martedì 11 settembre 2018

Samantha Middleborn

Samantha Middleborn
(10 Novembre 1990)
Il nostro blog si arricchisce notevolmente grazie alla cortesia e disponibilità della nostra ospite di oggi.
Seguivo Samantha già prima della sua esperienza italiana ed è davvero un grande onore per me poterla intervistare.
Campionessa in campo ma anche nella vita ha carattere,grinta e carisma come raramente ho potuto notare.
Mamma di due meravigliose gemelline la brava e bella Sam sta per iniziare la sua seconda stagione a Chieri.

Come si inizia a giocare a pallavolo?
Cosa ti ha spinta a diventare giocatrice del nostro fantastico sport?
"Ho cominciato quando avevo 14 anni,quando ho provato il volley nella squadra della scuola superiore che frequentavo.
Ho amato sin da subito questo sport."
In quale posizione giochi e quali sono le tue migliori qualità come atleta?
"Sono una centrale,mi piace attaccare la palla veloce e ho una buona elevazione per cui mi piace molto saltare.
Una delle mie caratteristiche è anche il saper trasmettere positività alle mie compagne di squadra."

Vedo da questo scatto strepitoso come ti piace colpire...
Passiamo ora alla tua carriera,quali sono i fortunati teams che hanno potuto averti nei loro roster?
"Ho giocato in molti clubs nel corso degli anni.
E in ogni paese ho potuto provare esperienze e livelli di competizione diversi.
Il mio periodo in Francia nel Terville è stato difficile perchè era per me la prima volta in un campionato straniero e anche ero distante dalla mia famiglia.
Mi sono sentita sola e quindi non è stato facile.
Successivamente mi sono trasferita in Svizzera dove sono stata davvero benissimo.
Sono stata per due stagioni nel Kanti Schaffausen e tutti sono stati cordiali con me.
Mi è piaciuto molto giocare per loro.
Buon livello di gioco ma velocità diversa rispetto all'Italia.
In Corea è stato tutto intenso:il club dove sono stata nel 2016/2017 è stato gentile e mi ha aiutata in tutto quello di cui avevo bisogno.
Però ti dico che gli allenamenti sono stati molto difficili:a volte anche per 3 volte in un giorno!
In Corea ho imparato diversi modi di attaccare e sono migliorata molto come atleta."
Adesso sei in Italia...
"Si!
Adoro stare qui!!
Gli allenatori,il presidente coi dirigenti,tutto lo staff ma soprattutto le mie compagne di squadra sono ottime persone con cui vivere e giocare.
Direi che stare con loro mi rende felice e fa anche la differenza in campo."
Una differenza notevole considerato che avete ottenuto la promozione dal campionato di A2 e che adesso state per iniziare una bella esperienza nella massima serie italiana.
"Non solo amo l'Italia per il bel paese che è,questa è stata la prima volta nella mia carriera dove ho ottenuto un risultato così importante.
Sono contenta di aver potuto giocare gli ultimi due mesi e anche i play off con Chieri:è stato un bel esperimento."
Sei destinata a ripeterlo considerato che ti fermerai in Piemonte anche nella stagione 2018/2019.
Farò sicuramente il tifo per te!

Come ho scritto a inizio pagina sei mamma di due bellissime e super simpatiche gemelline.
Vi seguo quotidianamente sui social e Andy e Penny sono proprio adorabili.
Come riesci a conciliare la vita di madre con quella di atleta?
"La vita qui con le mie figlie è sempre incredibile!
Non è sempre facile,a volte mi capita che mi manca un pò di sonno ma sai,non sono mai stata così felice ed è fantastico tornare a casa la sera e trovare loro."
Sei di una dolcezza infinita,proprio come le tue bimbe.
"Sono una persona che ama trascorrere il proprio tempo con la propria famiglia e con gli amici.
Amo stare all'aria aperta e anche in spiaggia.
 Anche portare le mie bambine a provare cose nuove per la prima volta.
Amo tutti gli sports,mi piace il cioccolato e il caffè.
L'Italia è il luogo perfetto per me!"

Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
"Voglio contribuire a mantenere la mia squadra in serie A1 e penso proprio che possiamo farcela."
E per il tuo/vostro futuro cosa vuoi ottenere?
"Voglio mostrare più cose possibili alle mie ragazze:altri paesi,altre lingue.
Per cui il poter viaggiare con la mia famiglia è il sogno più grande che ho da realizzare."

Siamo arrivati alla conclusione di questa interessante intervista.
Samantha hai da aggiungere qualcosa ancora?
"Si!
Voglio dire che anche se può sembrare apparentemente facile essere contemporaneamente pallavolista e mamma devo dire che non sono molte le squadre che ingaggerebbero una mamma con due figlie come sono io.
Quindi sono grata a Chieri per questo e per darmi la possibilità di mostrare alla gente che si può essere atleta professionista e madre allo stesso tempo.
E' possibile realizzare tutto!"
Grazie per queste belle parole nei confronti del club dove giochi.
Complimenti allo staff dirigenziale di Chieri per questa scelta intelligente:Middleborn è un'ottimissima centrale e farà vedere grandi giocate anche in A1.
A Samantha va un grande ringraziamento per la disponibilità e un triplo abbraccio:uno per lei e uno a testa per le sue gemelline.
Super super pagina questa,sono davvero felice!

Nessun commento: