domenica 23 agosto 2020

Anna Saulite

Anna Saulite

Perchè pubblicare in piena estate un articolo inerente una giovane atleta protagonista in sports prettamente invernali?
La motivazione è semplice:sono stato colpito dal carattere della mia ospite di oggi.
Anna è in primis travolgente con la sua grinta e la sua energia ma al tempo stesso si è dimostrata coraggiosa nell'affrontare le vicissitudini della sua vita.
Ora ve la presento e vi raccontiamo tutto...

Benvenuta nel mio blog e piacere di fare la tua conoscenza.
Sono felice di averti qui e sono certo sin da ora che inizierà tra noi una bella amicizia.
La prima cosa che ti chiedo è inerente al tuo mondo sportivo:quando hai iniziato con lo slittino e quali sono state le ragioni?
"Ho cominciato quando avevo 13 anni.
Ovviamente questa è una tarda età per intraprendere uno sport complesso come questo.
Da bambina facevo badminton e quindi avevo già un'ottima base atletica ma fino a quel momento io non sapevo nemmeno dell'esistenza dello slittino."

In quale modo è successo che sei salita su una slitta?
"E' successo a causa di una bellissima storia d'amore di mia madre:
Noi siamo della Lettonia e tempo fa mia mamma ha incontrato l'allenatore austriaco Rene Friedl(la nazionale austriaca era in Lettonia a fare la preparazione).
Si sono piaciuti veramente sin dal primo momento e quindi dopo un pò di tempo si sono innamorati e Rene,o mio padre come lo chiamo io ora,ha preso me,mio fratello e mia madre e ci ha portati in Austria.
Questo che ti ho raccontato ora è sicuramente la cosa più bella che mi è successa nella vita."
Wow!
Ovviamente avrai tutto impresso nella memoria...
"Si esatto.
Sono passati più di 10 anni da quel giorno,eravamo nel Maggio 2010.
Mi ricordo che tutto è successo in fretta:mio padre è venuto in Lettonia con un vecchio camion,abbiamo imballato tutte le nostre cose e dopo 22 ore di viaggio è iniziata una nuova vita.
E' stato davvero folle anche perchè non conoscevo nemmeno una parola di tedesco e poi dentro di me ero un pò triste per il dover lasciare i miei amici della Lettonia ma al tempo stesso ero entusiasta di cominciare questa nuova vita."

Quali sono le differenze che hai potuto notare tra il tuo paese di origine e quello in cui vivi oramai da molto tempo?
"Beh,in Lettonia le persone sono molto chiuse e hanno bisogno del tempo per aprirsi agli altri,il che è l'esatto contrario di come sono gli austriaci i quali invece hanno una mentalità più aperta.
Però ti dico anche che se riuscirai a fare amicizia con un lettone,ecco questo lo sarà per tutta la tua vita."
Molto bene,allora io provo a fare amicizia con te,vediamo se hai ragione.

Parliamo ora di te in ambito sportivo.
"Si!
Per me ogni gara è stata davvero emozionante e mi piaceva competere con le altre atlete e rappresentare il mio paese con le migliori prestazioni che potevo fare.
Come Capricorno sono una persona ambiziosa e mi sono sempre posta obiettivi importanti e difficili da raggiungere.
Sono molto orgogliosa di quello che sono riuscita a fare per questo sport nel poco tempo che ho avuto.
Il progresso gara dopo gara è stata una cosa importante per me,il successo viene soprattutto da me stessa e diventare migliore è stato fondamentale nella mia crescita."

