domenica 25 ottobre 2020

Erica Gigli

Erica Gigli

Vi piace la radio?
In quanti momenti della vostra quoidianità questo media vi accompagna,vi informa,vi intrattiene?
Nonostante l'avanzare di nuove tecnologie io reputo ancora oggi la radio il miglior strumento di comunicazione.
A partire dalle cose più semplici fino ad arrivare a ben definiti connotati artistici.
Faccio questa premessa perchè oggi ho l'onore di ospitare la mia speaker preferita.
Una voce bellissima,la simpatia fatta persona anche fuori onda.
E' un privilegio per me poter interagire con la splendida Erica e potervi riportare quanto mi ha raccontato di lei.

Come prima curiosità ti chiedo il perchè si diventa speaker?
Come nasce questa particolare passione?
"Mi sento di rispondere che si entra nel mondo della radiofonia perchè si ha il desiderio di comunicare,si hanno insomma delle cose da dire.
Io ho diverse esperienze nella mia vita come ad esempio il teatro,la radio è arrivata un pò dopo ma il senso di volere esprimere quanto si ha dentro è quello.
Ti racconto un aneddoto:pensa che il mio primo impatto con una radio è stato proprio durante uno spettacolo teatrale nel quale ho recitato.
Radio Gold era venuta per un'intervista e mi ricordo che mi domandarono se volessi provare a stare dietro un microfono.
Da qui è cominciato il tutto e ora dopo l'esperienza nella radio della mia città,sono da qualche tempo a Radio Babboleo di Genova.
Hai partecipato anche a Rds Academy,com'è andata,cosa ha lasciato dentro di te?
"Ho un bel ricordo di questa esperienza,sono arrivata quinta e sai,a guardarmi indietro ho un pò di rammarico in quanto credo che io potessi fare meglio...
Ma comunque,successivamente anche grazie a Rds Academy,con l'invio dei miei demo alle varie radio è arrivata la chiamata di Radio Babboleo."
Che tipo di rapporto hai con chi ti ascolta?
"Sai,all'inizio avevo un poco di timore in quanto temevo la mancanza di una vera e propria fisicità come può essere il guardarsi negli occhi.
Poi mi sono resa conto che la radio entra nelle case,nelle auto,nei negozi,nei luoghi di lavoro.
La capacità di arrivare della radio,in maniera non invadente,mi ha convinta che questa che sto portando avanti è la strada giusta da percorrere."
La bella Erica non è solo radio ma tantissime altre forme di arte.
Ne colgo l'occasione per domandarle delle sue esperienze teatrali...
"Il teatro è stata una conseguenza diretta di un'altra delle mie passioni:faccio danza da quando ero molto piccola e proprio una delle mie insegnanti mi disse di allargare i miei orizzonti provando la recitazione.
Nel 2009 ho iniziato ad alternare gli studi con la frequentazione di una scuola di musical ad Alessandria e da qui è cominciata la mia carriera teatrale con la quale ho preso parte a diverse tournee nazionali.
Una volta arrivata la radio ho spostato la mia attenzione sulla voce anche se devo dirti che la mia partecipazione a "La bisbetica domata" è un bel ricordo perchè questo spettacolo è arrivato in un momento di grande cambiamento nella mia vita e quindi sono molto legata al tour di quest'opera che abbiamo portato in scena nei teatri del Piemonte."
Secondo voi Erica si limita a radio e teatro???
"Assolutamente no!
Sono anche cantante in un trio dove tra le altre cose suona mio padre.
Idea nata proprio da lui:aveva il desiderio di cantare con me,sua figlia,e siccome io era un pò che non cantavo eccolo accontentato.
Così sono nati i Gigli & Friends."
Cercate Erica sui social e troverete tutte le informazioni sulle esibizioni di questo ottimo sodalizio musicale.
Inoltre potrete immergervi ancora di più nelle notevoli doti artistiche ed umane della mia ospite.
Qualità artistiche a parte.quale è stato il tuo percorso formativo/scolastico?
"Ho sempre avuto una duplice natura:oltre a quella appunto artistica ho anche quella di educatrice.
Pensa che una definizione che mi è stata data è quella di "educattrice"...
Non ho mai avuto il coraggio di mollare nessuna delle due cose.
Ho studiato scienze dell'educazione e la mia prima esperienza di lavoro è stata in una comunità psichiatrica.
Adesso seguo famiglie che vivono un disagio abitativo e da pochi mesi sto seguendo dei corsi di aggiornamento e specializzazione sui disturbi comportamentali dati da problematiche come può essere ad esempio l'autismo.
A questo proposito aggiungo che sto provando ad usare il teatro come forma di unione tra le persone che vivono questo tipo di difficoltà,cercando di fare capire loro che nessuno deve rimanere indietro.
Il progetto si chiama "Teatro nello spazio"."
La tua giornata è di 24 ore come la nostra?
Chiedo perchè davvero porti avanti tantissime iniziative,complimenti.
Sei strepitosa,a volte anche sconvolgente.
Ovviamente tutto in senso strapositivo.
Devi avere un carattere deciso mi sa...
"Sono una persona sempre in trasformazione,sono orgogliosa e rigida nel raggiungimento degli obiettivi.
Mi piace ascoltare considerato anche il lavoro che faccio
Chi sta accanto a me deve sapermi stimolare.
Oltre a questo sono una persona che dà amore al 100%"
Fortunatissimo il tuo compagno allora.
Non scrivo niente di lui,lascio la curiosità ai miei lettori invitandoli ulteriormente ad entrare nel tuo/vostro mondo fatto di Arte con la A maiuscola.
Ultima domanda:come vedi la tua vita proiettata in un futuro magari non prossimo ma più lontano?
"Faccio un pò fatica a scegliere tra l'educatrice ed il resto.
Una parte di me è molto concreta,appunto quella legata al mio lavoro.
Ho il sogno di vivere grazie all'arte e sono consapevole che comunque non riuscirei mai a rinunciare totalmente alle mie passioni e ai miei interessi.
Maya!!!!!!!!!
Sono stato professionale sino ad ora,adesso concedetemi la divagazione:sono innamorato di Maya,la meravigliosa cagnolona di Erica!!!

Raccontiamo Talenti
vi ha presentato
Erica Gigli.

A Erica va un grandissimo ringraziamento per la travolgente simpatia e la grande disponibiltà.
Erica Gigli è presentissima sui social e potere ascoltarla nei pomeriggi di Radio Babboleo.
Anche fuori dalla Liguria grazie a internet,vi assicuro che ne vale la pena.

Nessun commento: