lunedì 23 aprile 2018

Ella Erteltova

Ella Erteltova
(21 Agosto 2001)
Per descrivere l'ospite di oggi vedere alla voce "Super talento".
Si perchè la brava e bella Ella è assolutamente tra le migliori atlete a livello mondiale.
Palleggiatrice dotata di classe sopraffina è da qualche anno nelle mie giocatrici preferite.
L'ho seguita molto ed ora,grazie all'aiuto della sua allenatrice,sono riuscito a portarla qui per un'intervista davvero interessante.
Cominciamo?

Ciao Ella,sei del 2001 e quindi giovanissima.
Nonostante questo hai già molta esperienza come alzatrice e come prima domanda ti chiedo come mai hai iniziato a giocare a pallavolo e quando è successo??
"La mia prima volta è stata quando avevo 8 anni.
Mio padre è stato un giocatore e quando si è ritirato ha pensato di creare un club per le bambine di quell'età.
Così ho potuto provare avendo lui come allenatore."
Ho anticipato quale è la tua posizione...
"Esatto.
Gioco in palleggio e amo il mio ruolo in quanto posso mostrare tutte le mie capacità nella creazione del gioco."

So che non sei l'unica atleta in famiglia giusto?
"Si,ho una sorella che gioca nella mia stessa squadra.
Lei è molto alta e adatta quindi a giocare come centrale.
Oltre a questo facciamo coppia assieme nel beach volley e viviamo nello stesso dormitorio.
Per cui puoi considerare che il nostro rapporto sia sempre ottimo."
Mando un caro saluto a Emma e le faccio un grande augurio per la nuova avventura americana che la aspetta tra qualche mese.

Mi racconti la tua carriera?
"Ho avuto la possibilità di giocare nel principale campionato di Slovacchia quando da Zilina sono arrivata al Pezinok-Bilikova.
Questo è successo 2 anni fa.
Nella prima stagione sono stata la seconda palleggiatrice e ho avuto modo di imparare molto per migliorare le mie doti.
Nel secondo campionato con questo team invece ho sempre giocato da titolare e ringrazio tutti per questa possibilità.
Grandi partite in una bella atmosfera e sensazioni meravigliose!"

Quando io penso al Bilikova mi viene in mente l'Italia...
"Siamo un bel collettivo e ci capiamo tutte quante alla perfezione,e questa è una gran cosa.
Come hai appena detto tu,ogni anno veniamo in Italia per partecipare a importanti tornei internazionali.
Mi piace molto come voi organizzate queste competizioni comprese le belle sistemazioni e il buon cibo.
Ad esempio il Memorial De Faveri ha uno standard organizzativo di altissimo livello e conservo un grande ricordo dell'ultima edizione nella quale il Bilikova ha vinto e io sono stata eletta MVP della manifestazione."
Bravissima Ella,nel prossimo mese di Settembre mi sa che tornerai ancora,ma prima hai qualche altra cosina da fare.

A questo proposito ti chiedo quali sono i tuoi obiettivi per i mesi che verranno.
"Sicuramente sono molto concentrata sulla qualificazione della nazionale slovacca ai Campionati Europei u19.
Le partite sono imminenti e sono orgogliosa di poter indossare la maglia della squadra della nazione in cui sono nata e vivo.
Spero tanto che i miei sogni possano diventare realtà."
Si comincia il 26 Aprile,in bocca a lupo a Ella e a tutte le mie care amiche della Slovacchia.

"Ti ringrazio.
Parallelamente alle mie esperienze in nazionale voglio continuare a fare bene anche con il mio club in tutte le competizioni che ci vedranno protagoniste.
Sei giovane di età ma hai intelligenza e maturità caratteriale.
Qualità che fanno di te una giocatrice molto rara!

Mi hai accennato prima che giochi anche sulla sabbia...
"Si!
Nei mesi estivi prendo parte anche a qualche torneo di beach volley.
E' un mio grande hobby ma non solo:ho partecipato già 2 volte ai Campionati Europei.
Questo nonostante in Slovacchia sia un pò difficile riuscire ad allenarsi bene per questo sport."
2 Campionati Europei mi sa che sono più di una passione.

La bella Ella che tipo di ragazza è??
"Non so come descrivermi.
Sono una persona solare,non ho mai nessun tipo di problema con le persone e mi piace fare nuove conoscenze.
Ho tanti amici e mi considero fortunata di avere loro attorno a me.
Provo a essere una buona studentessa e anche se a volte trovo sia difficile io voglio sempre dare il meglio di me stessa anche in questo.
Amo lo sport e quindi come hobbies ho il basket,il ciclismo ma anche correre sciare e nuotare."
C'è qualcosa che non fai??
Ho un'ultima domanda per te ed è inerente ai tuoi sogni di ragazza,come vedi il tuo futuro?
"Tutto è legato alla pallavolo.
Mi piacerebbe poter giocare per tanto tempo e mi piacerebbe poterlo fare in Italia(lo so questo è un grande sogno).
Quindi io farò di tutto per trasformare questo sogno in realtà e avere un buon futuro nel mondo del volley che io amo tanto."
Credimi,tu hai tutto per poter competere con le migliori atlete del mondo e penso tu sia perfetta per il campionato italiano.

