venerdì 14 settembre 2018

Magdalena Stysiak

Magdalena Stysiak
(3 Dicembre 2000)
Ciao a tutti!
Chi mi segue da tempo sa che nel corso degli anni ho avuto la splendida opportunità di interagire e intervistare i migliori talenti del mondo dello sport.
Nel caso di Magdalena io ve lo scrivo oggi:segnatevi il suo nome,è fortissima ed esprime già oggi una pallavolo di alto profilo e livello.
17 anni(quasi 18)per 202 cm di pura potenza,ho osservato attentamente giocate e statistiche della mia ospite durante i recenti Campionati Europei u19 apprezzandone notevolmente le sue magnifiche doti.
Durante la manifestazione io e Magdalena ci siamo accordati per la sua intervista,realizzata poi nella giornata di ieri.
Buona lettura.

Cara nuova amica,sportivamente parlando mi sono innamorato di te e quindi sono molto curioso di scoprire come hai cominciato con il volley...
"Ho iniziato a giocare a pallavolo quando avevo 12 anni e frequentavo la scuola primaria.
Un anno dopo sono entrata nel club Siatkarz Wielun.
E' stato mio fratello a convincermi a provare con questo sport,lui è un giocatore adesso purtroppo fermo per infortunio."
Grande intuito da parte di tuo fratello,lui ha visto per primo tutto il tuo talento.
A lui va il mio saluto ed un grande abbraccio.
In quali teams sei stata sinora?
"Sono stata a Wielun per 3 anni,successivamente sono entrata in una scuola di sport: SMS PZPS SZCZYRK.
Qui a causa di un infortunio al ginocchio ho dovuto lasciare presto ma,grazie all'aiuto del mio manager,sono stata chiamata dal CHEMIK POLICE e sono già da 3 anni con loro.
Ho fatto parte della squadra junior chiamata SMS POLICE,attualmente sono nel roster della prima squadra del CHEMIK e giocherò nel principale campionato polacco.
Sono molto contenta di questa possibilità."
In quale posizione giochi?
"Sono un opposto,quindi sono in posizione offensiva.
Onestamente sono un tipo di atleta che non molla mai e che persegue sempre il proprio obiettivo."
Ho visto...

Hai avuto un grande successo ai Campionati Europei u19,ma quando ha avuto inizio il tuo percorso con la nazionale polacca?
"Sono stata giocatrice per le selezioni giovanili polacche da quando avevo 14 anni.
E' stato allora che ho cantato per la prima volta l'inno della mia nazione prima di una partita.
Come hai ricordato tu,negli ultimi giorni ho partecipato agli Europei dove abbiamo ottenuto il terzo posto con la medaglia di bronzo.
Siamo molto felici:è stato un risultato molto importante per noi."
Siete state tutte bravissime,complimenti!
Però Magdalena tu sei stata incredibile!!!!

Eccoti qui dopo l'ultimo decisivo punto nel tie break contro la Turchia.
Dopo i 34 punti nella semifinale contro la Russia ti sei ripetuta giocando un match fantastico contro le turche.
C'è un tuo dato statistico che mi impressiona,8 punti nel quinto set vinto praticamente da sola.
Come ti ho detto tipo 10 volte in 3 giorni nei miei occhi ho proprio questa azione di gioco finale e la tua successiva reazione con il tuo bellissimo emozionante pianto di liberazione.
"Sai,nell'ultima partita ero molto stanca e penso che questo sia stato anche visibile.
Sono contenta di tutto quello che è successo,del risultato finale e anche di aver potuto dimostrare che possiamo giocare una buona pallavolo.
Sono stata premiata come miglior attaccante del Campionato Europeo e sono molto felice di questo riconoscimento."

Adesso cosa farai?
"Da lunedì inizio con la preparazione con il CHEMIK POLICE.
Abbiamo due sessioni di allenamento oltre alla scuola che mi aspetta anch'essa.
Mi impegnerò duramente e farò di tutto per giocare il più possibile nel campionato polacco,questo nonostante la mia giovane età."
Pallavolo a parte,che tipo di ragazza sei?
"Magdalena è una persona amichevole è simpatica!
Apprezzo molto quanto ottenuto sinora con i miei risultati.
Nella mia vita ho due migliori amici e so che posso contare sempre su di loro.
Il mio hobby è il ciclismo e mi piace andare a pescare con mio zio.
Queste che ti ho detto sono le cose che faccio oltre al volley."

