venerdì 28 dicembre 2018

Zoë Kressler

Zoë Kressler

Non si finisce mai di stupirsi.
Credetemi,la ragazza ospite di oggi nel mio blog si può definire con una parola sola:unica!
Quando sono entrato in contatto con la bella Zoë ho avuto la fortuna di poter scoprire tutto il suo mondo.
Mondo che da sempre è anche il mio.
Persona fantastica,talento incredibile.
Provo a portare anche voi nella sua vita,buona lettura.
(Copyright Gustavacademy)

Ciao!
Considerato che hai una splendida doppia vita ma che chi leggerà ancora non lo sa,inizio l'intervista dalla parte sportiva:come si diventa giocatrice di pallavolo?
"Ho cominciato con il volley quando avevo 12 anni.
Ho praticato molti sports come il basket e la ginnastica artistica e ho fatto anche danza e hip hop.
Ogni anno i miei amici mi chiedevano se avessi trovato qualcosa di adatto a me.
Così ho iniziato con la pallavolo assieme a mia sorella Anouk:eravamo entrambe giocatrici di basket ma dopo un suo primo allenamento pallavolistico rientrando a casa mi disse: di avere trovato lo sport perfetto per entrambe.

In quali squadre hai giocato ed in quale team sei ora?
"Ho fatto parte del roster delle giovanili del Dudingen fino a quando mi sono trasferita al Friburgo in NLB.
Questa società aveva una partnership con il mio primo club nel quale sono rientrata pochi mesi fa per giocare la NLA.
Nel principale campionato svizzero abbiamo buone possibilità di vittoria."

In quale ruolo giochi?
"Sono una palleggiatrice.
La palleggiatrice è spesso definita il cervello della squadra e infatti la mia migliore qualità è quella di essere una pensatrice anche come atleta.
Metto la mia qualità al servizio delle mie compagne e lavoro sempre per la squadra."
Hai anche esperienza con la nazionale svizzera...
"La squadra nazionale è stata un'esperienza molto positiva per me.
Con le juniores ho avuto la possibilità di giocare molti tornei internazionali e sono contenta di essere stata scelta come alzatrice."
Mi sono dimenticato di scrivere che Zoë ha da poco compiuto 18 anni.
Giovanissima e molto promettente,non solo nel volley...

Tu ami molto anche la musica e sei già un'affermata cantante/cantautrice,giusto?
"Esatto.
La musica ha sempre fatto parte della mia vita.
Da piccola ascoltavo musica a tutte le ore del giorno e cantavo più forte che potevo.
Ho iniziato a prendere lezioni di piano quando ero alla scuola elementare e a 12 anni ho scritto la mia prima canzone.
Quindi avevo già dentro di me l'amore per la musica mentre la pallavolo è arrivata qualche momento dopo."
Poi cosa è successo?
"Nel 2015 ho partecipato ad un band contest,questo anche se io sono cantautrice e non ho appunto una vera band.
Il concorso si chiama Road to Wake'n'Jam ed è organizzato da Radio Freiburg.
Qui mi sono potuta esibire e.....ho vinto!
Il premio era di poter andare in uno studio di registrazione chiamato Studio de la Fonderie e registrare il mio primo singolo:"Wind weht".
La clip di questo brano è stata realizzata da Take Off Productions e questa canzone è stata presentata da Radio Freiburg."

(Copyright Radio Freiburg)
Cliccando qui potete visualizzare il video del brano di Zoë.

"Negli anni seguenti sono stata invitata in Germania per delle interviste,ho avuto modo di registrare il mio primo EP,ho ottenuto un posto nella Gustavacademy 2018,ho avuto modo di suonare e cantare su diversi palchi e i miei brani sono stati trasmessi da diverse radio."
 Complimenti cara nuova amica.
E' emozionante chiacchierare con te!
Vi linko il video della performance di Zoë alla Gustavacademy: "Normal",cliccando sul titolo della canzone potete vedere la sua esibizione live a questo festival.
(Copyright Freiburger Nachrichten)
"Grazie per le condivisioni!
Il mondo della musica non è facile da affrontare,ad esempio i miei video sono tutti fatti in casa.
Ma lo sport mi ha insegnato a essere forte e a lavorare duro per ciò che si vuole realizzare."