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Ella Erteltova.
A lei va un grandissimo abbraccio e il ringraziamento per la sua disponibiltà nonostante i suoi tantissimi impegni.
A Emma rinnovo il mio augurio per il suo futuro e aspetto anche lei qui da me.
Grazie di cuore anche alla mitica Eva Kosekova e alla famiglia di Ella per avere reso possibile la creazione di questa pagina.
Sentiremo parlare moltissimo di questa ragazza.

domenica 8 aprile 2018

Diana Kacerjakova

Diana Kacerjakova
(11 Aprile 2000)
18 anni tra pochissimi giorni,questa è l'età della mia ospite di oggi.
18 anni solamente ma già tanta esperienza maturata in ambito pallavolo.
Sono felice di avere Diana qui con me e per questo ringrazio la mitica allenatrice Eva Kosekova che recentemente mi ha consigliato di seguire alcune delle sue atlete,tra cui appunto questa brava e bella ragazza.

Ciao Diana,benvenuta!
Come sempre accade inizio le mie interviste curiosando sul come si diventa giocatrici di pallavolo.
A te come e quando è successo di cominciare?
"La mia prima volta nel mondo del volley è stata quando avevo 8 anni.
Arrivavo da 2 anni di danza e mio padre voleva che iniziassi a provare qualcosa di nuovo.
La scelta di allora è stata la pallavolo e sin da subito ho provato interesse per questo sport,e quindi dopo questo eccomi qua!"
In quali clubs sei stata sinora?
"Quando ero più piccola ero nello Slavia Uk qui nella città di Bratislava,adesso faccio parte del roster del VTC Pezinok-Bilikova con cui prendo parte all'Extraliga,il principale campionato della Slovacchia."

Io quando sento il nome Bilikova mi emoziono sempre:nel corso degli anni ho pubblicato tante interviste dedicate alle atlete di questo club,tra i migliori a livello giovanile in tutta Europa.

In quale posizione giochi e come ti descrivi come atleta?
"Da sempre nelle squadre dove sono stata sono la più giovane come età e quindi quando ero bambina mi capitava spesso di fare allenamenti e di giocare nel ruolo di libero.
Posizione che ho mantenuto nel corso degli anni.
Difficile poterti dire come mi vedo io come giocatrice,certamente il saper difendere e anche contribuire a gestire il gioco con le mie ricezioni sono le mie principali qualità."

Qualche giorno fa mi ha scritto una bellissima email Patrizio,organizzatore del Memorial De Faveri ovvero tra i più prestigiosi tornei internazionali per giovanissime atlete.
Oltre a mandarmi i complimenti per ciò che racconto abbiamo discusso del Bilikova e di quanto siete state brave qui in Italia.
Mi descrivi come è stata questa esperienza?
"Esperienza è la parola giusta per parlare di come è stato questo nostro viaggio in Italia.
Abbiamo imparato molto osservando come si allenano e come si preparano alle partite le ragazze italiane e ti dico che è andato tutto talmente bene che il torneo lo abbiamo vinto noi!
E' stato tutto molto speciale e non solo per quanto riguarda la pallavolo."

"Ho un ottimo ricordo dei buonissimi piatti italiani e della vostra cucina.
Abbiamo trascorso davvero dei giorni belli tutte assieme in un luogo da tenere nella mente."
Deve essere stato davvero coinvolgente!
Tornando al volley giocato ora ti attende una grande sfida con la nazionale u19 della Slovacchia.

"Alla fine del mese di Aprile abbiamo le qualificazioni ai Campionati Europei e giocheremo le partite qui in Slovacchia.
Non vediamo l'ora che arrivi questo torneo e faremo di tutto per vincere contro Turchia,Croazia e Spagna.
Il nostro obiettivo è quello di raggiungere la fase finale di questa importantissima competizione."
Mi piace ricordare che il movimento pallavolistico slovacco è in continua crescita,nel 2016 le ragazzine hanno ottenuto un significativo sesto posto agli Europei e ora molte di queste atlete fanno parte del roster della prima squadra,team allenato da Marco Fenoglio.
Auguro a Diana e alle sue compagne di riuscire a migliorare questo già ottimo risultato.

Va che bella questa tua immagine assieme a Simona Jelinkova(Simona aspetto anche te!).
Diana,quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi a parte l'Europeo di cui mi hai già detto?
"Tutto si focalizza sulla pallavolo,diciamo che per me è un periodo molto importante.
C'è la nazionale ma c'è anche il campionato giovanile slovacco da disputare nel migliore dei modi nel mese di Maggio."

Potrei stare a parlare con te di pallavolo per delle intere ore,ora però voglio chiederti di dirmi qualcosa su di te e sulla tua vita di ogni giorno.
"Sono una studentessa,la scuola mi piace tutta tranne che per la matematica.
Come tante altre giocatrici,con studio e pallavolo non mi resta molto tempo libero per fare altro.
Quando riesco mi piace stare con la mia famiglia e anche uscire per un caffè o un dolce con gli amici.
Mi piace moltissimo dormire..."
Anche a me...
Ultimissima domanda:una ragazza con tante qualità come sei te,come vede il suo futuro?
"Ho da prendere il diploma il prossimo anno,ma attualmente non ho ancora un'idea ben definita di cosa farò dopo come professione.
Riguardo al volley vorrei tanto arrivare a giocare ai più alti livelli ma sono consapevole che per ora questo è solo un sogno."
Sei modesta:secondo me tu hai infinite doti atletiche e umane che ti porteranno ad avere un percorso pieno di successi e di gioia.

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Diana Kacerjakova.
A Diana va un grande grande abbraccio e il ringraziamento per tutto quello che avete letto sin qui.
Sei proprio una bella persona e sicuramente ci incontreremo in futuro.
Sono certo anche che diventerai una vera stella nel panorama del volley internazionale.
Grazie ancora per questa splendida intervista.