Ne parli al passato...
Nonostante questo ti chiedo di spiegarmi che cos'è per te questo sport.
"Lo slittino per me è uno sport così meraviglioso, è così complesso, non c'è solo un aspetto in cui devi essere bravo ma tanti di loro.
Devi essere molto atletico in molti modi come correre, saltare, coordinare e avere molta potenza tra le tue braccia e anche non dimenticare di essere molto flessibile.
Come puoi vedere questi sono tanti aspetti che devi allenare e non è facile inserirli tutti nelle sessioni di allenamento settimanali.
Inoltre, c'è il punto del materiale, migliore è il materiale, più veloce sarai, quindi gli atleti di slittino devono investire molto tempo nelle officine per preparare perfettamente le loro slitte per la prossima stagione.
È importante fare molta esperienza in pista per avere i migliori risultati in Coppa del Mondo.
Se c'è l'esperienza ci sarà la routine che è davvero utile per essere un buon atleta sulla slitta.
La costanza secondo me è molto importante per questo sport perché non hai molte corse per prepararti alle gare di coppa del mondo.
Per essere un buon luger si devono completare due aspetti:bisogna osare per provocare i tuoi limiti e non bisogna avere paura in pista.
Una gara di slittino è davvero molto interessante.
Da un lato c'è la partenza che deve essere molto potente e veloce e dall'altro c'è lo scivolamento in pista che deve essere molto calmo e scorrevole."

Stiamo vivendo un periodo storico particolarmente difficile,quali sono i tuoi obiettivi nella vita e nello sport nei prossimi mesi?
"Oh sì, è davvero un momento difficile, ma penso che dobbiamo trarne il meglio.
Devo ammettere che la mia carriera di slittino purtroppo è terminata l'anno scorso dopo la mia ultima stagione juniores.
Lo slittino sarà sempre una parte importante della mia vita, ma ho trovato nuovi obiettivi per me.
Ho iniziato a fare skeleton due mesi fa ed è una cosa che già adoro adesso.
Quindi voglio stare a vedere fino a che livello posso arrivare in questa disciplina,fare qualche gara e capire fino a dove posso ambire.
L'obiettivo quello grande è riuscire ad entrare nello Sports Army,l'esercito sportivo austriaco e competere per loro.
Sono entusiasta e non vedo l'ora di poter cominciare la nuova stagione.
Ah,non so se tu hai familiarità con lo skeleton..."
Cara Anna,certo che so cos'è e lo considero uno sport affascinante ma al tempo stesso pericolosissimo.
Lascio a te la spiegazione.
"Come lo slittino anche skeleton è uno sport sul ghiaccio.
La differenza è che l'atleta è sdraiato sulla pancia e viene giù sulla pista con la testa davanti.
La partenza anche è diversa, devi fare uno sprint e poi saltare sulla slitta, il che è davvero divertente.
Forse ti interesserai anche a questo sport."
Sicuramente!
Voglio diventare il tuo tifoso numero 1!

Ora parliamo un pò di Anna ragazza:vedo che sei molto simpatica e hai tantissima energia positiva,raccontami della tua vita,dei tuoi hobbies,dell'amore e di qualsiasi cosa tu voglia dire di te.
"Oh, grazie mille!
Sì,hai visto bene uno dei miei obiettivi nella vita:voglio ispirare le persone a non rinunciare mai ai loro sogni, qualunque cosa accada.
La vita non è facile e ci saranno sempre alti e bassi, ma se credi veramente in qualcosa, penso che tutto sia possibile se rimani positiva e dai il massimo.
Come ho sperimentato  su me stessa, quando qualcosa non va come vorresti che fosse, devi prendere quell'esperienza e imparare da essa perché è sempre un bene per qualcosa nella vita.
Credo davvero che tutto nella vita avvenga per una ragione!
Ho sempre sognato di essere un atleta e di andare alle Olimpiadi, quindi ho investito molto tempo nello slittino.
Nel momento in cui i miei allenatori hanno detto che era finita, mi sentivo come se la mia vita fosse finita, per un anno ero molto depressa e non sapevo cosa fare della mia vita perché la delusione di non aver raggiunto i miei obiettivi era enorme.
E poi c'è stato questo momento in cui ho capito che aspetta un minuto se voglio andare alle Olimpiadi non è ancora finita, sono giovane, sono atletica e ho molta esperienza su piste diverse.
Forse lo slittino non era esattamente lo sport giusto per me, quindi ho deciso di provare lo skeleton.
Oggi penso che tutti gli alti e bassi con lo slittino mi abbiano portato sulla retta via della mia vita e mi abbiano preparato per questa nuova sfida!
Credo di essere sulla buona strada ora per raggiungere i miei obiettivi."