Ti trovi bene al Dudingen vero?
"Al TS Volley Dudingen abbiamo un'atmosfera familiare con molte persone che sono dei volontari che lavorano per noi.
E' anche il club perfetto per mia sorella Anouk che ha 15 anni e gioca in 1NL.
Anche se ha già fatto il suo esordio in una partita di NLA.
Qui si ha la possibilità di crescere dal punto di vista atletico e personale."
Allora adesso super saluto a Anouk,e magari in Gennaio chiedo l'intervista anche a lei.
Colgo l'occasione per complimentarmi con Marc Raeber per la bellezza della foto da me utilizzata.
"Oltre a lei ho un fratellino di 13 anni che vuole diventare giocatore professionista di hockey su ghiaccio.
Gioca nei mini top del Fribourg Gotteron."
Siete una famiglia fantastica!!!!!

Ma la splendida Zoë cosa fa oltre a cantare,scrivere brani e giocare a pallavolo?
"Sto finendo il college bilingue qui a Friburgo e siccome sono all'ultimo anno mi aspetta un periodo pieno di studi ed esami.
Tutte le mie giornate sono piene sia con gli allenamenti che anche per le mie attività musicali,non ho molto tempo libero anche se quando riesco mi piace leggere qualche buon libro e vedere films."

Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi mesi?
Hai sogni da vedere realizzati??
"Al momento sto preparando la documentazione per andare a fare musica a Zurigo o forse a Mannheim in Germania,ancora non lo so bene.
Penso che il mio futuro sarà simile ad ora,vorrei realizzarmi con la musica ma dato che ho molti interessi rimango aperta anche ad altro."

Grazie per la bella intervista!
La chiudo con questo pregevole scatto di Claudia Herzog e linkando il tuo ultimissimo brano:clicca qui per vedere il video di Zoë!
Ti ringrazio davvero di cuore e ti seguirò tantissimo sia nel volley che con le belle cose che componi.

Raccontiamo Talenti vi ha presentato
Zoë Kressler!!!
Non perderemo mai l'occasione di aggiornarvi sulla carriera di questa magica e meravigliosa ragazza.
Grazie ancora a lei,a Marc Raeber,Radio Freiburg,Freiburg Nachrichten e Claudia Herzog per l'utilizzo delle loro immagini.

mercoledì 12 dicembre 2018

Greta Galli

Greta Galli

Per la mia ospite di oggi avrei dovuto cambiare il nome al blog:la giovanissima Greta oltre che essere talentuosa è nella maniera assoluta un genio!
Genio è proprio la parola che più la descrive,nelle ultime ore ho scoperto tante cose su di lei e le ho chiesto se volesse entrare nel mio/nostro mondo.
Alla sua risposta immediata abbiamo realizzato assieme un'intervista molto intensa e particolare che parla dell'incredibile invenzione della mia nuova amica:una mano robotica costruita interamente con il Lego!

Colpitissimo da tutto quello che fai come prima domanda ti chiedo quando nasce la tua passione per i mattoncini più famosi del mondo...
(Non vi ho anticipato niente proprio perchè voglio sia Greta a portarvi nella sua mente e nella sua vita.)

"La passione per il Lego nasce a tre anni quando mia zia mi regalò per Natale una scatola di Duplo.
Da lì è partito tutto e Natale dopo Natale,compleanno dopo compleanno,regalo dopo regalo ora la mia collezione vanta all'incirca 130 differenti set.
A 11 anni ad un evento chiamato "Sleghiamo la fantasia" ho conosciuto Mindstorm,il Lego robotico.
Unendo i vari soldi ricevuti in dono dalle nonne ho comprato questo kit che da 5 anni a questa parte non mi ha mai abbandonata."

