giovedì 25 novembre 2021

Lisa Schulte


Lisa Schulte

In previsione di Pechino 2022,i prossimi venturi Giochi Olimpici,mi porto avanti pubblicando l'intervista a una meravigliosa atleta della nazionale austriaca di slittino.
Sono felice ed onorato di poter ospitare nel mio blog la fortissima Lisa.

Cara campionessa,come prima curiosità ti chiedo di raccontarmi quale è stato il tuo primo approccio con il mondo delle slitte.
"Ho iniziato con lo slittino quando avevo 10 anni:un amico della scuola elementare mi ha fatto conoscere questo sport."
A livello juniores il tuo palmares comprende un'eccezionale medaglia d'oro a squadre e un prestigioso terzo posto nel singolo...
"Si esatto.
La medaglia d'oro con la squadra ai Mondiali Juniores di Innsbruck significa molto per me perchè sono uscita nella gara singola.
Anche condividere il podio con mio fratello,con Juri e Riccardo è stata una bella esperienza."



"Invece il World Championship di Oberhof è stato un ottimo finale per la mia carriera da giovane.
Dopo essere stata in testa nella prima manche ho commesso un errore nella seconda e mi sono classificata al terzo posto.
Ero comunque molto felice per la medaglia di bronzo."
Successivamente a queste due belle imprese ne hai una terza anch'essa notevole da raccontarmi...
"Si,ai Mondiali under 23 ho vinto la medaglia d'argento,un podio che significa molto per me perchè arrivavo da un periodo dove faticavo molto in pista e questo risultato mi ha trasmesso molta fiducia in me stessa.
Inoltre Konigssee è una delle mie piste preferite ed è davvero triste che non gareggeremo lì per un pò."

E' proprio di pochissimi giorni fa la tua più recente impresa sportiva,tra l'altro ottenuta in Cina.
Mi racconti come è andata?
"La Cina è stata sicuramente un'esperienza nuova e diversa da ogni altro paese dove sono stata.
A causa del covid siamo dovute stare in quarantena per alcuni giorni,e anche dopo ci è stato permesso di stare solo in hotel e in pista.
Appunto pensando alla pista ho da dirti che è gigante e molto bella,sembra come se fosse un serpente.
Mi piace molto come forma e dopo buoni allenamenti sono riuscita a mettere a segno due buone manche ma mai mi sarei aspettata di concludere la gara sul podio.
Sono molto grata e felice per questo viaggio anche se la quarantena è stata molto dura."
Terzo posto su quella che sarà la pista olimpica,non aggiungo altro.
Mentre i lettori possono continuare a scorrere le foto che ho scelto(tra tante,una più bella dell'altra) ti chiedo qual è il tuo obiettivo per i prossimi mesi e per le gare che verranno.

"Sicuramente voglio ottenere come risultato quello di stabilirmi tra le prime sei slittiniste della Coppa del Mondo e voglio anche qualificarmi per i Giochi Olimpici."
Sei bellissima Lisa,e anche molto molto simpatica e solare.
Però io so che fai anche tante altre cose oltre all'ambito sportivo...
"Oltre allo slittino amo trascorrere del tempo con la mia famiglia,con i miei cani e anche con gli amici.
Mi piace andare in moto e provare cose nuove.
Un'altra mia passione è la pasticceria.
Inoltre dall'anno scorso sono entrata nella scuola di polizia."
Infatti nei profili social della mia ospite di oggi potete trovare le foto dei suoi prelibati dolci e anche di Lisa in divisa militare.
Vedendoti proiettata nel futuro,quali sono i tuoi sogni da vedere realizzati?
"Se rimaniamo in ambito sportivo sicuramente vorrei vincere una medaglia olimpica.
Invece se penso a quando sarò più grande mi piacerebbe avere una fattoria con i cavalli e con molti altri animali."
Quando sarai più grande,già perchè mi sono dimenticato di scrivere che sei del 2000 e che compirai 21 anni il prossimo 13 Dicembre.

Raccontiamo Talenti 
vi ha presentato 
Lisa  Schulte.