"Al momento sto studiando economia internazionale all'università di Innsbruck e lavoro come allenatore di slittino per i bambini più piccoli.
Mi rende davvero felice vedere quando i bambini stanno migliorando se stessi e diventano sempre più bravi ad ogni allenamento.
Inoltre, mi sto preparando atleticamente con  molto impegno.
Questo allenamento è molto diverso dall'allenamento con lo slittino, c'è così tanto lavoro sulle gambe da fare, sprint e salti, è necessario avere gambe molto veloci per essere veloci all'inizio con lo skeleton.
Uno dei miei più grandi hobby oltre allo sport è la musica.
Adoro ballare e cantare.
Già da piccola amavo il modo in cui la musica mi faceva sentire.
Inoltre, quando sono alle gare adoro ascoltare la musica, mi aiuta a calmarmi e anon pensare troppo alla competizione."

Siamo in estate e tu pratichi uno sport decisamente invernale.
Come sono le giornate di un'atleta che fa le tue stesse discipline?
"Quando c'è una gara la giornata è sempre la stessa.
Ti svegli la mattina e fai una colazione davvero deliziosa e salutare.
E poi puoi prepararti per la gara controllando di avere tutto ciò che ti serve e che la slitta sia pronta per la gara.
L'importante è che tu sia abbastanza in anticipo prima che la gara inizi in pista, perché la slitta deve avere una certa temperatura degli acciai che è in base alla temperatura esterna e alla temperatura del ghiaccio, per poter competere.
Inoltre, è importante riscaldarsi correttamente, poiché fuori fa quasi sempre molto freddo, per avere la migliore prestazione iniziale il corpo deve essere abbastanza caldo e anche per evitare lesioni.
Poco prima della gara è importante concentrarsi e poi dare il massimo.
Dopo la gara tifo sempre per i miei compagni di squadra.
In estate è importante diventare atletici e bravi nelle partenze.
Poiché non abbiamo molte opzioni per esercitarci a scivolare durante l'estate, stiamo cercando di migliorare nelle partenze, allenandoci sul ghiaccio sulle rampe di partenza.
Inoltre, a volte andiamo in pista per guidare con le slitte a ruote sull'asfalto, il che è molto divertente.
Skeleton e slittino sono due sports ancora poco diffusi e quindi dobbiamo fare cose per renderlo popolare.
Ma adoro spiegare alle persone e far loro sapere perché sono così speciali."

Come vedi il tuo futuro?
Hai dei sogni da realizzare??
"Vedo sicuramente il mio futuro da come atleta e un modello per altri appassionati di sport e forse anche per appassionati di sport che non ne sono così innamorati.
E, naturalmente, il mio sogno più grande è andare alle Olimpiadi e portare a casa una medaglia per l'Austria!
Grazie per questa bellissima intervista è stato davvero divertente parlare della mia passione e spero che i tuoi lettori avranno una buona impressione sullo sport su pista di ghiaccio."

Grazie di cuore a te.

Raccontiamo Talenti vi ha presentato
Anna Saulite.

Intervista davvero notevole,Anna è speciale e sono certo che ognuno di voi avrà saputo apprezzare le sue particolari,rare doti umane.
Sarò lieto e onorato in futuro di potervi aggiornare sui sicuri successi sportivi e nella vita della meravigliosa ospite di oggi.

domenica 2 agosto 2020

Roberta Laganà

Roberta Laganà

Riprendo oggi le pubblicazioni sul blog dopo qualche mese di assenza.
Ricomincio da una persona entrata nel mio mondo qualche settimana fa.
In pochissimo tempo l'ospite di oggi mi ha trasmesso tutte le sue doti.
L'intervista è clamorosamente bella e anche molto emozionante.
Buona lettura a tutti.

