassetto da vedere realizzati?
"Sicuramente i miei obbiettivi principali sono sia continuare a giocare a basket che anche il laurearmi.
Particolari sogni non ne ho in quanto ora voglio pensare al presente."
Un presente recentemente dorato!!!!!

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Caterina Gilli!!!
Un grande grande grazie alla mia ospite di oggi per la grandissima disponibilità dimostratami nelle scorse ore.
Ho una considerazione personale da fare:dopo più di 350 interviste realizzate ho maturato la capacità di individuare chi può cambiare il corso della storia.
Caterina ha tutto per continuare a vincere ed è talmente una bella persona che può fare da traino a livello mediatico a tutto il movimento del meraviglioso sport che pratica.
Felicissimo di averla pubblicata oggi,mi auguro di avere la possibilità di aggiornarvi sulla sua carriera e sulle sue sicure vittorie.