Sei come mi arrivavi da internet:semplice ma al tempo stesso convinta della proprie qualità e anche ambiziosa.
In conclusione ti chiedo come vedi il tuo futuro?
Hai qualche sogno in particolare da vedere realizzato??
"Vorrei diventare una famosa ed importante giocatrice di pallavolo,spero tanto di riuscire in questo.
Un'altra cosa importante è mantenermi in salute,sai con la mia altezza qualche problema in passato l'ho avuto.
Con gli allenamenti e con lo sport ce ne sono e ce ne saranno sempre di meno e sono sicura di essere in grado di raggiungere i miei obiettivi."

Sono sicuro anche io,ho scoperto una ragazza meravigliosa anche come persona non solo come atleta.




Con l'immagine della felicità delle ragazze della Polonia saluto la mia ospite.
Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Magdalena Stysiak.
Magda,grazie grazie grazie!
Grazie per aver reso possibile questa pagina,grazie per le belle emozioni che mi hai regalato negli ultimi giorni(sia in campo sia per come sei gentile).
Tu sei una super atleta e diventerai una campionessa capace di scrivere la storia della pallavolo.
Lo dico a te,lo dico a tutti!

martedì 11 settembre 2018

Samantha Middleborn

Samantha Middleborn
(10 Novembre 1990)
Il nostro blog si arricchisce notevolmente grazie alla cortesia e disponibilità della nostra ospite di oggi.
Seguivo Samantha già prima della sua esperienza italiana ed è davvero un grande onore per me poterla intervistare.
Campionessa in campo ma anche nella vita ha carattere,grinta e carisma come raramente ho potuto notare.
Mamma di due meravigliose gemelline la brava e bella Sam sta per iniziare la sua seconda stagione a Chieri.

Come si inizia a giocare a pallavolo?
Cosa ti ha spinta a diventare giocatrice del nostro fantastico sport?
"Ho cominciato quando avevo 14 anni,quando ho provato il volley nella squadra della scuola superiore che frequentavo.
Ho amato sin da subito questo sport."
In quale posizione giochi e quali sono le tue migliori qualità come atleta?
"Sono una centrale,mi piace attaccare la palla veloce e ho una buona elevazione per cui mi piace molto saltare.
Una delle mie caratteristiche è anche il saper trasmettere positività alle mie compagne di squadra."

Vedo da questo scatto strepitoso come ti piace colpire...
Passiamo ora alla tua carriera,quali sono i fortunati teams che hanno potuto averti nei loro roster?
"Ho giocato in molti clubs nel corso degli anni.
E in ogni paese ho potuto provare esperienze e livelli di competizione diversi.
Il mio periodo in Francia nel Terville è stato difficile perchè era per me la prima volta in un campionato straniero e anche ero distante dalla mia famiglia.
Mi sono sentita sola e quindi non è stato facile.
Successivamente mi sono trasferita in Svizzera dove sono stata davvero benissimo.
Sono stata per due stagioni nel Kanti Schaffausen e tutti sono stati cordiali con me.
Mi è piaciuto molto giocare per loro.
Buon livello di gioco ma velocità diversa rispetto all'Italia.
In Corea è stato tutto intenso:il club dove sono stata nel 2016/2017 è stato gentile e mi ha aiutata in tutto quello di cui avevo bisogno.
Però ti dico che gli allenamenti sono stati molto difficili:a volte anche per 3 volte in un giorno!
In Corea ho imparato diversi modi di attaccare e sono migliorata molto come atleta."
Adesso sei in Italia...
"Si!
Adoro stare qui!!
Gli allenatori,il presidente coi dirigenti,tutto lo staff ma soprattutto le mie compagne di squadra sono ottime persone con cui vivere e giocare.
Direi che stare con loro mi rende felice e fa anche la differenza in campo."
Una differenza notevole considerato che avete ottenuto la promozione dal campionato di A2 e che adesso state per iniziare una bella esperienza nella massima serie italiana.
"Non solo amo l'Italia per il bel paese che è,questa è stata la prima volta nella mia carriera dove ho ottenuto un risultato così importante.
Sono contenta di aver potuto giocare gli ultimi due mesi e anche i play off con Chieri:è stato un bel esperimento."
Sei destinata a ripeterlo considerato che ti fermerai in Piemonte anche nella stagione 2018/2019.
Farò sicuramente il tifo per te!