In primis,è un grande onore per me poter scrivere di te e raccontarti.
Parto subito con le prime domande:quando comincia la tua avventura nella moda?
Come ti si sono aperte le porte del mondo fashion?
"Credimi l'onore è tutto mio.
Sono lusingata e ti ringrazio per aver pensato che io possa essere un soggetto meritevole di interesse.
In realtà iniziò tutto quando ero alle scuole elementari. 
Fui fermata in un centro commerciale e, dopo che mia mamma si fu accertata che per me fosse più un gioco che un lavoro, iniziai nel settore, più o meno fino alla seconda media.
Da adulta invece risulto come una New Face.
Sono riuscita a farmi conoscere alle diverse agenzie, tramite la mia agenzia madre, la WMM.
La mia MA (mother agency) mi scrisse su Instagram, quando il mio profilo scarseggiava veramente di foto seriose..
Le devo molto in quanto ha creduto che potessi avere concrete opportunità lavorative nel settore forse anche prima che ci credessi io.
Inizialmente ero concentrata sul mio primo anno di università e lasciai perdere, ma quando iniziai a cercare lavoro li ricontattai visto che avevo bisogno di qualcosa che fosse conciliabile con lo studio."
WMM models,l'Elite(dove ti ho notata io),sono nomi importantissimi a livello planetario ma seguendoti ho visto anche tutti gli altri tuoi lavori con altre agenzie internazionali.
Raccontami appunto di questi lavori ed in quali luoghi si sono svolti.
"La WMM è la mia agenzia madre, ovvero è quell'agenzia che ha (anche) il compito di trovare dei placement worldwide alla modella.
Ovviamente inizialmente abbiamo cercato contatti a Milano dato che vivo qua.
Ancora prima di prenderne coscienza ero con Elite milano, la quale grazie alla sua notorietà è riuscita a farmi  lavorare con grandi marche.
Ho fatto qualche editoriale tra Elle Italia per Gucci, l'Officiel Baltics e Nuicons per Diesel, tra gli altri lavori ad esempio ho collaborato con Off White, Missoni, Freddy, Manila Grace, Antonioli, Anyebye  e The Double F.
A fine 2019 ho firmato con un'agenzia molto buona in Spagna, la Trend.
Da qualche mese sono anche con Place ad Amburgo e con Fotogen in Svizzera, ma solo in direct booking.
Avevo in programma di partire questa estate e andare a lavorare in Spagna, ma con la situazione del covid non se ne è potuto più di tanto discutere.
Per ora ho avuto il piacere solo di lavorare a Zurigo al di fuori dell'Italia, ma sinceramente non aspetto altro che salire su un aereo quando questa situazione si sistemerà."

C'è da perdersi nei tuoi meravigliosi scatti,il tuo portfolio sul sito di WMM ma anche su quello di Elite è pazzesco,complimenti Roberta!
Che tipo di rapporto hai con il tuo corpo?
Cosa fai per mantenerti in forma?
"Ti ringrazio veramente, è bello un po' per tutti quando il proprio lavoro viene apprezzato.
Devo dire che per quanto riguarda la forma fisica son sempre stata abbastanza magra di costituzione.
Il mio rapporto con il cibo ha avuto un po' di alti e bassi e mi piace essere onesta a riguardo, trovo sbagliato idealizzare troppo la figura di una modella,non è vero che non mangiamo o non sgarriamo mai.
All’inizio non sapevo gestire bene il tempo,quindi per lo stress alle volte tendevo ad eccedere parecchio con il cibo spazzatura,inoltre non avevo idea di cosa fosse un work out.
La forma fisica è ovviamente parte integrante del mio lavoro, quindi mi sono informata e ho iniziato a mangiare più sano.
Adesso mi alleno in casa con solo un tappetino, a volte tutti i giorni, a volte salto anche una settimana.
Non è tutto immediato, ma ne vale la pena: ora ho davvero molta più sicurezza in me stessa, molta più coscienza di quello che mangio e sono molto più energica.
Detto ciò non mi nego assolutamente nulla, basta solo trovare il proprio equilibrio.Senza questo lavoro probabilmente non avrei mai imparato a mangiare come si deve e quindi gliene ne sono grata."