Come si intuisce di poter creare qualcosa di unico come hai fatto tu??
"Non è facile da intuire,alcuni dicono che per la mia giovane età(ho 16 anni)sono già avanti,altri si soffermano sul fatto che "Wow ma è tutto Lego,si muove e funziona.
Io penso che sia l'unione di entrambe le cose insieme alla passione e al desiderio di aiutare gli altri,perchè quanto da me realizzato in futuro magari può diventare più di un'idea."
Entriamo nello specifico,mi spieghi in cosa consiste quello che tu hai inventato e costruito?
Confesso che leggendo di te e osservandoti sul web mi sono proprio emozionato...
"Cyborgr3 è il nome della mia mano.
Sono circa 250 pezzi interamente Lego.
Possiede 4 motori e 3 sensori più il "cervello".
Ogni sensore muove un dito mentre il terzo muove le ultime due dita assieme.
Sensore di pressione:premuto chiude,rilasciato apre.
Sensori di colore:tappati chiudono,scoperti aprono.
La ragione:il sensore di colore emette una luce,se noi proviamo a mettere un dito vicino ad una lampadina o anche alla torcia del cellulare vedremo il dito rosso per i vasi sanguigni che scorrono al suo interno.
Il sensore di colore quindi rileva il colore rosso del dito quando è vicino e di conseguenza chiude le dita."

Ho visto che hai partecipato a numerose manifestazioni,che tipo di approccio ha la gente con quello che tu hai creato e presenti?
"Per ora ho preso parte a 4 eventi Lego e ad un concorso del Politecnico di Milano.
I 4 eventi sono stati organizzati da vari gruppi Afol(Adulti fan dei Lego).
Il concorso era per minorenni e sono arrivata quarta nella mia categoria,ma parteciperò ugualmente agli Internazionali di Dublino a Maggio per rappresentare l'Italia con Cyborgr3."

"Le reazioni della gente sono abitualmente di stupore perchè la mia creazione è appunto fatta interamente da mattoncini Lego.
Alcuni sai che si spaventano?
Solo dopo che la vedono in movimento realizzano che è innocua e ci giocano assieme."

Allora vediamola la tua creatura:pubblico qui di seguito il link dove poter osservare bene quanto da te costruito.
Per accedere al video Clicca qui.

Che tipo di ragazza sei?
Che scuola frequenti e quali sono i tuoi hobbies e le tue passioni?
"Sono al terzo anno Itis,informatica e telecomunicazioni al Geymonat di Tradate.
I miei hobbies se non si era capito sono la robotica ed il Lego.
Se devo dirti qualcosa inerente la mia persona posso affermare di avere avuto difficoltà nella vita,ho sofferto perchè sai,quando sei sempre un passo avanti agli altri,quando a me riuscivano sempre facili le cose che per altri erano impossibili ecco che si diventa vittima di bullismo sia nella vita di ogni giorno che anche in internet..
Adesso vedo il mio Cyborgr3 come una salvezza e come una spinta per il futuro.
Farò di tutto per portare avanti il più possibile il mio sogno e la mia creatura."
Hai accennato al bullismo,grave piaga sociale spesso sottovalutata.
Pensa che io mi sono permesso di contattarti in queste ore che non sono esattamente facili per voi giovani.
Eppure....
Eppure ci sono personalità,cervelli e cuori di notevole valore.
Grazie per avermi portato nel mondo delle tue infinite doti.

Sei ambiziosa?
Vorrei conoscere i tuoi obiettivi per i mesi a venire e anche qual è il sogno nel tuo cassetto??
"Non sono ambiziosa ma mi dò dei traguardi da raggiungere,sempre e in qualsiasi situazione.
Non sono una che si arrende facilmente o alla prima difficoltà.
I miei obiettivi?
Ho un sogno inerente la maturità ma per ora rimane segreto.
Con Mindstorm sto realizzando il leone meccanico di Leonardo e durante le vacanze di Natale inizierò a cimentarmi con micro.bit e quindi penso usciranno tantissime altre cose tipo Cyborgr3."

Bene,molto molto bene!!!
Tienimi aggiornato mi raccomando.

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Greta Galli!
Alla giovanissima Greta e alla sua famiglia va un grande abbraccio e un sincero ringraziamento per avermi fatto scrivere questa pagina che reputo singolare ed interessantissima.
Cara amica,ogni volta che vorrai sappi che qui le tue invenzioni avranno sempre lo spazio che si meritano.