Come ho scritto a inizio pagina sei mamma di due bellissime e super simpatiche gemelline.
Vi seguo quotidianamente sui social e Andy e Penny sono proprio adorabili.
Come riesci a conciliare la vita di madre con quella di atleta?
"La vita qui con le mie figlie è sempre incredibile!
Non è sempre facile,a volte mi capita che mi manca un pò di sonno ma sai,non sono mai stata così felice ed è fantastico tornare a casa la sera e trovare loro."
Sei di una dolcezza infinita,proprio come le tue bimbe.
"Sono una persona che ama trascorrere il proprio tempo con la propria famiglia e con gli amici.
Amo stare all'aria aperta e anche in spiaggia.
 Anche portare le mie bambine a provare cose nuove per la prima volta.
Amo tutti gli sports,mi piace il cioccolato e il caffè.
L'Italia è il luogo perfetto per me!"

Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
"Voglio contribuire a mantenere la mia squadra in serie A1 e penso proprio che possiamo farcela."
E per il tuo/vostro futuro cosa vuoi ottenere?
"Voglio mostrare più cose possibili alle mie ragazze:altri paesi,altre lingue.
Per cui il poter viaggiare con la mia famiglia è il sogno più grande che ho da realizzare."

Siamo arrivati alla conclusione di questa interessante intervista.
Samantha hai da aggiungere qualcosa ancora?
"Si!
Voglio dire che anche se può sembrare apparentemente facile essere contemporaneamente pallavolista e mamma devo dire che non sono molte le squadre che ingaggerebbero una mamma con due figlie come sono io.
Quindi sono grata a Chieri per questo e per darmi la possibilità di mostrare alla gente che si può essere atleta professionista e madre allo stesso tempo.
E' possibile realizzare tutto!"
Grazie per queste belle parole nei confronti del club dove giochi.
Complimenti allo staff dirigenziale di Chieri per questa scelta intelligente:Middleborn è un'ottimissima centrale e farà vedere grandi giocate anche in A1.
A Samantha va un grande ringraziamento per la disponibilità e un triplo abbraccio:uno per lei e uno a testa per le sue gemelline.
Super super pagina questa,sono davvero felice!

venerdì 7 settembre 2018

Eryn Mathieu

Eryn Mathieu
(27 Luglio 2002)
Aggiornamento in corso...
Ciao a tutti,pochi mesi fa ho pubblicato nel blog la prima intervista a questa giovanissima atleta belga.
E' successo che io e Eryn ci siamo affezionati l'uno all'altra.
Come mi dice suo padre sono diventato nel corso dei mesi un punto di riferimento importante per le tante cose della vita della mia ospite di oggi.
Già,proprio in nome della nostra splendida amicizia ho deciso di rendervi partecipi di tutte le sue novità.
Buona lettura!

Ciao Eryn,avendo stabilito con te un contatto più che quotidiano so praticamente tutto di quanto ti è capitato in questo periodo.
Hai voglia di raccontarlo ai miei lettori?
"Ciao Luca,certo!
Con molto piacere.
Dopo la tua prima intervista sono successe molte cose.
Con il mio club nei tornei provinciali abbiamo finito la stagione con il titolo di campionesse.
Ho giocato importanti competizioni con le selezioni U17 e U18 e con entrambe le squadre ho ottenuto due secondi posti.
Come ti ho spiegato l'altra volta in Belgio ci sono campionati suddivisi per lingua parlata,in quello dedicato al francese ci siamo classificate al terzo posto.
Ho però vinto la coppa giovanile e disputato le finali in quella dedicata alle persone adulte."
Non sei mai stata ferma un attimo...