Come ho scritto in apertura,comunicando con te in questi giorni mi sono reso conto praticamente da subito di approcciarmi ad una ragazza assolutamente semplice ed intelligente,quali sono,oltre a quelle da me appena citate,le altre tue doti?
"Credo che definirmi una ragazza semplice ed intelligente sono due dei complimenti più belli che qualcuno mi possa fare,veramente.
Ti ringrazio davvero per considerarmi una persona del genere.
Direi proprio che sono una persona semplice, mi piacciono le piccole cose e non pretendo mai troppo da niente e da nessuno, inoltre tendo ad adattarmi ad ogni situazione abbastanza facilmente.
Personalmente non so se lo si possa reputare una dote o meno, ma credo che un mio pregio possa essere il fatto che sono una persona estremamente sincera.
Anche se alle volte può quasi risultare problematico, io  trovo di estrema importanza circondarsi di persone vere.
Diciamo che  comunque una cosa che reputo positiva é che cerco sempre di migliorare  sotto qualsiasi aspetto, da quello caratteriale, a quello culturale, lavorativo o intellettuale.
Sono molto curiosa e aperta mentalmente,  credo che non si finisca mai di imparare."

Sei lanciatissima e quindi sono curioso di sapere quali sono i tuoi progetti per i mesi a venire e se hai obiettivi da raggiungere a breve/medio termine.
"Per ora gli obbiettivi più concreti che ho comprendono l’andare a vivere  un po’ più in centro Milano, laurearmi alla Triennale e andare all'estero a lavorare qualche mese.
Per l’Università ce la metto tutta, ma per quanto riguarda andare all'estero purtroppo ora non dipende tanto da me scegliere il quando e il dove, quanto dalla situazione che si avrà con il virus nei mesi a venire.
Spero di riuscire comunque presto a partire e che questa spiacevole situazione vada a scemare."
Chi è la bellissima,particolarissima Roberta?
Mi hai appena accennato dell'Università,cosa studi?
Quali sono i tuoi hobbies e le tue passioni?
Come ami spendere il tempo libero?
"Grazie ancora per queste definizioni, sei gentilissimo.
Frequento il corso di Scienze internazionali e vorrei specializzarmi poi in commercio internazionale.
Le mie passioni più grandi rimangono due: viaggiare e stare in mezzo alla natura.
Sono vegetariana da più di 6 anni e amo gli animali oltre che i paesaggi incontaminati.Per quanto riguarda il viaggiare non mi piace fare solamente la turista, preferisco viverlo un luogo, ma non è sempre possibile perché per farlo serve sicuramente più tempo.Comunque tutto ciò che faccio è volto a visitare nuovi posti,sia grazie al mio lavoro attuale che anche a quello che andrò a fare nel futuro.
Tra lavoro, studio e allenamento quando ho tempo libero sinceramente più che dedicarmi a me stessa, cerco di vedere i miei amici.
Credo molto nel valore dell'amicizia e tendo a farne una priorità.
Non ho molto tempo per me, ma quando posso  mi piace stare a casa a leggere libri, ascoltare musica e cucinare cose strane trovate su internet."



Sei diventata la musa di tanti professionisti del mondo dell'immagine e della moda,chi sono le persone alle quali sei maggiormente legata.
Ma anche,mi piacerebbe sapere se hai dei lavori in particolare per i quali conservi un piacevole ricordo.

"Definirmi musa è molto più che un complimento , sono stata io fortunata a lavorare con certi nomi devo essere sincera.
C'è da dire che sono una persona un sacco spontanea, tendo ad andare d'accordo quasi con tutti, quindi se il team è energico lego davvero con chiunque.
Trovo sia importante che ci sia armonia nel team e posso solo ringraziare tutte le persone con cui ho collaborato per averlo reso sempre possibile.Nel mondo della moda sono un po' affezionata a Dolce e Gabbana, ma più per un'esperienza personale  in quanto è stato il mio primo lavoro da bambina.
Ricordo di essermi divertita parecchio con i loro lavori,inoltre fu la prima volta che da bambina timidissima mi vidi su un cartellone e su una rivista."

La redazione di Raccontiamo Talenti vi ha presentato Roberta Laganà.
Ringrazio davvero di cuore Roberta per l'immediata disponibilità,per il suo essere stata spontanea e per la gentile concessione delle sue immagini.
Laddove mi venisse richiesto pubblicherò molto volentieri il nome degli autori di questi pregevolissimi scatti.
Robertà Laganà rappresenta il top a livello mondiale per tutto quello che fa a livello professionale.
A me piace però rimarcare il fatto di essermi trovato davanti una ragazza di una semplicità disarmante e di una rara umanità.
Ancora tanti complimenti a lei.