Nel ringraziare questa gentilissima ragazza le auguro grandi e notevoli successi sia nello sport che nella vita.
Lisa è sorprendente per semplicità ed umanità.
E' stato bello realizzare insieme questa pagina.
Come sarà bello per me nei prossimi mesi/anni tifare per lei e sognare di vederla trionfare nelle piste più importanti del pianeta.

giovedì 18 novembre 2021

Elena Baic

Elena Baic

Riprendo oggi a scrivere dopo qualche mese di assenza e lo faccio ospitando la palleggiatrice del futuro.
Sto seguendo da qualche tempo le gesta atletiche di questa giovanissima ragazza e ne sono rimasto stupito per doti tecniche ma anche e soprattutto per il carattere e la grinta che mette ogni volta che scende in campo.
Elena ha solamente 16 anni ma è la capitana della sua squadra.
Ma non voglio anticiparvi altro,vi lascio alle sue parole.


Ciao!
Com'è che si diventa così presto giocatrice di pallavolo?
"Ho iniziato con i primi allenamenti quando avevo 8 anni.
Sai,guardavo il volley a casa alla tv e subito ho avuto il sogno di poterlo fare il mio sport."
Di quale team fai parte?
"Sono nel roster dello Spartak Subotica e gioco nel ruolo di alzatrice."

16 anni,da due titolare nello Spartak Subotica e sei anche la capitana.
Direi tantissimo,alla tua età già giochi nel principale campionato della Serbia,con le senior tra l'altro.
Ma quali sono le tue caratteristiche di atleta?
"Sicuramente sono dotata di un buon servizio,ho una certa creatività nel distribuire il gioco e anche trasmetto energia al resto della squadra."
Giochi anche con le tue pari età della nazionale serba,mi racconti cos'è per te rappresentare il tuo paese?
"E' sempre un grande onore ricevere un invito per la squadra nazionale.
Siamo state in Messico ai Campionati del Mondo ed è stata un'esperienza fantastica:persone amichevoli,musica e buona energia.
Siamo arrivate al quarto posto,il che non è poco,ma penso che potevamo anche vincere una medaglia.
Siamo state in Messico un mese,i preparativi al mondiale sono stati difficili e abbiamo avuto un paio di infortuni.
Ma questo periodo è stato una grande scuola per me e per tutte le altre ragazze:abbiamo condiviso tutte insieme,da squadra,sia le lacrime che le risate."

La mia nuova palleggiatrice preferita che tipo di ragazza è?
"Come persona,come puoi vedere anche tu,sono sempre sorridente e ho la passione infuocata per tutto ciò che pratico.
Al di fuori della pallavolo vivo in un mondo tutto mio,quando sono ispirata scrivo testi.
Mi piace tanto questa cosa dello scrivere e anche un'altra cosa,ascolto musica tutto il giorno.
Sono circondata da affetto,sia da parte della mia famiglia che anche da parte degli amici."

Che obiettivi hai per la stagione in corso?
"Sicuramente voglio progredire molto,voglio allenarmi per migliorarmi come atleta per elevare il mio gioco a un livello superiore.
L'obiettivo dello Spartak Subotica è cercare di entrare nelle 6 migliori squadre della Serbia."

"Penso che progressi e miglioramenti non mancheranno perchè sono fortunata ad avere Predrag Zucovic come allenatore:lui ha una grandissima conoscenza della pallavolo."
Credo che anche lui si ritenga privilegiato dal poter far crescere una super alzatrice come sei tu!

Se invece ti chiedo cosa aspetti dal domani?
Ovvero come vedi il tuo futuro??
"Ho sogni ed aspettative molto alte.
Non voglio essere paragonata a nessun'altra palleggiatrice che adesso è campionessa perchè credo che ognuna sia speciale a modo suo.
Ogni alzatrice ha il proprio timbro nel gioco ed io ho il mio.
Anche se sono molto giovane io credo nel successo.
Ovviamente impegnandomi ed allenandomi per raggiungerlo.
Questo è il momento di credere in questo sogno,è il momento di credere in quello che un giorno diventerà la mia vita."

Sei sicura di avere 16 anni???
31 Agosto 2005 è la data di nascita di questa brava e bella ragazza.
Amici del volley di tutto il mondo,segnatevi il suo nome!

Raccontiamo Talenti 
vi ha presentato
Elena Baic.

Elena!!!!!!
Grazie davvero di cuore per l'intervista e per le belle,sane emozioni che mi hai trasmesso.
Da oggi hai un nuovo sostenitore e sicuramente chi leggerà non mancherà di apprezzarti per la splendida persona che sei.
Sei talmente giovane che ho la certezza che in futuro passerò da te per chiederti di aggiornarmi su quelle che nel frattempo saranno le tue vittorie nello sport e nella vita.