"Esattamente!
Tutti questi risultati positivi hanno fatto in modo di attirare l'attenzione di tante persone.
Mi hanno cercata dei teams professionali in Belgio e anche qualche agente straniero(anche dall'Italia).
Anche se mi piacerebbe già ora mettermi alla prova in un livello più alto ho deciso per la permanenza nella mia squadra attuale:qui sono davvero felice e ho la possibilità di apprendere ancora molto.
Vedremo in futuro se ci saranno altre opportunità.
Sono stata anche ricevuta dalle autorità locali del posto dove vivo e mi hanno assegnato una bella medaglia."
Tutto questo assieme a dei notevoli articoli di giornale dedicati a te giovanissima campionessa.

Sei stata molto in giro per l'Europa...
"Giusto,ora ti dico dove.
A Pasqua durante le vacanze prima abbiamo ricevuto la visita del Regional Talent Center di Groningen e successivamente siamo andate a giocare in Repubblica Ceca."
Uh,i miei amici di Groningen!!!!!
"Come in tutte le squadre si condividono le cose belle e le cose tristi e ti dico che l'inizio della mia esperienza a Praga non è stato affatto facile anche se sono riuscita a mantenere alta la concentrazione.
Abbiamo giocato contro la nazionale ceca,contro la squadra pro league di Praga e contro un terzo team.
E' stato un buon torneo anche se abbiamo vinto solamente due partite.
Sai credo non sia facile giocare a buoni livelli con selezioni di ragazze che stanno assieme solo pochi giorni all'anno.
Complessivamente però è stata una buona esperienza di vita."

Questa foto è più recente...
"Si,poche settimane fa siamo state a giocare a Kaunas in Lituania.
E' stato bello e difficile affrontare due squadre pro di questa nazione.
E' stata una buona competizione e abbiamo vinto tutte le quattro partite disputate.
Io ho preso anche il riconoscimento personale come MVP di tutta la manifestazione.
Non ho avuto molto tempo per visitare la Lituania ma nei miei ricordi mi porto la fantastica atmosfera dei posti dove abbiamo giocato.
A livello personale sono stata molto felice anche perchè alla mia seconda esperienza in Lituania ho avuto modo di incontrare di nuovo un'atleta che avevo conosciuto l'anno scorso.
E' stato emozionante ritrovarci e scambiarci dei regali.
Riguardo al torneo posso dire sia stato uno dei meglio disputati ed è stato un bel successo per me.

Questa me l'hai mandata tu proprio dalla Lituania se non mi ricordo male.
Considerando che sei lanciatissima come pallavolista,quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
"Sicuramente voglio continuare a migliorare me stessa e diventare uno dei leader del team dove gioco.
Questo nonostante la mia età.
Mi piacerebbe dimostrare a tutti le mie capacità e far vedere alle persone quello che potrei diventare in futuro.
Credo sia difficile per una ragazza come me decidere il momento giusto per salire di categoria.
Cioè ad esempio andare a giocare in una squadra dove magari non troverei spazio non penso sia la scelta giusta.
Non so come sia in altre nazioni ma ad esempio qui da me abbiamo i campionati sia per le ragazze titolari che per le riserve,questo per fare in modo che tutte possano giocare e divertirsi."

Tu sei di un livello superiore cara Eryn.
Ti ho fatto qualche domandina sulla tua vita privata ma so che sei riservata quindi aggiungo io che sei bravissima a scuola e che hai appena cominciato la tua nuova avventura da studentessa.
"Grazie!!
Ho passato una buona estate,ho studiato e ho passato gli esami che avevo da fare a Settembre e ora sono pronta per il nuovo anno.
E' stata una buona estate anche per le mie belle vacanze che ho passato in Grecia nel mese di Luglio."
Quindi ricapitolando,pronta a stupire a scuola ma soprattutto nelle palestre e nei palazzetti del Belgio.
Non ti chiedo di tenermi aggiornato perchè già lo fai tutti i giorni e ti ringrazio davvero molto per questo.

Ringrazio anche papà Axel per l'opportunità concessami nello scrivere questa seconda pagina dedicata a Eryn.
Siete meravigliosi entrambi,siete due persone fantastiche ed è un privilegio e un onore esservi amico.
A Eryn voglio dire di continuare così come sta facendo,sei un'atleta eccezionale.
La tua grinta,il tuo carisma e la tua voglia di vincere arrivano a me ogni volta che mi scrivi.